Tech

Con Prynt lo smartphone diventa una Polaroid

Lo dimostra Instagram: negli ultimi tempi i telefoni cellulari sono molto più utilizzati, e spesso anche più performanti, delle tradizionali fotocamere. A chi non è mai capitato di scattare una fotografia con lo smartphone, e di trovarla così particolarmente ben riuscita da volerla stampare per esibirla in casa o in ufficio?

Ai più appassionati di nuova fotografia viene incontro Prynt. Si tratta di una custodia per iPhone o Samsung Galaxy che contiene una piccola stampante, che permette di dare vita più o meno immediatamente ai propri scatti. Il funzionamento è davvero semplice e ricorda quello della beneamata Polaroid: la stampante contenuta nella dock è priva di inchiostro, e la magia è possibile grazie alla carta speciale di marca Zink. In circa trenta secondi la custodia stampa l'immagine desiderata e, avvicinando la fotografia ad una fonte di calore, si potranno osservare forme e colori apparire sotto i propri occhi.

TechPrincess_Prynt1

La capienza massima di Prynt è di dieci fogli di carta, e la batteria ricaricabile dovrebbe avere una durata che si aggira sulle venti stampe prima di essere ricaricata. La startup francese che ha inventato questo gioiellino promette presto il salto di qualità tech, ovvero l'aggiunta di una feature che permetterà di visualizzare video a partire dalla singola foto grazie ad un'app dedicata.

Il prezzo consigliato per Prynt è di 99 dollari, mentre 10 fogli di carta costano 5 dollari: dal punto di vista economico, si tratta di un oggetto generalmente abbordabile e soprattutto che promette grandi possibilità di utilizzo. Come da manuale, Prynt non è ancora realtà, dal momento che per ora è solo preordinabile tramite il sito ufficiale; tuttavia, le possibilità che arrivino presto sul mercato sono più che concrete, vista la ingente cifra che la campagna lanciata su Kickstarter ha già raccolto.

Tags

Martina Ghiringhelli

Studentessa di Linguaggi dei Media con la passione per le notizie strane (e spesso inutili). Gamer da sempre, ricorda lunghe sessioni di Tetris alla tenera età di sei anni. Ama ciecamente tutto ciò che è geek o viene dal Giappone e legge qualsiasi cosa, dalle etichette dello shampoo a Game of Thrones.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker