fbpx
FeaturedRecensioniRecensioni TechTech

Recensione Abbott Libre Sense: il biosensore del glucosio per gli atleti

Abbiamo tenuto al braccio Libre Sense, il dispositivo Abbott che monitora la glicemia minuto per minuto e comunica con lo smartphone

Abbiamo portato al braccio il biosensore per la glicemia di Abbott pensato per lo sport e gli sportivi, il nuovo Libre Sense. Il dispositivo, grande come una moneta da due euro, analizza il glucosio nel corpo ed è ottimo per chi vuole regolare la propria alimentazione e il proprio allenamento. Il sensore resta attaccato al braccio per 14 giorni, resiste (bene) all’acqua e al sudore, fornendo informazioni sulla glicemia. I dati monitorati possono essere raccolti e analizzati con lo smartphone. Il biosensore Abbott ci ha accompagnato per due settimane. Scoprite cosa ne pensiamo nella nostra recensione di Abbott Libre Sense.

Abbott Libre Sense recensione: il biosensore per gli atleti

Abbott è un’azienda che produce dispositivi medici con una grande esperienza nel proporre soluzioni per le persone con il diabete. Grazie alle conoscenze di settore, l’azienda ha pensato di mettere la propria esperienza al servizio degli sportivi normoglicemici.

Nonostante il dispositivo arrivi in una scatola che ricorda più un farmaco tecnologico che i gadget che siamo soliti recensire, la cosa importante da specificare subito è che Abbott Libre Sense non è un dispositivo medico. Questo è dovuto anche al fatto che il sensore non è riutilizzabile.

libre sense abbott sensore glicemia packaging

Come funziona Abbott Libre Sense

Abbott Libre Sense è un biosensore del glucosio usa e getta per uso personale. Il dispositivo permette ad atleti e sportivi di misurare il glucosio in maniera continua. In questo modo, chi lo indossa può monitorare e capire meglio la correlazione tra i livelli di glucosio e le proprie prestazioni e, quindi, l’efficacia della propria alimentazione.  Alla base del suo funzionamento troviamo la tecnologia Abbott FreeStyle Libre, sviluppata per le persone con il diabete e leader mondiale. Il monitoraggio dei dati avviene tramite un’app mobile.

Il sensore Libre Sense va applicato nella parte posteriore sopra al tricipite e deve essere indossato in maniera continuativa per 14 giorni. Una volta terminate le due settimane di prove, il biosensore per la glicemia va rimosso e non può essere usato di nuovo.

La comodità di questa soluzione è che il dispositivo arriva già calibrato e pronto all’uso. Basta collegarlo all’applicazione SuperSapiens (di cui vi parleremo nei prossimi paragrafi). Quindi, una volta sistemato sul vostro braccio, potete utilizzarlo immediatamente per monitorare la vostra glicemia mentre andate in bici, correte, nuotate o altro. 

Come indossare Libre Sense

Abbott ha dotato Libre Sense di un piccolo ago che si inserisce sotto pelle e analizza la glicemia nel tessuto molle sotto al braccio. Ma non spaventatevi, indossarlo non è affatto doloroso: non sentite assolutamente nulla.

Nella confezione trovate uno scatolino sigillato che contiene il sensore e un applicatore in plastica. Dopo aver disinfettato la parte del braccio dove volete applicarlo (comunque nella parte posteriore sopra al tricipite), rimuovete la pellicola.

Vedete la parte superiore del sensore. Ora prendete l’applicatore e togliete il tappo svitandolo. Allineate il varco sul bordo dell’applicatore con il dentello sulla plastica attorno al biosensore (si riconosce facilmente). Ora premete l’applicatore finché riuscite: non serve molta forza. Adesso non vi resta altro che appoggiare l’applicatore al braccio e premere.

Il risultato nel nostro test è stato ottimo. Abbott Libre Sense è rimasto fermamente ancorato al braccio, senza dolore o problemi di alcun tipo. Abbiamo la pelle particolarmente sensibile e per i primi minuti l’adesivo con cui aderisce alla pelle ci ha un po’ infastidito. Non appena ci siamo abituati alla sensazione, ci siamo trovati a dimenticarci di averlo applicato: dopo averlo indossato per un po’, non lo sentirete più.

FREESTYLE OPTIUM NEO GLUCOSIO E CHETONE METRO
  • Freestyle Optium NEO
  • Glucosio Nel Sangue e Chetone Monitor
  • Moda Indicatori

Il biosensore: comodità e praticità d’uso

Libre Sense è comodo da indossare. Il primo giorno abbiamo prestato particolare attenzione a non rimuoverlo facendo la doccia dopo una corsa o mentre ci spogliavamo. Gli altri 13 il problema non ce lo siamo più posto. Abbiamo sudato e bagnato il braccio, lo abbiamo strapazzato togliendo e mettendo i vestiti. A dirla tutta ci abbiamo anche picchiato contro un paio di volte: se non volete toglierlo, non viene via.

Le uniche volte in cui ci siamo ricordati di averlo era quando l’app Supersapiens ci avvisava di rifare la scansione per connettere il telefono oppure quando volevamo fare vedere a qualcuno il nostro nuovo prodotto. In tutta franchezza, pensavamo ci avrebbe potuto infastidire durante gli esercizi per i tricipiti ma non è stato così. Persone più muscolose di noi potrebbero forse rendersi conto del Libre Sense mentre si allenano ma dubitiamo possa dare fastidio.

abbott libre sense recensione sensore dati

App Supersapiens: raccolta dati e analisi

Come funziona l’app Supersapiens

Per leggere i dati raccolti con Libre Sense, Abbott si è affidata a Supersapiens. L’applicazione per smartphone è disponibile sia per Android che per iOS. Supersapiens fornisce anche le FAQ, che troviamo molto complete. All’inizio abbiamo avuto dei problemi a registrare l’applicazione, che il team di supporto ha risolto in pochissimo tempo. Ci siamo poi accorti che avremmo potuto fare a meno di contattarli: il problema era con lo smartphone. Infatti, abbiamo provato con altri dispositivi e funziona tutto perfettamente.

Supersapiens
Supersapiens
Developer: Tt1 Products, Inc
Price: Free
‎Supersapiens
‎Supersapiens
Developer: TT1 Products, Inc
Price: Free

Per registrare l’account Supersapiens chiede parecchi dati. Oltre a peso e altezza (standard per le app dei wearable per lo sport) chiede anche la razza (avremmo preferito un’altra traduzione dall’inglese), il livello di attività fisica attuale e la dieta (per esempio mediterranea). Per registrare il sensore basta premere “accoppia il nuovo biosensore” da qualsiasi schermata.

L’accoppiamento è stato velocissimo. A questo punto parte un timer: dopo un’ora Libre Sense è attivo. Quando abbiamo dovuto collegare nuovamente il sensore (che registra fino a 7 ore di dati senza bisogno di essere accoppiato) a volte ci è capitato di dover provare più di una volta ad avvicinarlo al dispositivo. Questa parte dell’esperienza software non è perfetta ma crediamo possa essere sistemata con un futuro aggiornamento. Tutto sommato è soddisfacente.

abbott libre sense supersapiens dati

Accuratezza dei dati raccolti

Nella schermata principale vedete un grafico del glucosio nel corpo, con la fascia grigia che indica il range di valori in cui stare. Durante il sonno e l’attività sportiva la glicemia cala, per salire nell’orario dei pasti. Nella sezione Approfondimenti potete vedere quanto passate nelle varie zone glicemiche e quanto varia il livello durante la giornata. Potete anche vedere le medie della settimana, del mese e anche oltre. La sezione Apprendi permette di leggere materiale interessante sul rapporto tra glucosio nell’organismo e sport, dandovi un’idea di che obiettivi darvi.

Non abbiamo confrontato i dati letti con un’apparecchiatura medica perché non è questo l’obiettivo che si pone Abbott con Libre Sense. Abbiamo verificato i picchi durante i pasti, diversi a seconda della quantità di carboidrati assunti e del loro rapporto sul pasto. Abbiamo visto come il protrarsi dell’allenamento porti a un calo glicemico.

La mappa della glicemia tracciata da Libre Sense non può fare da presidio medico ma offre un’analisi minuto per minuto, interessante per chi si allena. Un modo ulteriore per conoscere il proprio corpo.

Abbott Libre Sense recensione: vale la pena acquistarlo?

La tecnologia per lo sport è sempre più sofisticata: i biosensori non sono più prodotti esclusivi per atleti olimpici ma un aiuto agli sportivi di ogni livello. Conoscere l’apporto glicemico può aiutare anche chi non fa sport a livello agonistico. Permette di gestirvi meglio durante un’escursione in montagna, una corsa lunga o un giro sostenuto in bicicletta.

Abbott Libre Sense: prezzi e pacchetti

Il prezzo però potrebbe fare la differenza per gli amatori. Il Pacchetto di Prova, che contiene due biosensori e dura quindi un mese, costa 160 euro. Il Pacchetto Allenamento costa 420 euro, contiene sei sensori e dura tre mesi. In alternativa, potete prendere Abbott Libre Sense in abbonamento, con addebiti ogni 28 giorni da 130 euro (quindi risparmiando 30 euro al mese). Trovate tutte le offerte a questo indirizzo.

A queste cifre, gli amatori potrebbero considerare di testare il Pacchetto di Prova per avere dei valori di base cui fare riferimento. Chi invece si allena per preparare corse di lunga distanza e gare in bicicletta può avere un alleato importante nel biosensore di Abbott, da prendere in abbonamento. Il biosensore fa esattamente quanto pubblicizzato: se vale la pena acquistarlo dovete deciderlo in base al prezzo e a quanto vi allenate.

Abbott Libre Sense

Pro Pros Icon
  • Comodo
  • Resistente
  • Preciso
Contro Cons Icon
  • Costo per gli amatori

Altro su Libre Sense e sulla tecnologia applicata allo sport

Vuoi sapere altro su Libre Sense o sui dispositivi tecnologici utilizzati per monitorare le prestazioni atletiche? Abbiamo quello che fa per te.

LEGGI ANCHE:

 

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button