CulturaNews

Cortilia fa un’analisi della spesa online italiana

Tecnologia e progresso, ormai si sa, proseguono parallele lungo le vite quotidiane di migliaia e migliaia di cittadini, inserendosi perfino nei contesti giornalieri più comuni, come un acquisto o un contratto di lavoro. Perfino fare la spesa è diventato da anni un fenomeno telematico che non necessita più di un acquirente fisico che scelga di persona prodotto per prodotto. Se si pensa, però, che le maggiori fruitrici di tali servizi siano le generazioni più giovani ci si sbaglia.

A svelarcelo è Cortilia, il primo mercato agricolo online dove chiunque può acquistare prodotti artigianali da agricoltori locali a prezzi vantaggiosi. Il noto sito web ha condotto un'analisi per scoprire l'identikit dell'acquirente medio italiano, rivelando alcuni dati interessanti.

LEGGI ANCHE: Cortilia, la spesa online diventa semplice e sana

Secondo questa ricerca, infatti, il consumatore medio è la donna di età compresa tra i 35 e i 44 anni, lavoratrice e mamma, amante della tecnologia ed estremamente attenta alla qualità e alla provenienza dei propri acquisti. Secondo l'indagine condotta su circa 1000 utenti, inoltre, ben 8 intervistati su 10 (80%) si rivelano essere di genere femminile e solo 2 utenti su 10 sono acquirenti under 35. La fascia d'età che più sembrerebbe usare il servizio si rivela infatti essere quella che va dai 35 ai 44 anni (39%), seguita dai 45-54enni (25%) e dai 25-34enni (23%). Gli over 55 rappresentano soltanto il 12% del campione in analisi e i single soltanto il 17%. Ad ottenere il podio più alto sono, ovviamente, le coppie, con una percentuale del ben 89%, di cui il 59% ha uno o più figli e ricorre alla rete per acquistare cibo e bevande per tutta la famiglia.

TechPrincess_Cortilia

Interrogati, invece, sull'utilizzo e il consumo assiduo del servizio, gli intervistati si dividono in maniera differente. L’86% di chi ne fa uso, infatti, ha un lavoro che occupa tutta o gran parte della giornata: impiegati (45%), quadri o dirigenti (21%) e lavoratori autonomi (20%). Il tutto, ovviamente, grazie all'immediatezza e alla praticità del servizio online. Grande apprezzamento hanno, infatti, avuto i mercati agricoli online che prestano attenzione alla stagionalità dei prodotti e che ne specificano i dettagli di provenienza. Più di 7 intervistati su 10 (76%) affermano di stare attenti al prezzo e mediamente spendono tra i 20 e 40 Euro (39%) per ogni spesa. Solo 1 su 10 spende tra gli 80 e 100 Euro (10%), mentre l’11% sfonda il tetto dei 100 Euro. Il 41% del campione fa la spesa online con regolarità (tutte le settimane), mentre il 39% una volta ogni quindici giorni.

Un servizio, quindi, che si svela essere il compagno di vita di molte famiglie e di molti lavoratori. Un alleato sicuro e pratico per chi cerca qualità e convenienza, accompagnate da velocità ed efficienza. Il tutto senza comunque dimenticare che l'occhio vuole la sua parte: chi si rifornisce dallo scaffale virtuale, infatti, dimostra di non aver del tutto abbandonato il punto vendita fisico, ma di utilizzare Internet come complemento della spesa tradizionale. Il 49% del campione ha infatti affermato di visitare il supermercato o il negozio di fiducia almeno una volta a settimana.

E voi? A quale categoria appartenente? Amate acquistare online o siete più tradizionali?

Tags

Giulia Migliore

Videogamer fin dall'infanzia, amante maniacale di dettagli e frivolezze, disegnatrice instancabile e sognatrice inguaribile.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker