fbpx
RecensioniRecensioni TechTech

Recensione BQ Aquaris X2 Pro: com’è il nuovo smartphone spagnolo?

BQ Aquaris X2 Pro si presenta sul mercato con un nuovo design, un nuovo processore e soprattutto con la doppia fotocamera, eppure non è riuscito a convincerci come il modello precedente. Vi spieghiamo perchè in questa recensione.

BQ Aquaris X2 Pro: le caratteristiche tecniche

Prima di analizzare nel dettaglio BQ Aquaris X2 Pro, scopriamo le specifiche di questo smartphone.

Dimensioni: 150,7 x 72,3 x 8,35 mm
Peso: 168 g
Display: 5,65″ LCD LTPS – 18:9 – 1080 x 2160 pixel
CPU: Qualcomm Snapdragon 660
GPU: Adreno 512
RAM: 4/6 GB
Memoria: 64/128 GB
Rete: 4G LTE – Dual SIM
Connettività: WiFi 802.11b/g/n/ac, Bluetooth 5.0, USB Type-C, GPS
Batteria: 3100 mAh
Fotocamera posteriore: 12 MP + 5 MP
Fotocamera anteriore: 8 MP
Video: 4K @30fps
Sistema operativo: Android 8.1.0 Oreo

Il trionfo del vetro

BQ Aquaris X2 Pro segue le orme del suo predecessore proponendo una back cover in vetro – che ospita tra l'altro il comodo lettore d'impronte -, mentre la cornice è in alluminio. Insomma, ottimi materiali assemblati in modo impeccabile e capaci di garantire sia la resistenza all'acqua (con certificazione IP52) sia un eccellente grip. Buono poi il trattamento oleofobico che vi permette di avere un dispositivo praticamente privo di impronte.

I tasti presenti sono quelli classici: abbiamo il bilanciere del volume e il tasto di accensione e spegnimento, entrambi posti a destra. Il profilo a sinistra ospita invece il carrellino per la doppia Sim, mentre su quello inferiore troviamo il jack da 3,5 mm per le cuffie, l'ingresso USB Type-C per la ricarica e lo speaker.

Ad essere diverso è invece il display. Questa volta infatti abbiamo uno schermo da 5,65 pollici con rapporto d'aspetto di 18:9 ed una luminosità che raggiunge i 650 nit. Il risultato è un display davvero molto leggibile anche sotto il sole, con colori ben tarati e neri abbastanza profondi. A disposizione anche la modalità Luminosità notturna che filtra la luce blu così potete usare lo smartphone senza sforzare la vista.

Prestazioni, software e batteria

Difficile lamentarsi delle prestazioni di questo device. La versione da me provata affianca 4GB di RAM al processore Snapdragon 660 e ai 64 GB di memoria. Il risultato è un dispositivo che vi permette di svolgere tutte le normali operazioni con estrema fluidità: potete lavorare, giocare, messaggiare e navigare su Internet senza alcun problema. A renderlo possibile è anche il software. Vi ricordo infatti che BQ Aquaris X2 Pro è un dispositivo Android One, il che significa che monta la versione stock del sistema operativo di Google. Questo gli consente di essere leggero, decisamente rapido e molto più semplice da aggiornare.

Ottimo il comparto telefonico, mentre la batteria è soddisfacente ma non proprio sorprendente. Aquaris X2 Pro vi consente di arrivare a fine giornata con un uso medio, mentre tende a cedere nel tardo pomeriggio con un uso intenso. Insomma, se lo maltrattate avrete bisogno di un pit stop prima di uscire fuori a cena.

Promossa ma migliorabile

Parliamo ora della doppia fotocamera posteriore. A disposizione abbiamo infatti due sensori Samsung, uno da 12 megapixel, con apertura F/1.8, e uno da 5 megapixel, a cui è affidata la profondità. Insieme garantiscono scatti assolutamente buoni durante il giorno. Presenti anche l'HDR+, anche se è un po' da migliorare, le foto con effetto bokeh e persino Google Lens; per i più esperti invece c'è una modalità Manuale che consente di regolare i parametri più comuni.

Il comparto fotografico però non è esente da difetti. Mi aspettavo infatti qualcosa di più dalle foto al buio così come dai selfie. La fotocamera frontale da 8 megapixel è infatti soddisfacente ma non particolarmente entusiasmante.

E i video? Si arriva a 4K e 30fps, mentre per i 60 fps e la stabilizzazione digitale dovete fermarvi al Full HD. Il risultato? Anche in questo discreto ma comunque migliorabile.

Concludiamo le considerazioni sul comparto multimediale parlando dell'audio. Promosso infatti lo speaker che offre bassi interessanti ed un volume decisamente alto. A bordo inoltre trovate anche la radio FM, così non dovete consumare dati per sentire le vostre stazioni preferite.

Comprarlo o non comparlo?

[amazon_link asins='B07CZ22533' template='ProductAd' store='gamspri02-21' marketplace='IT' link_id='208c9820-82e0-11e8-af20-37fbf937be6a']Difficile rispondere a questa domanda. BQ Aquaris X2 Pro viene infatti venduto a partire da 389,90 Euro, un prezzo che vi permette di portarvi a casa la versione da 64 GB di memoria e 4 GB di RAM. Si sale invece a 509 Euro per la versione da 128 GB di spazio d'archiviziazione e ben 6 GB di RAM. Una fascia di prezzo non particolarmente agevole per il nuovo top di gamma di BQ: la concorrenza qui è davvero spietata.

Certo, il design curato, i materiali di pregio, le eccellente prestazioni e l'adozione di Android One lo possono aiutare, ma a renderlo davvero appetibile è la filosofia di BQ, la voglia di sostenere un brand europeo e il desiderio di supportare i progetti educativi promossi dall'azienda

Erika Gherardi

Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button