fbpx
MotoMotoriNews

Emiliano Malagoli in sella alla BMW S 1000 RR si conferma campione

Per il secondo anno consecutivo è campione italiano di motociclismo paralimpico

Guidando la sua BMW S 1000 RR, Emiliano Malagoli si conferma campione italiano di motociclismo paralimpico. Questo è il secondo anno che Malagoli si impone come il migliore, ma questa volta la vittoria arriva al cardiopalma: solo quattro decimi di vantaggio sul proprio diretto avversario.

Emiliano Malagoli in sella alla BMW S 1000 RR è campione italiano paralimpico

Il circuito di Vallelunga ha ospitato l’appuntamento conclusivo della OCTO Cup 2021, primo e unico campionato nazionale di motociclismo dedicato a piloti con disabilità. In questa gara ha semplicemente brillato Maurizio Castelli (BMW S1000RR – Team Pistard), in grandissima forma. Ma purtroppo il pilota è caduto nella scorsa gara a Misano, e oggi non poteva in alcun modo vincere il tanto atteso titolo.

Dietro di lui arrivano a pochissimo Umberto Troisi (su Ducati 1199 – Team Aruba) ed Emiliano Malagoli (su BMW S1000RR – BMW Italia). Malagoli ha chiuso solamente con quattro decimi di vantaggio sul suo diretto rivale. Ottima anche la gara di Jacopo Gullà (Aprilia RSV 1000 – Nuova M2 Racing/Punto Moto Corse), che si conferma sul terzo gradino del podio stagionale.

emiliano malagoli
Emiliano Malagoli

Nell 600cc Samuele Bertolasio ha guidato in solitaria fin da subito, staccando Elvis Jorgo e Paolo Sirtori e mantenendo incontrastato il suo primo posto in classifica. Bertolasio ha segnato inoltre un nuovo record, con un giro da 1’47.675, mentre il più veloce nella 1000cc e Castelli con  1’44.146..

Malagoli commenta la sua vittoria del titolo: “La conferma del titolo italiano per la seconda volta consecutiva ha per me un valore ancora maggiore. Le varie attività sociali e sportive che seguo oramai a tempo pieno tolgono tante energie e tanto tempo alla mia vita personale. La passione, i risultati, le soddisfazioni, mi ripagano di tutto l’impegno che metto ogni giorno in ogni cosa che faccio. Proprio per questo ho deciso che il prossimo anno sacrificherò i miei impegni agonistici per seguire meglio e più da vicino i sempre più numerosi ragazzi nei weekend di gara: soprattutto i nuovi arrivati potranno trarre beneficio dalla mia esperienza che metterò ben volentieri a loro disposizione. Con quest’anno terminerò la mia partecipazione al campionato italiano, ma continuerò comunque a scendere in pista come pilota cercando di concretizzare altri progetti sportivi che ho nel cassetto”.

Bestseller No. 1
LS2, casco modulare de moto, Scope titanio, S
  • Policarbonato riconosciuto per la sua resistenza con un peso contenuto di 1650g +/- 50
  • EPS multi-densità per un assorbimento degli urti ottimizzato
  • Chiusura rapida ed efficiente del sottogola

Stefano Regazzi

Il battere sulla tastiera è la mia musica preferita. Nel senso che adoro scrivere, non perché ho una playlist su Spotify intitolata "Rumori da laptop": amo la tecnologia, ma non fino a quel punto! Lettore accanito, nerd da prima che andasse di moda.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button