fbpx
NewsTech

Una ragazza ha ingoiato una delle sue AirPods che ha continuato a funzionare

Il caso è avvenuto a Boston ed è stato raccontato dalla ragazza su TikTok

Carli Bellmer, una 27enne di Boston, è stata, suo malgrado, protagonista di uno spiacevole evento che coinvolge le sue AirPods. La ragazza, a causa di uno stato di malessere, voleva prendere una compressa di ibuprofene da 800 mg. Per una distrazione, però, Carli ha ingoiato una delle sue AirPods che ha continuato a funzionare anche nello stomaco della ragazza che ha anche inviato (per errore) un messaggio vocale dal suo stomaco.

Il caso delle AirPods nello stomaco è stato raccontato dalla ragazza su TikTok

Subito dopo l’accaduto, Carli ha ben pensato di raccontare tutto su TikTok diventando, inevitabilmente, subito virale e raccogliendo centinaia di like. Il video in cui Carli racconta l’accaduto è stato poi rimosso da TikTok per una presunta violazione delle linee guida. Successivamente, la ragazza ha ricaricato parte del video originale ed ha fornito ulteriori aggiornamenti sull’accaduto affermando di aver contattato il suo medico per ottenere indicazioni sul da farsi. L’auricolare è stato poi espulso dal corpo in modo “naturale” come confermato anche da una radiografia eseguita dalla ragazza nei giorni scorsi.

TikTok: @iamcarliiib

I commenti sul social

Su TikTok, il caso di Carli è diventato subito virale. Negli ultimi giorni si sono moltiplicati i commenti da parte degli utenti ed i media internazionali hanno rilanciato l’evento contribuendo alla sua diffusione. Fortunatamente, la giovane ora sta bene e, dopo il suo momento di celebrità, può tornare alla sua vita normale con la certezza che, la prossima volta, farà più attenzione a non scambiare una delle sue AirPods per una compressa di ibuprofene.

  
Offerta
Apple AirPods con custodia di ricarica tramite cavo
  • Taglia unica, comodi da indossare tutto ilgiorno
  • La custodia si ricarica sia in wireless, usando un caricabatterie certificato Qi, sia tramite connettore Lightning
  • Si accendono automaticamente esicollegano all’istante

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button