fbpx
RecensioniRecensioni VideogiochiVideogiochi

La recensione di Drift21: un simulatore per appassionati

Drift21 è pronto per chi ama derapare

Drift21 è giunto alla sua release finale e noi siamo pronti a raccontarvi tutto nella nostra recensione. Il titolo è decisamente particolare e si adatta a una fetta di pubblico abbastanza ristretta. Non è il classico gioco di guida arcade, non è F1, non è rally. Il fulcro del gioco, come da titolo, risiede nei drift. Tutto si focalizza proprio su quello: dalla messa punto dell’auto, alla personalizzazione, alla scelta della pista. Ogni dettaglio deve essere curato per potervi permettere di essere i migliori nel drifting. Questo stile potrebbe piacervi? Allora, proseguite nella lettura della nostra recensione.

Drift21 recensione

Drift21 recensione: dall’inizio alla fine

La prima cosa da tenere in considerazione all’inizio della nostra recensione è che Drift21 non è un gioco per tutti. Si tratta di un simulatore di guida il cui fulcro risiede nell’arte della derapata. Non si tratta di vincere una gara di rally o F1, tutto è interamente incentrato su questo. Pertanto, il titolo è creato per una cerchia di giocatori veramente ristretta. Il gameplay si divide, in sostanza, in due fasi principali: quella della creazione della propria vettura e quella della messa in pista. Non è molto, in effetti, ma questo potrebbe essere abbastanza per gli appassionati del genere.

Partiamo subito con l’analisi della prima parte, ovvero il garage. Questo è sicuramente un paradiso per gli amanti delle vetture, un po’ meno per chi non se ne intende. Il primo passo da compiere ogni volta che acquistiamo un veicolo è, infatti, quello di personalizzare l’auto. Non parlo semplicemente di estetica, ma di dettagli più tecnici. Dovremo scegliere sospensioni, ruote motore. Ogni singolo pezzo ci aiuterà a comporre l’auto perfetta. A livello teorico questa sezione è parecchio intrigante, insomma, sono un ingegnere; il problema principale, però, risiede nella sua realizzazione finale. Ci sono alcune compenetrazioni non ben sviluppate e anche il sistema di movimento non è esattamente dei più fluidi. Inoltre, ho notato che i tutorial non sono così esaustivi e, questo, potrebbe essere un problema per coloro che non masticano bene il settore auto.

Drift21 recensione

Si scende in pista

La fase numero due da affrontare nella nostra recensione di Drift21 è quella in pista. Una volta creata l’auto, dobbiamo infatti scendere in gara e dimostrarci i migliori nelle derapate. Possiamo giocare con il volante o con il pad; abbiamo provato a usare entrambi e non ci siamo trovati troppo male. I comandi sono abbastanza buoni e fluidi e si riesce a guidare senza particolari problemi. Il gioco si compone di pochissime modalità, tra cui quella multiplayer e quella a tempo. Sebbene ci siano a disposizione molte auto e differenti circuiti, il titolo rischia di essere decisamente monotono. Purtroppo, infatti, il fatto di concentrarsi soltanto sulle derapate, limita moltissimo l’esperienza finale.

Sicuramente ci saranno appassionati del genere, ma non è così semplice trovarli. Passare ore e ore soltanto a driftare, può non essere così piacevole. Come svago, o semplice intramezzo, tra una guida di F1 e un rally, però, può essere decisamente piacevole.

A livello grafico non è eccezionale, ma si difende. Purtroppo, non c’è davvero molto altro da raccontare nella nostra recensione. Drift21 è un gioco che deve essere provato dagli appassionati del genere, ma che, difficilmente, potrebbe trovare un grosso successo per chi di auto ne mastica davvero poco.

DRIFT21
DRIFT21
Developer: ECC GAMES S.A.
Price: 29,99 €

Giulia Garassino

Ingegnere Aerospaziale da sempre amante di videogiochi e tecnologia. Cresciuta con Crash Bandicoot, Spyro e Metal Slug. Competitiva sugli FPS, non si lascia scappare platform, hack & slash e GDR. Il mio titolo preferito? Nier Automata. Il gioco su cui ho speso più ore? Battlefield, che domande! Eppure, una grandissima fetta del mio cuore è occupata da Fable, amore di vecchia data. Dimenticavo, ho provato così tante tastiere che, ad occhi chiusi, potrei dirvi che switch montano!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button