fbpx
NewsTech

Black Friday: i negozi online sono gli obbiettivi degli hacker

Secondo una ricerca di Kaspersky Lab i criminali informatici prendono di mira i negozi online per ottenere dati degli utenti

Le offerte del Black Friday fatte dai negozi online non sono soltanto un’occasione perfetta per gli utenti, ma anche per i criminali informatici, che prendono spesso di mira le piattaforme online di noti brand consumer per ottenere dati dei clienti.

Black Friday

Le rivelazioni fatte dalla ricerca

A svelare la preferenza dei criminali informatici per i negozi online come mezzo per ottenere informazioni sugli utenti è Kaspersky Lab che, in vista delle offerte del Black Friday, ha voluto raccogliere alcuni dati sui maggiori rischi a cui possono andare incontro gli utenti durante la navigazione e l’acquisto sulle piattaforme e-commerce.

Stando ai dati raccolti dallo studio, le attività più colpite sarebbero brand molto noti dell’abbigliamento e marchi di moda, mentre gli utenti maggiormente a rischio sarebbero quelli italiani, tedeschi, americani, russi e dei paesi emergenti.

La ricerca ha inoltre rivelato come, entro la fine del terzo trimestre del 2018, siano avvenuti circa 9,2
milioni di tentativi di attacco, con un netto aumento nell’utilizzo di famiglie di malware come Betabot, Panda, Gozi, Zeus, Chthonic, TinyNuke, Gootkit 2, IcedID e SpyEye.

Queste ultime si sono infatti evolute nel tempo, diventando capaci di intercettare facilmente i dati di input sui siti presi di mira, per poi modificare il contenuto della pagina online o reindirizzare gli utenti a pagine di phishing.

I consigli di Kaspersky Lab per il Black Friday

I fatti evidenziati dalla ricerca hanno spinto Kaspersky Lab, visto l’avvicinarsi del Black Friday, a fornire una serie di consigli, ideati per fornire un supporto sia agli utenti sia ai gestori di eventuali piattaforme online.

Ai clienti la società consiglia, per effettuare acquisti in modo sicuro, di adottare sempre soluzioni di sicurezza aggiornate, evitare siti web dall’aspetto potenzialmente pericoloso o troppo simile ad altri più noti e non cliccare mai su link sconosciuti presenti sui social media o in eventuali mail, perfino se provenienti da persone conosciute.

Kaspersky Lab consiglia invece ai venditori online di adottare una serie di misure, così da garantire una maggiore sicurezza ai propri clienti:

  • Utilizzare servizi di pagamento sicuri e affidabili, e mantenere sempre aggiornati il ​​software
    del trading online e della piattaforma di pagamento;
  • Adottare soluzioni di sicurezza su misura;
  • Prestare attenzione alle informazioni fornite dai clienti sul proprio sito, anche sfruttando soluzioni di “fraud prevention”;
  • Monitorare sempre le abitudini di acquisto online, prestando attenzione ad eventuali differenze dalle transazioni standard degli utenti;
  • Limitare il numero di transazioni tentabili e di utilizzare sempre l’autenticazione a due fattori.
Tags

Maria Elena Sirio

Videogiocatrice dall'infanzia, innamorata del fantasy e dell'avventura (ma, soprattutto, di Nathan Drake), con una passione per il disegno, il cinema e le serie tv, che tenta di conciliare tutti questi interessi con la facoltà di Biotecnologie.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker