fbpx
bulloni antifurto

Ford crea i bulloni antifurto tramite la voce del proprietario dell’auto


I bulloni antifurto sono tutt’ora il metodo più utilizzato dalla case automobilistiche per scoraggiare il furto di gomme e cerchi in lega. Nonostante tutto però, anche questo sistema non è del tutto sicuro. Per risolvere questo problema, gli ingegneri Ford insieme a EOS, hanno sviluppato bulloni antifurto la cui trama interna viene creata tramite tecnologia 3D, dall’onda sonora della voce del proprietario dell’auto. 

Sicurezza al pari della scansione dell’iride

L’identificazione biometrica come metodo antifurto non è di certo nuova: scansione dell’iride e impronta digitale sono metodi attualmente utilizzati in diversi ambiti. Ma la voce per creare un bullone antifurto è sicuramente una bella novità, questo grazie soprattutto alla stampa 3D. In pratica il proprietario dell’auto deve registrare la voce per almeno un secondo, pronunciando una frase del tipo “Guida una Ford Mustang”. Uno speciale software converte la singola onda sonora in un modello fisico stampabile. Quest’ultimo viene trasformato in una forma circolare e utilizzato come disegno per la chiave del bullone e relativa serratura. In pratica, si ottiene un bullone e una chiave assolutamente unici, realizzati in acciaio inossidabile.

Inoltre sono implementati funzioni di sicurezza di secondo livello, che impediscono la copia del bullone: eventuale cera inserita nel calco della serratura si rompe quando viene estratta dal bullone grazie alla struttura interna irregolare e profonda di quest’ultimo.

O voce o iniziali per i bulloni antifurto in 3D

Nel caso il proprietario dell’auto non sia disponibile per l’utilizzo della voce per la creazione del bullone antifurto, può optare per altri tipi di personalizzazioni, come le iniziali del proprio nome, un circuito che gli sta a cuore, o con un logo qualsiasi.

bulloni antifurto“Trovare la propria auto sui mattoni senza le quattro ruote, per un guidatore, è una delle peggiori esperienze. La sostituzione di alcuni cerchi in lega può essere molto costosa, ma questi bulloni antifurto fermeranno sicuramente i malintenzionati dal compiere tali reati. Rendere i cerchi più sicuri e offrire una maggiore personalizzazione del prodotto è un’ulteriore prova vhe la stampa 3D è un punto di svolta per la produzione di automobili –  ha commentato Raphael Kock, Research Engineer Advanced Materials and Processes di Ford Europe.


Carlo Moiraghi

author-publish-post-icon
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link