fbpx
LifestyleNews

Problemi di digestione? FoodMarble è il gadget tech che fa per voi

Analizza i livelli di idrogeno nel respiro in correlazione ai cibi assunti

Molte persone soffrono di gonfiore e problemi di digestione, ricorrendo all’utilizzo di medicinali per sconfiggere il dolore, senza però analizzare la causa alla base di queste problematiche. FoodMarble è un nuovo gadget tech che, in combinazione con la sua applicazione, prova ad analizzare il respiro in fase digestiva per individuare quali alimenti possono causare problemi al vostro stomaco. Ma come funziona?

FoodMarble, il dispositivo smart che prova a risolvere i problemi di digestione

FoodMarble è un accessorio smart che funziona in simbiosi con la sua applicazione ed è progettato per aiutare le persone a scoprire quali alimenti influiscono maggiormente sui problemi di stomaco. Il gadget, chiamato “FoodMarble Aire”, è un tester del respiro tascabile e ricaricabile, con connettività Bluetooth, e funziona in modo simile a un etilometro. Infatti misura i livelli di fermentazione nel sistema gastrointestinale.

Come spiega l’azienda, il cibo che non è completamente digerito passa nell’intestino crasso, dove fermenta, producendo idrogeno che arriva ai polmoni. Quando si espira, l’idrogeno può essere misurato, ed è proprio quello che fa FoodMarble Aire. Dall’applicazione si registrano poi i livelli di idrogeno e si annotano i cibi ingeriti durante la giornata, per trovare la correlazione tra le due cose.

foodmarble - accessorio tech problemi di digestione
Photo Credits: FoodMarble

L’applicazione suggerisce di eseguire almeno 10 test del respiro al giorno, con annessa annotazione di tutti i cibi ingeriti, quindi l’utilizzo non è sicuramente una passeggiata. Ma, se avete problemi di digestione, ne vale assolutamente la pena. I colleghi di Wired hanno avuto modo di testare FoodMarble, constatando che il database contiene solo 600 alimenti, che può essere limitante per molte persone. Una seconda problematica rilevata è stata la mancanza di un’analisi vera e propria dei risultati. L’utente deve analizzare da sé i livelli di idrogeno in correlazione con i cibi assunti, per trovare la giusta correlazione.

FoodMarble Aire costa 200 euro, mentre l’applicazione è gratuita. L’azienda mette a disposizione anche un kit aggiuntivo, a 29 euro, che consiste in quattro sacchetti pieni di polveri diverse: fruttosio, lattosio, sorbitolo e inulina. Queste sono sostanze irritanti per molte persone, di conseguenza consumandole sciolte nell’acqua durante un digiuno è possibile scoprire di essere particolarmente sensibili al fruttosio o il lattosio e così via.

La tecnologia diventa fondamentale per la salute del proprio corpo

Questa pratica viene utilizzata anche dagli specialisti per scoprire l’intolleranza al lattosio: tramite il breath test si misura il livello di idrogeno al tempo zero, poi si assume un quantitativo di lattosio e si effettua un altro breath test nelle ore successive. FoodMarble non ha quindi sicuramente scoperto l’acqua calda, ma tramite il suo gadget consente di analizzare in autonomia i livelli di idrogeno e scoprire le proprie intolleranze oppure i cibi da evitare. Può essere estremamente utile per chi ha problemi di digestione e vuole scoprire quali alimenti nello specifico peggiorano la sua condizione.

E proprio l’autonomia e l’indipendenza sono il fulcro di questi accessori smart. I grandi passi avanti della tecnologia, negli ultimi anni, hanno permesso sempre di più di curare in modo autonomo la salute del proprio corpo. Dagli Health Watch, che sono in grado di registrare i livelli di stress, ossigenazione nel sangue, il battito cardiaco e molto altro; ai veri e propri gadget smart come Cwashche abbiamo recensito – che consente di lavare i denti senza acqua e dentifricio. Oppure l’etilometro smart che, una volta connesso al proprio cellulare, consente di monitorare il livello di alcol nel sangue.

Offerta
Fitbit Sense - Smartwatch Evoluto con Strumenti per la...
  • Durata della batteria: 6+ giorni di autonomia e ricarica rapida
  • Compatibilità: Compatibile con iOS 12.2 o successive & Android OS 7.0 o successivi
  • Sensore EDA e gestione dello stress: L'app EDA Scan rileva l'attività elettrodermica dal polso, che può indicare la...
Source
Wired

Sara Grigolin

Amo le serie tv, i libri, la musica e sono malata di tecnologia. Soprattutto se è dotata di led RGB.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button