fbpx

Enerjump: il primo powerbank per dispositivi USB e auto in panne

Di caricabatterie portatili ormai ne abbiamo visti tantissimi: si va da quelli più classici a quelli solari passando per i dispositivi estremamente portatili e in grado di stare comodamente dentro il portafoglio. A questa lista oggi possiamo aggiungere Enerjump, il primo powebank capace di aiutarvi persino quando a scaricarsi è la batteria dell’auto. Il dispositivo, […]


Di caricabatterie portatili ormai ne abbiamo visti tantissimi: si va da quelli più classici a quelli solari passando per i dispositivi estremamente portatili e in grado di stare comodamente dentro il portafoglio. A questa lista oggi possiamo aggiungere Enerjump, il primo powebank capace di aiutarvi persino quando a scaricarsi è la batteria dell'auto.

Il dispositivo, sviluppato da Midland, è pensato per due differenti usi. Al classico ingresso USB che vi consente di caricare smartphone, tablet, action cam, fotocamere e lettori mp3, si aggiunge infatti un ingresso a 12 V che attraverso il cavo elettrico e le pinze rossa e nera in dotazione vi consente di far ripartire i veicoli in panne. Enerjump è inoltre dotato di una comoda torcia a LED che permette l'illuminazione notturna e che, grazie a un flash intermittente, puo' emettere anche una segnalazione luminosa di SOS per la sicurezza di tutti i viaggiatori.

Techprincess_Enerjump_contenuto

Lo so, a questo punto vi sarete immaginati un dispositivo enorme, ma in realtà non è così. Il powerbank di Midland, che ha una capacità nominale di 8.000 mAh, pesa soltanto 300 grammi, così potete tranquillamente portarlo con voi in ogni situazione per non rimanere mai senza energia. Ricordatevi però di controllare il livello di ricarica, segnalato da 5 comodi LED, così da ricordarvi di attaccarlo alla corrente prima di uscire di casa.

Enerjump è già disponibile all'acquisto sul sito ufficiale al costo di 119 Euro.


Erika Gherardi

author-publish-post-icon
Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link