fbpx
CulturaEducation

Giussano tra cultura e tech: un esempio virtuoso

Intervista all’assessora Sara Citterio, promotrice di diverse iniziative per avvicinare la popolazione alla cultura e alla tecnologia

Può un comune di 26.000 abitanti della provincia di Monza e Brianza, lontano dai circuiti turistici e dai cospicui finanziamenti, organizzare diverse iniziative di promozione della conoscenza del territorio, della cultura e delle nuove tecnologie?

Sì, può. La risposta si chiama Giussano, dove cultura e tech sono alla base di alcuni progetti meritori. Progetti che hanno in Sara Citterio, assessora a istruzione, cultura, sport, politiche giovanili, pari opportunità e politiche temporali, la più fervida promotrice.

È lei che, attraverso un’intervista telefonica, ci spiega meglio cosa è successo a Giussano a partire dal primo lockdown.

Giussano tra cultura e tech: il primo impulso

L’assessora Citterio si ritrova suo malgrado a dovere in un certo senso ringraziare la pandemia. Mi spiega infatti che il primo impulso alla digitalizzazione dell’offerta lo ha involontariamente fornito il lockdown della primavera del 2020.

Dal momento che le pesanti restrizioni avevano inibito la possibilità di accedere fisicamente ai luoghi della cultura, all’assessora è venuta un’idea. E l’idea si è trasformata in realtà grazie alla collaborazione di Valeria Boffi, consigliera comunale e presidente della commissione biblioteca.

È stato redatto un “informatore periodico”, così lo chiama Sara Citterio, in pdf, che con scadenza settimanale è stato distribuito per via telematica alla popolazione di Giussano.

Nel foglio si potevano trovare notizie culturali e proposte di attività per bambini e adulti giussanesi.

giussano cultura e tech

Giussano tra cultura e tech: il secondo lockdown

L’esperienza di digitalizzazione delle informazioni e dell’offerta culturale destinata alla popolazione di Giussano sarebbe dovuta rimanere circoscritta alla scorsa primavera. Invece, come tutti ben sappiamo, la pandemia è tornata prepotentemente all’attacco nell’autunno del 2020.

E stavolta l’assessora Citterio, memore del successo della prima iniziativa, ha pensato di fare le cose in maniera più strutturata.

Il progetto pilota

Dal 26 dicembre al 7 gennaio chiunque, abitanti di Giussano e non, ha potuto accedere online al web game “I segreti della libreria senza tempo”. Il web game, conciliando divertimento e apprendimento, aveva diversi obiettivi. Intanto, quello di stimolare la cittadinanza giussanese in un periodo decisamente complicato. Inoltre, quello di far conoscere il territorio ai non residenti. Infine, non ultimo per importanza, creare una sorta di reciprocità di competenze tra le varie generazioni.

Sara Citterio me lo spiega con un esempio concreto: se nonni e nipoti accedono assieme al gioco, il nonno metterà il proprio bagaglio culturale a disposizione del nipote, e il nipote le proprie conoscenze informatiche a disposizione del nonno.

Il web game della primavera 2021

La riuscita del game natalizio ha dato coraggio all’assessorato, che per la primavera in corso ha alzato la posta. Avvalendosi delle competenze tecniche dell’azienda giussanese G.Lab, che ha realizzato il game, è stata creata una web indagine letteraria dal titolo “Il mistero della biblioteca delle 12 perle”. L’indagine è ambientata nella Biblioteca Civica Don Beretta di Giussano. Cinque saranno le puntate, con periodicità settimanale, da martedì 6 aprile a martedì 4 maggio.

Il gioco, pensato sia per i cittadini che per i non residenti, affronta un argomento per puntata, oltre a contenere alcune notizie su Giussano. Gli argomenti sono la letteratura per ragazzi, i romanzi, il teatro, il cinema.

Per la soluzione dell’enigma finale è necessario partecipare a tutte le puntate.

sara citterio giussano
Sara Citterio

Cultura e tech a Giussano

I web game, mi spiega l’assessora, rientrano nel più ampio progetto “Giussano che legge”, del quale hanno fatto e faranno parte anche presentazioni virtuali di libri. Questi incontri tramite piattaforma web stanno riscuotendo un ottimo riscontro di pubblico e hanno dimostrato anche ai più scettici i vantaggi del mondo virtuale.

Grazie alle presentazioni letterarie organizzate sulla piattaforma del comune, continua Citterio, è possibile dialogare con autori che abitano in qualunque luogo in Italia o all’estero. E che verosimilmente, per una presentazione dal vivo, avrebbero chiesto un gettone impossibile da onorare per Giussano.

Offerta

La tecnologia al servizio della cultura

Sara Citterio chiude la conversazione con alcune importanti considerazioni.

Intanto, ci svela la sua età (36 anni) e ci dice che l’intera amministrazione giussanese è composta da persone giovani o giovanissime. E sono proprio le amministrazioni presiedute da donne e uomini con una buona alfabetizzazione informatica che dovrebbero avere un’importante funzione di traino.

Come è successo a Giussano, c’è infatti bisogno che la tecnologia entri nel rapporto tra cittadino e istituzioni, ma prima ancora – come abbiamo già detto – nelle famiglie. E sono proprio i ragazzi che in questo senso possono dare un contributo di fondamentale importanza.

La tecnologia, prosegue Citterio, va svincolata dall’associazione istintiva col puro intrattenimento. Se cultura e tech sono un binomio vincente a Giussano, possono esserlo ovunque (e la nostra redazione prova a segnalare sempre le iniziative più lodevoli).

La riflessione finale è dedicata alle potenzialità del virtuale come veicolo di diffusione della conoscenza. L’assessora non esclude, quando si tornerà all’auspicata normalità, che parte delle iniziative culturali giussanesi continueranno a svolgersi online, o quanto meno avranno nel web un’importante cassa di risonanza.

L’importante, aggiunge prima dei saluti, è che si conoscano virtù e limiti dell’universo virtuale, per sapere quali segmenti dell’offerta culturale poter o meno organizzare, oppure promuovere, nei suoi spazi.

Claudio Bagnasco

Claudio Bagnasco è nato a Genova nel 1975 e dal 2013 vive a Tortolì. Ha scritto e pubblicato diversi libri, è co-fondatore e co-curatore del blog letterario Squadernauti. Prepara e corre maratone con grande passione e incrollabile lentezza. Ha raccolto parte delle sue scritture nel sito personale claudiobagnasco.com

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button