fbpx

La BBC e Sky News hanno riferito che questo fine settimana una giovane gamer del Texas, la ventunenne Dia Lathora, sospettava che il suo partner di gioco, il diciassettenne inglese Aidan Jackson, potesse avere un’emergenza medica.

Difatti era così: la ragazza è quindi riuscita a telefonare alla pubblica sicurezza a Widnes, nella contea inglese del Cheshire ed indirizzarli a casa del suo amico, salvandogli la vita.

In che modo Lathora, gamer del Texas, ha salvato il suo amico

I telegiornali rivelano che i genitori di Jackson erano al piano di sotto e totalmente ignari del fatto che il figlio stesse avendo una crisi (la porta della sua camera era infatti chiusa). Come ha fatto quindi Lathora a capire che c’era qualcosa che non andava?

Jackson ha detto a Sky News che si sentiva un po’ strano e per questo motivo si è alzato e sdraiato sul letto, girando il microfono della chat verso di esso in modo da poter continuare a parlare. Nel momento in cui ha smesso di rispondere, Lathora sapeva che qualcosa non andava bene. Il ragazzo infatti è affetto da ADHD e sindrome di Asperger.

Nella registrazione della sua telefonata la ragazza ha spiegato alla sicurezza l’intera situazione: la gamer del Texas aveva solo l’indirizzo di casa di Jackson e nessun’altra informazione di contatto. Per questo motivo ha dovuto rapidamente trovare un numero d’emergenza inglese.

La polizia e l’ambulanza sono stati veloci e in meno di mezz’ora dalla chiamata, sono arrivati a casa del ragazzo. Dopo aver spiegato ai genitori di Jackson cosa stesse succedendo, le autorità si sono recate velocemente in camera del ragazzo per scoprire che, effettivamente, non stava bene.

Aidan Jackson fu portato immediatamente in ospedale e riuscì a tornare a casa quello stesso pomeriggio, dopo aver fatto alcuni test. Non è la prima volta che il ragazzo ha un attacco simile, per questo i suoi genitori hanno creduto  subito alla polizia quando essa si è presentata alla porta di casa.

Dopo lo spiacevole evento, i genitori del ragazzo sono stati messi in contatto con la gamer del Texas, Dia Lathora, e le hanno espresso il loro ringraziamento. I genitori hanno rivelato che non potranno mai ringraziare abbastanza lei e i servizi di emergenza per quello che hanno fatto, considerando le 4,750 miglia di distanza tra i due amici.

 

 


Condividi la tua reazione

Rabbia Rabbia
0
Rabbia
Confusione Confusione
0
Confusione
Felicità Felicità
0
Felicità
Amore Amore
0
Amore
Paura Paura
0
Paura
Tristezza Tristezza
0
Tristezza
Wow Wow
0
Wow
WTF WTF
0
WTF
Veronica Ronnie Lorenzini

author-publish-post-icon
Videogiochi, serie tv ad ogni ora del giorno, film e una tazza di thé caldo: ripetere, se necessario.