fbpx
Attualità

Emoving Days: numeri da record e successo di pubblico

Oltre 80.000 presenze nella due giorni milanese tenutasi a Milano. Si pensa già al 2022

Emoving Days 2021: una scommessa vinta. I numeri registrati dall’evento e i feedback entusiastici di aziende e partecipanti fanno capire quanto la manifestazione sia stata gradita.

Nella ricca due giorni infatti sono stati oltre 80.000 i passaggi complessivi e numerose le opportunità di interazione e divertimento offerte al pubblico: test di monopattini, ebike e cargo bike di vario genere; momenti musicali e di animazione; dibattiti e tavole rotonde presso l’Emoving Arena e molto altro.

Emoving Days: mobilità e sostenibilità al centro di tutto

Un fine settimana davvero “elettrico” e intenso, partito ufficialmente con la cerimonia di apertura di venerdì 3 settembre, presentata da Daniele Denegri (CEO di Green Media Lab Srl SB) e Benedetto Sironi (direttore editoriale di Sport Press Srl SB). Sul palco è intervenuto anche Giorgio Lazzaro (responsabile marketing di CityLife) che, insieme a Alessandro Armillotta (CEO di AWorld, l’ app ufficiale scelta dalla Nazioni Unite a sostegno della campagna globale ActNow contro il cambiamento climatico) e Luca Daniele (CEO di Telepass Pay, main partner dell’evento) hanno illustrato i loro progetti inerenti la sostenibilità e mobilità.
 
Nelle giornate di sabato 4 e domenica 5 settembre, come da programma, il villaggio di Emoving Days è stato animato da numerosi talk e dibattiti che hanno affrontato temi legati alla mobilità elettrica e urbana con l’obiettivo di promuovere attivamente il potenziamento delle infrastrutture cittadine. Hanno preso parola personaggi di spicco quali esponenti scientifici, associazioni, ciclo viaggiatori e numerose startup che contribuiscono quotidianamente attraverso le loro realtà a promuovere un nuovo modo di vivere la città più alternativo e sostenibile anche attraverso la sharing mobility per facilitare gli spostamenti e ridurre l’inquinamento dell’aria.

La Milano del presente che va verso il futuro

L’intervento del sindaco di Milano Giuseppe Sala, che ha raccontato la sua esperienza di appassionato del mondo bike, ha fatto capire in che direzione il capoluogo meneghino si vuole muovere.

Oltre a delineare la sua visione della città del futuro, recuperando anche le (buone) tradizioni del passato, come quella dei Quartieri. Una città più sana e dinamica, più vicina ai cittadini a partire dai luoghi della quotidianità che, idealmente dovrebbe essere raggiunta al massimo in 15 minuti, meglio se con mezzi “leggeri” e non inquinanti. Oltre a Sala molti altri sono stati gli ospiti illustri, così come prestigiosi gli espositori e i partner che hanno coinvolto il pubblico in vari test prodotto, experience, uscite guidate e attività interessanti anche per i più giovani e per le famiglie.
 
Emoving Days ha dimostrato concretamente la sua sensibilità nei confronti dell’ambiente volendo essere certificato carbon neutral: tutte le emissioni di CO2 prodotte durante la manifestazione sono state calcolate dal Dipartimento di Scienze e Politiche Ambientali dell’Università degli Studi di Milano e successivamente compensate attraverso l’acquisto di crediti di carbonio certificati, generati da progetti ad impatto positivo ambientale e sociale.
 
Considerata la piena riuscita della formula e i notevoli riscontri da parte di aziende, pubblico, partner e media, l’organizzazione è già al lavoro per far crescere ulteriormente sotto vari punti di vista il progetto nel 2022 e per gli anni successivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button