fbpx
MotoriNews

Bugatti Chiron Super Sport 300+: già sold out le 30 unità previste

La Bugatti Chiron Super Sport 300+, dopo aver ottenuto il record di auto di serie più veloce del mondo, sarà prodotta in 30 esemplari... già tutti venduti!

Bugatti, dopo la sua ultima impresa, ha detto basta alla caccia al record di velocità massima.
L’ultima auto “distruggi-record” della casa francese sarà la Bugatti Chiron Super Sport 300+.

Per festeggiare questo incredibile traguardo, la Casa francese, di proprietà di Volkswagen, ha preparato una serie limitata di 30 Bugatti Chiron.
Queste 30 riprendono lo speciale allestimento del prototipo che ha conquistato lo scettro di auto di serie più veloce del mondo.

La Bugatti Chiron Super Sport 300+: la prima al mondo a superare le 300 mph

Il nome di questa versione speciale non è sicuramente casuale.
Come vi abbiamo già raccontato qualche giorno fa, questa versione riveduta e corretta della Hypercar francese ha raggiunto e superato il muro delle 300 miglia orarie.
Più precisamente, la Chiron ha toccato le 304,773 mph, equivalenti a 490,5 km/h, sul circuito Volkswagen di Ehra-Lessien, con al volante lo specialista dei record Andy Wallace, già primatista con la McLaren F1.

Per raggiungere questo incredibile risultato, il motore W16 quadriturbo ha ricevuto un incremento di 100 CV, arrivando a toccare quota 1600.

La coda, inoltre, è decisamente più lunga: trasforma la Chiron in una sorta di “Chiron Longtail”, come le auto di Le Mans della fine degli anni ’90.
L’ala posteriore mobile, inoltre, è stata rimossa, sostituita da una fissa integrata nella lunga coda. All’anteriore, le prese d’aria sono state modificate e sui passaruota hanno fatto la loro comparsa dei fori per lo sfogo dell’aria.

Oltre che aerodinamicamente fondamentali, questi sono un omaggio alla EB110, la “Bugatti italiana” degli anni ’90.
Tutti questi accorgimenti, insieme ad altri all’anteriore, sono fondamentali per ridurre la deportanza, per ottenere anche solo una manciata di km/h in più.
All’interno, l’abitacolo è completamente svuotato ed è stato aggiunto un robusto roll-cage.

L’uomo a fianco della Chiron “dei record” è proprio l’uomo che l’ha portata a più di 300 miglia orarie: Andy Wallace

La versione “di serie” della Chiron Super Sport 300+ all’interno avrà, invece, una versione ancora più esclusiva dei “normali” interni Chiron.
Ovviamente, anche sui 30 esemplari limitati la parola d’ordine sarà “personalizzazione”: nessuna Chiron è uguale ad un’altra.

Da ricordare sono anche le collaborazioni con Michelin, che ha progettato una gomma capace di sopportare sollecitazioni fino a 510 km/h (che ci sia spazio per un ulteriore miglioramento?) e con Dallara, che ha contribuito alla realizzazione della Longtail e di altre appendici aerodinamiche.

Solo 30 Chiron Super Sport 300+… già tutte vendute!

Nonostante il proibitivo prezzo di oltre 3 milioni di euro senza i costi di personalizzazione, in poche ore Bugatti ha venduto tutte le 30 Chiron Super Sport 300+.

Adesso, dopo questa impresa, Bugatti si è ufficialmente ritirata dalla corsa per la velocità massima di un’auto di serie.
Il Presidente Stephan Winkelmann ha dichiarato che “adesso, Bugatti si concentrerà su nuove sfide, e nuovi record da battere”.

Solo io sono curiosissimo di vedere quale sarà la prossima incredibile sfida ingegneristica che affronterà la storica Casa di Molsheim?

Tags

Giulio Verdiraimo

Ho 22 anni, studio Ingegneria e sono malato di auto. Di ogni tipo, forma, dimensione. Basta che abbia quattro ruote e riesce ad emozionarmi, meglio se analogiche! Al contempo, amo molto la tecnologia, la musica rock e i viaggi, soprattutto culinari!
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker