fbpx

Amazon ha annunciato che, nel corso del 2019, ha creato in Italia più di 1.400 posti di lavoro a tempo  indeterminato: un aumento di più del 25% rispetto alla fine del 2018. L’azienda ha così superato il piano annunciato a luglio che prevedeva 1.000 nuovi posti di lavoro entro la fine dell’anno.

I posti di lavoro riguardano persone con ogni tipo di esperienza, istruzione e livelli di competenza, dagli ingegneri e sviluppatori di software alle posizioni di livello base. Le nuove assunzioni sono dislocate sugli oltre 20 siti, in tutta Italia. Queste posizioni lavorative offrono una retribuzione competitiva e molti benefit, inclusi programmi innovativi per il settore, come Career Choice, e programmi d’avanguardia di congedo parentale. Inoltre, a partire dal prossimo gennaio, gli addetti al magazzino di Amazon in Italia beneficeranno di un aumento del salario di ingresso di 100 euro lordi al mese.

Amazon in Italia

Questi sono i risultati di un investimento di 4 miliardi di euro in Italia da parte di Amazon.

I vantaggi hanno interessato anche le aziende che lavorano con Amazon stessa. Secondo un recente studio di Keystone Strategy, infatti, le aziende nella supply chain di Amazon, come quelle che si occupano di servizi edili, servizi immobiliari o altri servizi professionali, solo nel 2018 hanno generato più di 12.000 nuovi posti di lavoro in Italia.

Oltre alla creazione di nuovi posti di lavoro, Amazon continua a supportare le piccole e medie imprese e coloro che vogliono iniziare una propria attività, digitalizzarne una esistente o creare un’altra fonte di guadagno. Le aziende italiane che vendono su Amazon hanno creato in Italia, nel 2018, più di 18.000 posti di lavoro a tempo pieno per gestire la loro attività. Il valore dei beni esportati da queste imprese ha raggiunto la cifra record di oltre €500 milioni di euro nel 2018.

Mariangela Marseglia, VP Country Manager di Amazon.it e Amazon.es, ha dichiarato: “Il 23 novembre 2020 festeggeremo il decimo anniversario della nostra presenza in Italia. Si tratta di una tappa importante e un’opportunità per fare il punto su qual è stato il nostro contributo all’economia italiana fino ad oggi. Sono particolarmente orgogliosa di come i nostri investimenti a favore dei clienti e delle piccole imprese italiane abbiano contribuito alla prosperità dell’Italia, creando decine di migliaia di posti di lavoro e aprendo a nuove opportunità per colleghi, partner, fornitori di servizi e aziende della catena di approvvigionamento”.

Gli effetti sulle infrastrutture italiane

Amazon continua a investire nella realizzazione di nuove infrastrutture logistiche in tutto il Paese.

Solo quest’anno, l’azienda ha aperto un nuovo centro di distribuzione a Torrazza Piemonte e cinque nuovi depositi di smistamento già operativi a Verona, Roma Settecamini (RM), Fiume Veneto (PN), Arzano (NA) e Santarcangelo (RN). Oggi annunciano l’apertura di due nuovi depositi di smistamento a Bitonto (BA) e San Giovanni Teatino (CH).

Roy Perticucci, Vice Presidente Amazon Operations per l’Europa, afferma: “Tutte queste nuove aperture dimostrano l’impegno di Amazon per l’Italia. Le nostre strutture all’avanguardia offrono ai dipendenti locali un ambiente di lavoro stimolante, opportunità di sviluppo professionale, salari competitivi e benefit gratificanti. Siamo lieti di annunciare che a partire dal prossimo gennaio, gli addetti al magazzino di Amazon in Italia beneficeranno di un aumento del salario di ingresso di 100 euro lordi al mese”.


Condividi la tua reazione

Rabbia Rabbia
0
Rabbia
Confusione Confusione
0
Confusione
Felicità Felicità
0
Felicità
Amore Amore
0
Amore
Paura Paura
0
Paura
Tristezza Tristezza
0
Tristezza
Wow Wow
0
Wow
WTF WTF
0
WTF
Daniele Cicarelli

author-publish-post-icon
Indigente giramondo con la grande passione per i videogiochi, l'Arte e tutte le storie Fantasy e Sci-Fi che parlano di mondi alternativi senza zanzare. Fermo sostenitore dell'innovazione, del progresso tecnologico e della superiorità del Tipo Erba. Dalla parte dei Villains dal 1991.