fbpx
App per modificare foto

App per modificare foto: la guida alle migliori per iOS e Android


App per modificare foto è la nostra guida che ti aiuterà a scegliere le migliori applicazioni gratuite e/o a pagamento per smartphone al fine di ritoccare gli scatti o sistemare alcuni difetti.

Le esigenze in termini di modifiche fotografiche sono sicuramente cambiate rispetto al passato: un tempo non c’erano app per modificare foto bensì programmi e software complessi (e a pagamento) da imparare e usare su sistemi operativi Mac OS e Windows (senza escludere troppo Linux). Insomma, la modifica di una foto, chiamata anche “fotoritocco“, era un’operazione piuttosto complicata che richiedeva esperienza ed un buon investimento di tempo (oltre al fattore economico). Grazie alla diffusione degli smartphone e alla variazione delle esigenze, sono nate tantissime app per modificare foto e, soprattutto, per tutte le esigenze ed esperienze. Questo permette anche a chi non ha grandi capacità di rimuovere gli occhi rossi da una foto, sistemare la pelle, togliere brufoli, gestire i colori e molto altro.

App per modificare foto: quale scegliere?

App per modificare foto

In questa guida dedicata alle app per modificare foto abbiamo pensato di fare una cernita delle migliori rendendo quindi la vostra scelta più semplice e veloce. Un tempo avremmo potuto dividere la selezione in due parti in quanto, a seconda del sistema operativo utilizzato (quindi iOS o Android), si sarebbero potute creare delle differenze nette. Col passare del tempo però le cose sono cambiate e, ad oggi, le differenze sono pochissime e la scelta è maggiore indipendentemente dal vostro smartphone. Vi sarà quindi possibile avere pressoché le stesse app per modificare foto sia che abbiate iOS e sia che abbiate Android come sistema operativo.

La scelta chiaramente dev’essere proporzionata al tipo di esigenze fotografiche, alla vostra conoscenza e all’intenzione di investire a livello economico per l’acquisto di un’app per modificare foto oppure per iscriversi ad un abbonamento, come ad esempio quello offerto da Adobe.

Chiaramente l’esperienza nell’utilizzo di app per modificare foto sarà sempre e comunque diversa rispetto ad una post-produzione professionale con computer, ma bisogna scindere le cose e capire che stiamo utilizzando un dispositivo che abbiamo sempre in tasca per fare operazioni basilari ma a volte anche più complesse. A volte potreste essere in difficoltà con uno schermo “piccolo” oppure guadagnare tempo. Questo dipende soltanto da voi e dalle vostre esigenze nell’utilizzo di un app per modificare foto.

App per modificare foto: le migliori per Android e iOS

Quale app per modificare foto scegliere quindi? Sia che siate appassionati di fotografia oppure no, ci sono sempre delle app che potreste non conoscere e scoprire quindi come eseguire alcune operazioni in maniera ancora più facile rispetto a prima oppure guadagnare tempo prezioso sulla post-produzione. Tenete sempre a mente una differenza importante: se passate le foto scattate dalla fotocamera direttamente allo smartphone assicuratevi di poter avere la possibilità di editare direttamente i file RAW per avere maggiori possibilità, diversamente potreste avere qualche piccolo problema di gestione dei file se modificate i JPEG. Ad ogni modo, ove possibile vi segnaleremo nelle varie app la presenza o meno del supporto ai file RAW.

Se siete capitati nella guida dedicata alle app per modificare foto e non sapete cosa sia un file RAW, tranquilli, ve lo spieghiamo subito e in poche parole: all’interno della miriade di formati d’immagine presenti al giorno d’oggi, ce ne sono due degni di nota che dovreste considerare e apprendere al meglio; parliamo ovviamente di JPEG e RAW.

App per modificare foto

Il RAW è un formato “crudo”, quello che esce dalle fotocamere reflex, mirrorless e molte altre, professionali o meno. Questo tipo di file è molto pesante e include tutte le possibili variabili per sfruttare al meglio le app per modificare foto. All’interno infatti troverete la possibilità di cambiare a piacere la temperatura colore, il recupero delle ombre e delle alte luci e molto altro, questo grazie alla dimensione del file e alle informazioni presenti all’interno. D’altro canto invece, il JPEG è sicuramente il formato più diffuso in assoluto grazie al tipo di compressione. Da un file RAW si può ottenere un JPEG che è quindi più compresso e permette di salvare spazio sulla memoria di archiviazione oppure agevolare la pubblicazione / condivisione via web. Lo svantaggio è sicuramente il fatto che sono presenti meno informazioni al suo interno, pertanto, sfruttando la post-produzione di un app per modificare foto potreste vedere dei problemi all’interno dell’immagine.

Snapseed

App per modificare foto

La prima tra le migliori app per modificare le foto non poteva che essere lei: Snapseed. In origine, Snapseed era un team autosufficiente, ma il progetto è piaciuto così tanto che l’intera azienda è stata acquistata da Google, permettendo così una grande impennata alle feature dell’app. Snapseed è un’applicazione abbastanza basilare ma completa di tutto ciò che serve per fare foto ritocco, aggiungere cornici o testo, regolare la temperatura colore, modificare l’esposizione, aggiungere effetti e quant’altro. Dovrete soltanto fare un po’ di pratica con l’interfaccia non sempre “friendly” ma, una volta abituati, sarà sicuramente una fantastica compagna di viaggio. Ciò che è importante sapere su Snapseed è che è l’unica tra quelle selezionate in questo articolo dedicato alle migliori app per modificare foto ad essere totalmente gratuita e senza nessun tipo di in app purchase, ovvero i cosìdetti acquisti in app per sbloccare funzioni aggiuntive. Snapseed supporta i file RAW direttamente dalla fotocamera.

Snapseed
Snapseed
Developer: Google LLC
Price: Free

‎Snapseed
‎Snapseed
Developer: Google LLC
Price: Free

Facetune 2

App per modificare foto

Facetune 2 è una di quelle app che vi strapperanno più di un “wow”. Personalmente la definisco la valida e rapida alternativa a Photoshop dedicata ai principianti. Si perché con Facetune 2 vi sarà facilissimo correggere il viso, togliere macchie, occhiaie, occhi rossi, brufoli, imperfezioni e molto altro. Il tutto però non si ferma qui, perché grazie alle importanti funzioni dell’app vi sarà possibile fare fotoritocco avanzato in un attimo. Ad esempio è possibile smagrire una persona o ingrassarla in pochi tap col dito, cambiare la forma del viso, aggiungere una faccia sul corpo di un’altra persona e tanto altro, il tutto in modo facile, guidato e con risultati davvero niente male. Oltre ai vari effetti di luce presenti per rendere la vostra foto ancora più bella, se siete fumatori e avete i denti gialli…beh, l’app ha una soluzione anche per questo, perché con pochi “swipe” sullo schermo vi sarà possibile sbiancare i denti come nelle pubblicità degli spazzolini o dei dentifrici, con la differenza che Facetune 2 non è un’app consigliata dai migliori dentisti.

‎Facetune2 di Lightricks
‎Facetune2 di Lightricks

Pixlr

App per modificare foto

Pixlr è un’altra di quelle applicazioni essenziali e “pronte all’uso”. Si tratta di un’app per modificare foto gratuita ma con contenuti acquistabili con modalità “in-app” e funzioni da sbloccare, pertanto non potrete fare proprio tutto tutto. Certo, ciò non significa che non potrete accedere alle funzionalità basilari che potrebbero anche essere sufficienti per le vostre esigenze. All’interno migliaia di filtri gratuiti, combinazioni di effetti, sovrapposizioni di immagini e molto altro. È presente una funzione di correzione automatica dello scatto oppure una modalità manuale per lasciar gestire tutto a voi. Tra le funzioni interessanti spiccano la creazione di collage fotografici con un’ampia scelta di layout, sfondi e spaziature, la funziona di stilizzazione dell’immagine (come disegno a matita, schizzo a penna, poste e molto altro), il miglioramento guidato dei selfie grazie a validi strumenti, la sfocatura manuale dello sfondo e la possibilità di aggiungere didascalie alle vostre foto per personalizzare al meglio lo scatto.

Pixlr
Pixlr
Developer: Inmagine Lab
Price: Free+

‎Pixlr
‎Pixlr
Price: Free+

Afterlight

Afterlight è un app per modificare foto che include componenti acquistabili separatamente ma che per la maggior parte delle funzioni risulta gratuita. Questa applicazione è dedicata a chi non ha troppa voglia di cimentarsi con difficili ritocchi o con strumenti complicati. Se siete quindi alla ricerca di un modo rapido per applicare filtri alle foto, sappiate che Afterlight ne integra ben 59, di cui 27 completamente regolabili a mano, 14 perfetti per Instagram e 18 definiti “stagionali”, cioè che offrono varie tonalità di colore in base alla stagione in corso. Oltre a questo sono presenti numerose textures (ben 66 per l’esattezza) per aggiungere una trama alle vostre foto e renderle più drammatiche, gioiose, particolari, vintage e così via. Questo però non significa che all’interno dell’app non siano presenti funzioni più avanzate: per i più esperti è comunque possibile regolare i vari parametri uno ad uno e in maniera completamente manuale. L’app risulta a pagamento su iOS in quanto è la nuova versione e include già tutti i pacchetti extra disponibili normalmente come acquisti in-app su Android.

Afterlight
Afterlight
Price: Free+

Adobe Photoshop Mix

App per modificare foto

Adobe Photoshop Mix è un app per modificare foto piuttosto particolare, perché non è la classica applicazione che vi potreste aspettare. Fa parte dell’editing fotografico ma non offre grandi strumenti di post-produzione a livello di luce, temperatura colore e altro, anzi, è più specifica su una funzione in particolare del vero Photoshop: la gestione dei livelli. Con questa app infatti potrete sovrapporre più livelli (immagini jpeg, png e quant’altro) al fine di creare composizioni uniche e/o doppie esposizioni. Potrete ritagliare e rimuovere sezioni dalle vostre foto, unire perfettamente un’immagine con un’altra per creare un risultato divertente o surreale, applicare dei filtri preimpostati o usare un tool automatizzato e condividere il risultato con i vostri amici tramite social e non solo. Adobe Photoshop Mix adotta un editing non distruttivo, questo significa che la foto originale rimarrà intatta e verrà creata una copia su cui potrete fare i vari “pasticci” che preferite. L’app è gratuita ma per usarla è necessario un abbonamento a pagamento mensile alla Adobe Creative Cloud Mobile, che, con un costo abbastanza irrisorio, include una suite di programmi mobile professionali e spazio sul cloud Adobe per archiviare o sincronizzare i vostri progetti. Se siete già in possesso di un abbonamento Creative Cloud desktop, questa app è un must-have ed è utilizzabile senza pagamenti ulteriori; vi basterà inserire il vostro ID Adobe e la password.

Adobe Photoshop Mix
Adobe Photoshop Mix
Developer: Adobe
Price: Free

Adobe Photoshop Lightroom CC

App per modificare foto

Benché io non sia un grande fan di Lightroom CC (perché preferisco la versione Lightroom CC Classic), c’è da dire che quest’app per modificare foto si è evoluta notevolmente nel corso del tempo ed è sempre più un’app essenziale per il fotografo “on-the-go”. Grazie ad una fotocamera con connettività Wireless o Bluetooth, un tablet e/o uno smartphone in aggiunta a Lightroom CC potrete elevare non solo la vostra post-produzione mobile ma anche l’archiviazione e l’organizzazione delle foto per album, valutazione, cartelle e molto altro. Se siete già familiari a Lightroom CC per Desktop, su mobile troverete la stessa interfaccia, le stesse potenzialità e soprattutto le stesse funzioni, con vantaggi e limiti del caso in base alle vostre esigenze. È vero, mancano tante funzioni, come il Sync per le modifiche in batch su più foto e la possibilità di esportare un’immagine con un watermark grafico (c’è quello testuale semplice però), ma resta una delle migliori app per modificare foto in assoluto su mobile e pertanto un vero fotografo che si rispetti sicuramente non può farne a meno, così come non può fare a meno dell’ecosistema Adobe Creative Cloud incluso nell’utilizzo. Oltre a questo è possibile sincronizzare i preset tra mobile e desktop, le varie modifiche fatte, l’ordine e l’organizzazione delle foto e molto altro; in questo modo, tutto ciò che fate su mobile si riflette su Desktop e viceversa. L’app gestisce tranquillamente i file RAW e le modifiche più complesse, sfruttando comunque il potente motore di elaborazione fotografica di Adobe che, a seconda del tipo di fotocamera / file che gli darete in pasto, sarà in grado di regalare risultati ottimali per ogni esigenza. Questa applicazione, come Adobe Photoshop Mix, richiede un abbonamento Adobe Creative Cloud standard o mobile attivo per il corretto funzionamento. Ottima anche la possibilità di esportare le foto a differenti misure espresse in Pixel, così potrete ottimizzare lo scatto in funzione della destinazione effettiva (stampa, web, mail…etc).

Adobe Lightroom - Editor di foto
Adobe Lightroom - Editor di foto
Developer: Adobe
Price: Free+

‎Adobe Lightroom Modifica Foto
‎Adobe Lightroom Modifica Foto

App per modificare foto: le nostre conclusioni

Esistono migliaia di app per modificare foto e, paradossalmente, questa guida potrebbe essere infinita e contenere fin troppi concetti o nozioni che potrebbero soltanto confondervi. Per questo motivo abbiamo selezionato soltanto alcune applicazioni che si distinguono per varie funzioni e unicità. Ovviamente, l’utilizzo di ogni applicazione dipende dalle vostre esigenze e, nella maggior parte dei casi, potrete fare tutto semplicemente con le app di Adobe. Ciò però significa dover pagare un abbonamento mensile, cosa che potrebbe non interessarvi; per questo motivo sono presenti altre app, anche gratuite, per permettere a chiunque di editare una foto in totale libertà e con la massima semplicità senza essere costretti a pagare un abbonamento.

[amazon_link asins=’8871926498,882037997X,B0746M7RBN,B07HJNQX3W’ template=’ProductCarousel’ store=’gamspri02-21′ marketplace=’IT’ link_id=”]

Ricky Delli Paoli

Parlo italiano e inglese di giorno, russo di notte. Molti mi definiscono "creativo", io rispondo che sbagliano perché sono un creatino. Fotografo, riprendo (sia come "video" sia se sbagliate qualcosa), faccio Time Lapse, metto miei filmati su YouTube e racconto cose alla gente.