fbpx

Boom: l’aereo da trasporto supersonico più veloce del mondo

Tutti amiamo viaggiare per il mondo. C’è chi indosserebbe uno zaino e girerebbe il globo, chi invece si rilasserebbe a bordo piscina, ma tutti, almeno una volta nella vita, abbiamo desiderato un viaggio ristoratore lontano da casa. Eppure tutti i viaggi hanno un prezzo – e non parliamo di quello letterale – specialmente se effettuati […]


Tutti amiamo viaggiare per il mondo. C'è chi indosserebbe uno zaino e girerebbe il globo, chi invece si rilasserebbe a bordo piscina, ma tutti, almeno una volta nella vita, abbiamo desiderato un viaggio ristoratore lontano da casa.

Eppure tutti i viaggi hanno un prezzo – e non parliamo di quello letterale – specialmente se effettuati con un aereo: jet lag, ore interminabili di viaggio all'andata, per non parlare del ritorno. Ma a questi inconvenienti la mente umana ha pensato già da qualche anno con la progettazione degli aerei supersonici da trasporto: prima col russo Tupolev Tu-144 degli anni '60 e poi, nel 1976, con l'anglofrancese Concorde.

Entrambi, però, ebbero vita breve. I costi di manutenzione e i disastrosi incidenti portarono le officine a chiuderne i progetti. Eppure oggi, un nuovo progetto altrettanto simile torna in vita.

TechPrincess_BoomAirplane

Stiamo parlando di Boom, l'aereo da trasporto supersonico ancora più veloce del lontano Concorde. Prima caratteristica che rende il nuovo prototipo accattivante è sicuramente il prezzo, uguale a quello di una business class. Inoltre, l'aereo promette oggi maggiore sicurezza, maggiore performance e una resistenza nettamente migliore di quella di anni fa. Il Boom è costruito prevalentemente in fibra di carbonio ed assicura velocità e tempistiche da record: New York – Londra in sole 3 ore e 40 minuti, da Tokyo a San Francisco in 4 ore, Sidney – Los Angeles in 6 ore piene. Con Boom potrete programmare un viaggio lungo l'Atlantico o il Pacifico ed essere tranquillamente a casa per cena. Niente più giorni di viaggio, niente più jet lag persistenti.

Che sia il nuovo mezzo del futuro? O è ancora troppo presto per un esperimento del genere? Voi ci salireste mai?


Giulia Migliore

Videogamer fin dall'infanzia, amante maniacale di dettagli e frivolezze, disegnatrice instancabile e sognatrice inguaribile.