fbpx
Anteprime VideogiochiVideogiochi

La prova della Beta di Back 4 Blood: la cura contro gli zombie è una pioggia di proiettili

Ah, l’estate. Un periodo di quiete, vacanze, tanto caldo e orde di zombie. Eh si, l’estate 2021 è stata resa più scoppiettante da un piccolo assaggio degli infiniti sciami di zombie di Back 4 Blood. Il tanto chiacchierato sparatutto multiplayer di Turtle Rock Studios arriverà sui nostri PC e Console solo a partire da ottobre, ma il team ci ha offerto una sanguinosa anteprima con la versione Beta di Back 4 Blood nella quale ci siamo tuffati a pesce per potervene parlare. Mettiamo da parte le vacanze ed entriamo in azione.

La versione Beta di Back 4 Blood

Back 4 Blood è ambientato in un mondo devastato da una pandemia causata da un verme, un semplice parassita che ha infettato l’umanità intera (o quasi) trasformandola in zombie. Creature ripugnanti affamate di carne umana, si aggirano in ogni dove in cerca dei pochi sopravvissuti al disastro. Questi ultimi saranno i protagonisti del gioco nonché i personaggi giocabili pronti a spaccare qualche testa cercando di rimanere vivi. I loro nomi sono Walker, Holly, Hoffman, Evangelo, Karlee, Doc, Jim, e “Mom“. Otto impavidi, folli sopravvissuti dovranno collaborare per sopravvivere.

I nemici infatti sono tanti, paurosamente tanti. Orde di zombie di varie tipologie, abilità e disgustose caratteristiche fisiche sono pronte a fare a pezzi voi e il vostro team, perciò avrete bisogno di tante, tante armi. Oltre a pistole, shotgun, fucili di precisioni, fucili automatici, granate e chi più ne ha più ne metta, i nostri sopravvissuti potranno far fronte a determinate abilità e armi uniche. Nella versione Beta abbiamo potuto provare 5 personaggi su 8, un numero comunque esaustivo per renderci conto di quello che ci aspetta.

Tra questi troviamo Evangelo, un giovane e atletico ragazzo in grado di aumentare il proprio vigore e ottenere un bonus di velocità per tutta la squadra quando si trova nel team. La sua arma personale è un grosso, affilatissimo machete. Walker è invece un veterano di guerra in grado di offrire un bonus salute a tutto il team. La sua arma è un devastante Glock 23. La giovane Holly nasconde una furia devastante che scatena a destra e manca con la sua mazza che chiama amorevolmente Dotty. Quando è presente nel team, dona un boost di vigore a tutti e un aumento dei danni personali. “Mamma” o “Ma’” è una donna materna, rassicurante e spietata. Impugnando una potentissima doppietta riesce a difendere il team alla grande potendo anche rianimare all’istante un membro del team caduto in battaglia. Chiude le file Hoffman, un goffo personaggio che offre però un aumento della capacità di proiettili a tutta la squadra, oltre a diventare un terribile cacciatore di zombie grazie alla sua pistola M1911.

Back 4 Blood - Ed. Standard - PS5 - Preordina e Ottieni...
  • Back 4 Blood è un adrenalinico sparatutto cooperativo in prima persona sviluppato dai creatori dell'acclamatissima...
  • Ti ritrovi al centro di una guerra contro gli infestati: umani trasformati da un letale parassita in creature...
  • Con l'estinzione dell'intera razza umana in gioco, tocca a te e ai tuoi amici dichiarare guerra agli infestati e...

Sangue e…ancora sangue, che altro?!

Il carnet di folli personaggi caratterizza particolarmente il gioco e il clima che riesce a donare. I personaggi, che vengono scelti all’inizio di ogni match, oltre ad avere armi e abilità uniche, possiedono anche una personalità propria e folle. I personaggi interagiscono tra di loro e commentano quello che sta succedendo all’interno della partita il che aiuta moltissimo il giocatore a sentirsi parte del gioco. Ma non lasciatevi distrarre dalle chiacchiere, perché gli zombie stanno arrivando!

Ogni area di gioco si caratterizza per la presenza sconfinata di tantissimi zombie che saranno attratti dai sopravvissuti e dalla loro fresca carne. Una serie di mappe ben caratterizzate e delimitate, saranno lo scenario di ogni match in cui dovremmo arrivare da un punto A ad un punto B. In questo tragitto dovremo fare i conti oltre che con gli zombie (abbiamo già detto che sono moltissimi?) anche con una serie di imprevisti nella mappa. Dovremo, per esempio far esplodere varie miniere, divenute tane degli zombie o ancora far inabissare un battello e rallentare l’avanzata dell’orda.

Ogni elemento è ben pensato e non rallenta il ritmo del gioco e non diminuisce l‘adrenalina entrata in circolo, vera protagonista di Back 4 Blood. Corse, sparatorie, lavoro di sguarda, altre sparatorie, zombie e sangue qua e là, rendono il ritmo di gioco piacevolmente elevato senza risultare ansiogeno. Con un’arma tra le mani, un team di personaggi ben delineati e tantissimi Zombie da uccidere, il divertimento è assicurato.

Una beta che è un sogno

Arrivati a questo punto della nostra anteprima, non vogliamo spoilerarvi altri elementi come la modalità versus (ops!) o un sistema di carte che garantirà bonus e buff durante la partita (OPS!!). Ma un elemento che, sia da videogiocatori sia da recensori, dobbiamo mettere sotto i riflettori è l’ottimo lavoro fatto in questa versione Beta. Durante le nostre sessioni non abbiamo mai notato nessun bug particolare, nessun glitch, nessun calo di frame degno di nota o crash. Una versione Beta molto più stabile a certi giochi completi che ci fa ben sperare nel Back 4 Blood finale che non vediamo l’ora di giocare.

Saremo in grado di darvi più informazioni e teste mozzate a partire dall’ottobre di quest’anno quando Back 4 Blood sarà disponibile, per darvi tante emozioni e una scossa di adrenalina.

Daniele Cicarelli

Indigente giramondo con la grande passione per i videogiochi, l'Arte e tutte le storie Fantasy e Sci-Fi che parlano di mondi alternativi senza zanzare. Fermo sostenitore dell'innovazione, del progresso tecnologico e della superiorità del Tipo Erba. Dalla parte dei Villains dal 1991.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button