Viaggi

[PrincessinLA] Delta Airlines: cronache di un viaggio singolare

TechPrincess_PrincessinLA_Delta_AirlinesCome sapete io e Erika siamo partite alla volta di Los Angeles per prendere parte all'E3, l'evento videoludico di che ogni anno invade la città più popolore della California. Questo è il nostro primo E3 ma soprattutto la prima volta in California.

Per raggiungere Los Angeles la scelta è ricaduta su una delle compagnie più importanti degli Stati Uniti: Delta Airlines. Come era quasi scontato che fosse, il volo ha fatto scalo nella città in cui la compagna ha sede: Atlanta, in Georgia.

Poco male, solitamente gli scali aiutano a staccare e a prendere un po' di aria.

Il volo originario sarebbe dovuto partite alle 11 della mattina dallo scalo di Milano Malpensa; facendo due calcoli, la mia sveglia è stata puntata alle 6.30 per permettermi un veloce check della valigia.

Alle 6 ricevo un messaggio di Erika che cito testualmente "Se il buongiorno si vede dal mattino…" e uno screenshot: "Gentile passeggero il tuo  volo con Delta Airlines ha subito un ritardo di 4 ore, probabilmente perderai la coincidenza per Los Angeles".

Immaginatevi la gioia, infinita gioia nel leggere che il volo era in ritardo – a causa di un grave guasto -  e nell'aria aleggiava anche la possibilità di perdere il secondo volo. Cascasse il mondo, noi quella sera dovevamo essere a Los Angeles.

Cerco tra i numeri di tutti i contact center, avrei chiamato anche in India se fosse servito a qualche cosa. Il numero americano aveva 20 minuti di attesa e il numero italiano… lasciamo stare. Tra il panico e la rabbia decidiamo ugualmente di andare in aeroporto… e che diamine, ci avranno per forza riprotette in qualche modo.

Alle ore 8 arriviamo a Malpensa e facciamo una lunga fila al desk di Delta Airlines. La signora, dispiaciuta, ci dice "entrambi i voli hanno subito un ritardo, quindi non avrete problemi, arriverete a Los Angeles oggi stesso".

"Non avrete problemi" è un'affermazione piuttosto forte. Al posto di arrivare a LA alle 19 saremmo atterrate alle 23.15. Per scusarsi la signora ci dice che Delta Airlines ci offrirà il pranzo e, già che c'è, ci regala un pacchetto di carte da gioco e un album con i pastelli per colorare. Ok, credeva fossimo minorenni. Almeno sembriamo giovano.

Ore 9.00. Che si fa ora? Il nostro volo parte alle 15!

10309625_759456327410619_7957752540421926176_nNel nostro nomadismo, cerchiamo un posto che ci possa ospitare per 5 lunghe. Alla fine prendiamo posto per terra anche perché, piene di marchingegni tecnologici come eravamo, le prese della corrente per noi sono come calamite. Ovviamente ne approfittiamo per lavorare un po': correggiamo qualche articolo per Game's Princess e registriamo qualche video per testimoniare il nostro profondo disagio.

1908357_759465010743084_1042222152174035329_n

https://youtube.com/watch?v=whsX6BWCEIk

Arriva l'ora di pranzo e spendiamo il preziosissimo buono pasto presso uno dei ristoranti della catena Chef Express: la scelta era al pari della mensa delle elementari. Poco importa, il cibo ordinario faceva parte della serie di sfortunati eventi in cui siamo incappate.

Dopo aver indicativamente riempito lo stomaco, chiamo negli Stati Uniti e avviso Hertz che arriverò in ritardo. Mi dicono di non preoccuparmi, perché, all'aeroporto di Los Angeles, il loro ufficio lavora 24 ore su 24.

Mando anche un messaggio alla nostra host di Airbnb per dirle che purtroppo arriveremo in ritardo, nel cuore della notte insomma.

10363770_10203892889507254_7023518389413677977_nGiunge finalmente l'ora dell'imbarco, ero già stanca prima di partire. Le 9 ore e 3 minuti di viaggio fino ad Atlanta scorrono senza intoppi tra un film e l'altro. Mi sono stupita nel vedere che il sistema di intrattenimento di bordo aveva una sezione interamente dedicata al canale HBO e Game of Thrones era una delle serie disponibili!

Ho volato spesso verso l'Asia e ho sempre notato che gli assistenti di volo erano giovani e avvenenti, le donne sempre truccate di tutto punto. Delta Airlines invece sembra attuare una politica diversa: diamo lavoro a tutti anche ai meno giovani. Sul nostro volo l'età media degli assistenti di volo, a occhio, si aggirava tra i 55 e i 60 anni. In effetti non ho bisogno di essere servita da Dorian Gray, ho solo bisogno di qualcuno che sia gentile con me e che mi faccia dimenticare il ritardo del volo e loro ci sono riusciti.

10341417_10203897316497926_3836097198641750853_n 10390196_10203897992514826_6918766070519796579_nAtterriamo Atlanta. Purtroppo ci tocca rifare nuovamente il check-in e riconsegnare i bagagli questo  perché arriviamo da uno stato estero. Facciamo un po' di file per il controllo dell'ESTA, vengo fermata da un tizio della security che si complimenta per la mia maglietta di Game's Princess e il tatuaggio di Zelda. Rifacciamo il check-in e li scatta subito il brutto presentimento, ma non me ne curo.

Arriviamo a Los Angeles, stremate e con poche ore di sonno sulle spalle. Ci dirigiamo al nastro dove si ritirano i bagagli e piano piano ci ritroviamo sole al mondo: tutti gli altri passeggeri  hanno ritirato il bagaglio, noi invece niente. Il complotto era compiuto, qualcuno sicuramente stava tramando alle nostre spalle.

Ci rechiamo al desk e tra mille "I apologize" ci dicono che le valige sono rimaste ad Atlanta e che sarebbero arrivate il giorno seguente con il primo volo. Chiedono se vogliamo che ci vengano consegnate a casa. No, meglio di no. Saremmo andate a prenderle con il nostro prezioso bolide direttamente in aeroporto.

Per aiutarci ci hanno dato un piccolo beauty case con una maglietta bianca di infima qualità, uno spazzolino e poco altro.

Il giorno seguente tra telefonate non risposte e un "richiamateci tra 5 minuti" ritorniamo in aeroporto per abbracciare le nostre care valigie.

Diciamo che ora viviamo felici e contente, pronte ad affrontare Los Angeles ma soprattutto l'E3.

10402913_759947440694841_1180039141300921210_n

Tags

Fjona Cakalli

Amo la tecnologia, adoro guidare auto/camion/trattori, non lasciatemi senza videogiochi e libri. Volete rendermi felice? Mandatemi del cibo :)
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker