Tech

G-SHOCK presenta il primo orologio con GPS e segnali radio

I prodotti made-in-Japan sono solitamente sinonimo di qualità. Accade anche in questo caso con il marchio G-Shock, linea di orogoli sviluppati dall'azienda giapponese Casio, che l'anno scorso ha compiuto 30 anni. Sviluppati dall'ingegnere giapponese Kikuo Ibe, gli orologi G-Shock sono stati costruiti per essere indistruttibili e pensati soprattutto per persone che fanno sport o che, in linea di massima, sono soliti maltrattare gli orologi.

Da dicembre G-Shock lancerà sul mercato la serie GPW-1000la prima con segnale GPS e radio. Il segnale GPS non serve per navigare e le onde radio non servono per ascoltare la propria stazione radiofonica preferita. Contrariamente a quello che possiate pensare queste due tecnologie fuse insieme vi faranno avere l'orario giusto in qualunque punto del mondo vi troviate: sia che sia un fitto bosco, tra le dune del deserto, in ambienti marini o circondati da edifici, GPW-1000 mantiene l'ora esatta sempre e ovunque, grazie alla ricezione combinata di segnali GPS e onde radio trasmesse da sei stazioni sparse in tutto il mondo.

Il dual display, utile per coloro che viaggiano tra diversi fusi orari, mostrerà l'orario di casa e l'orario locale: in questo modo non sveglierete più i vostri amici quando deciderete di chiamarli per raccontare loro di quanto bella sia Tokyo.

Inoltre GPW-1000 è l'orologio con il minor consumo energetico al mondo grazie all'ausilio di celle solari ad alto rendimento.

Insomma più che un semplice orologio, un piccolo gioiello di tecnologico che sarà disponibile in Italia da dicembre 2014 a un costo di 800 euro.

Tags

Fjona Cakalli

Amo la tecnologia, adoro guidare auto/camion/trattori, non lasciatemi senza videogiochi e libri. Volete rendermi felice? Mandatemi del cibo :)
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker