fbpx
Tech

Gli ingegneri Dyson selezionano i 20 finalisti del James Dyson Award

I vincitori globali del James Dyson Award saranno annunciati il 17 novembre, intanto ecco i 20 finalisti su oltre 2000 candidature.

Le 20 invenzioni finaliste del James Dyson Award 2021

Annunciate ufficialmente le 20 invenzioni pioneristiche che sono in finale per il James Dyson Award 2021. Ecco quindi che si apre ufficialmente la fase internazionale dopo che, ad agosto, sono stati annunciati i vincitori nazionali e i finalisti del concorso. Il primo posto per l’Italia va a Roadfix: uno speciale strumento per l’asfaltatura delle strade. La top 20 globale è frutto della selezione di una giuria composta 15 ingegneri, scienziati e designer Dyson di tutto il mondo. Questi hanno esaminato gli 83 finalisti nazionali per stilare la lista dei 20 progetti migliori a livello globale.

“Credo che il James Dyson Award sia un modo estremamente efficace per incoraggiare i giovani ingegneri a portare avanti i progetti.” Afferma John McGarva, Global Head of Design Engineering di Dyson e giudice dei top 20. “Il premio rappresenta un terreno fertile di partenza per l’innovazione, per mettere radici e ottenere  il sostegno e il riconoscimento di cui i team e gli individui hanno bisogno per avere successo.” 

Alcuni dei 20 progetti finalisti

Ecco alcuni dei venti progetti finalisti del concorso:

  • Algobio: un ritardante di fiamma non tossico, che sfrutta un polimero ricavato dalle alghe. (CANADA)
  • ArchGuard: un modo più  sicuro e intuitivo per prevenire ictus e ischemie silenziose durante le procedure di sostituzione  della valvola aortica transcatetere. (USA)
  • Citra: una nuova pelle bio composta da scarti di bucce di agrumi e leganti organici. (MALESIA)
  • COSO: dispositivo contraccettivo maschile basato sugli ultrasuoni, reversibile e non  ormonale ad uso domestico. (GERMANIA)
  • Enayball: supporto per strumenti d’arte che permette a coloro che sono paralizzati o soffrono di sclerosi multipla di  disegnare, dipingere e scrivere.(UK)
  • Field of Vision: dispositivo palmare che utilizza l’intelligenza artificiale per permettere agli ipovedenti di  godersi le partite di calcio, oltre al solo audio. (IRLANDA)
  • Guided Hands: un dispositivo meccanico di assistenza che permette a chiunque viva con una  mobilità limitata della mano di scrivere, dipingere, disegnare e utilizzare un dispositivo touch screen. (CANADA)
  • HIIVE: una casa per api migliore che permette agli apicoltori di allevare le api in modo naturale. (GERMANIA)
  • HOPES: un dispositivo biomedico indossabile per un test della pressione intraoculare (PIO)  indolore e a basso costo ad uso domestico. (SINGAPORE)
  • LOTA+: una soluzione di toilette off-grid a basso costo, sostenibile e completa. (SINGAPORE)
  • LUNA: nuovo approccio alla progettazione delle ortesi caviglia piede, rivolto a individui giovani e in fase di crescita con paraplegia spastica ereditaria. (AUSTRALIA)
  • ManiFlex: una soluzione innovativa, funzionale e integrata ai tutori tradizionali, utilizzando  le proprietà uniche del poliuretano termoplastico (TPUI). (BELGIO)
  • Morpho: benda che cambia colore quando viene stirata, il colore mostra quanta pressione viene applicata, semplificando notevolmente il trattamento. (USA)
  • OTO: una sedia per abbracci con pareti interne che applicano una pressione profonda sul  petto o sulle gambe. (FRANCIA)

A novembre i vincitori globali del James Dyson Awards

Alex Davison, studente di ingegneria al Dyson Institute of Engineering and Technology propone la sua ricetta vincente per il concorso:

“Un design accuratamente studiato è la chiave, che dimostri un profondo processo iterativo, e apertura nei confronti dei fallimenti, le lezioni apprese e i miglioranti fatti. Le grandi invenzioni, infatti, richiedono tempo per esseresviluppate, e i fallimenti sono necessari per perfezionare il design”.

Non ci resta quindi che attendere il 17 novembre 2021 quando James Dyson annuncerà i vincitori globali del James Dyson Award 2021.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button