fbpx
NewsTech

Facebook chiude 6 miliardi di account nel 2019: chi è a rischio oggi?

Facebook ha da poco introdotto un nuovo algoritmo che elimina in modo automatico tutti gli account fake. Ma come funziona? E soprattutto, chi colpisce? Scopriamolo insieme.

Facebook DEC elimina gli account fake

Facebook avrebbe finalmente trovato un modo efficace ed anche complesso per rimuovere dalla sua piattaforma diversi profili fake e troll. Si chiama Deep Entity Classification (DEC), e solo nel 2019 avrebbe portato alla cancellazione di 6,6 miliardi di profili fake.

Un risultato davvero notevole, se aggiungiamo che sempre grazie a DEC vengono anche stroncati sul nascere i tentativi di creazione di nuovi profili fake. Questi numero fanno davvero pensare, considerando che il numero di esseri umani presenti al mondo e dotati di un pc con connessione ad internet rappresenti meno della metà.
 

Sappiamo che all’interno di DEC sono presi in considerazione oltre 20 mila parametri analizzati per ogni profilo. In questo modo si è certi di non eliminare un profilo reale e legittimo, ed allo stesso tempo l’algoritmo viene reso più difficile da aggirare.

Come funziona DEC?

In passato l’algoritmo che si occupava dell’eliminazione dei profili fake era abbastanza “semplice” e raggirabile. Prendeva in considerazione solo pochi parametri, come la quantità di richieste di amicizia ricevute o effettuate in un determinato periodo di tempo.

DEC, invece, prende in considerazione non solo la rete di amici del profilo analizzato, ma applica una serie di misurazioni anche ai contatti di tele profilo. Se riscontra una serie di assonanze, parte la sospensione. DEC è anche leggermente invasivo: va anche ad indagare all’interno delle attività del profilo, come anche i messaggi privati. Tutto per evitare una cancellazione erronea. 

Facebook Research TechCrunch

 

I comportamenti a rischio

Facebook afferma che il numero stimato di profili fake attualmente presenti sul social network blu non superi il 5%. Ad oggi un valore accettabile, poichè è sempre bene lasciare una tolleranza per evitare la cancellazione di profili legittimi. Ricordiamo che nessun algoritmo è al 100% infallibile.

Lo stesso discorso non vale però per Pagine e Gruppi: lo scorso anno, il social network ha fatto fuori 900 tra pagine e gruppi falsi che utilizzavano metodi non consoni ma sofisticati per diffondere la propaganda a favore del presidente Trump. Tutto rimandava ad un comando in Vietnam che gestiva una serie di interazioni, like, relazioni simulate, foto profilo generate con intelligenza artificiale e condivisioni incrociate. Comportamenti del genere, come l’affidarsi a bot, viene classificato a rischio, e a breve causerà l’eliminazione del profilo da parte di DEC.

Livio Marino

Sangue siciliano, milanese d'adozione, mi piace essere immerso in tutto ciò che è tech. Passo le giornate dando ordini ad Alexa, Google ed al mio cane, Maverick.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button