fbpx
MobileNewsTech

Gli iPhone del futuro avviseranno gli utenti di eventuali crepe al display

In un futuro non troppo distante gli iPhone potrebbero essere dotati di tecnologia in grado di rilevare eventuali danni al display. In settimana Apple avrebbe depositato il brevetto di questo sistema che, una volta rilevate crepe o interruzioni di trasmissione, avviserebbe l’utente.

Apple brevetta una tecnologia di rilevamento crepe per i display iPhone

Alzi la mano chi ha (o ha avuto) un iPhone e non ha mai riscontrato danni al display. Se hai la mano abbassata sei un essere molto fortunato. Oppure menti. Molti utenti, a meno che il danno non sia di grossa portata, tendono a non procedere alla sostituzione del display. Da un lato ci sono chiare motivazioni economiche, mentre dall’altro anche la seccatura di portare il proprio dispositivo in assistenza. Può capitare, tuttavia, che la crepa o la lesione sia talmente piccola da non essere neanche notata dal proprietario. Ogni danno al display, per quanto piccolo, può danneggiare l’intero dispositivo e, col passare del tempo, anche la più piccola crepa è destinata a deteriorarsi e peggiorare.

Per evitare tutto questo Apple starebbe sperimentando un sistema di rilevamento dei danni allo schermo, in grado di avvisare gli utenti in caso di problemi. Il progetto, secondo AppleInsider, sarebbe stato depositato lo scorso martedì presso l’Ufficio Brevetti e marchi degli Stati Uniti.

Una sezione extra sul bordo, in grado monitorare lo stato dello schermo

L’idea sarebbe quella di aggiungere una sezione extra al bordo del classico display iPhone. Questa, oltre che ospitare i componenti di rilevamento, fungerebbe da sistema di interfaccia tra il display e il resto dello smartphone. Insomma ogni minima interruzione di segnale non passerebbe inosservata ai rilevatori presenti in quella sezione. 

Sempre secondo le indiscrezioni di AppleInsider, il progetto prevederebbe anche due sensori: uno di rilevamento della deformazione, e l’altro di compensazione della temperatura. Misurando la resistenza su diverse lunghezze della stessa linea, il dispositivo potrebbe individuare le aree del display che presentano crepe e valutarne l’entità.

Il brevetto annovera, tra i suoi creatori, nomi come Prashant Mandlik, Bhadrinarayana Lalgudi Visweswaran, Izhar Z Ahmed, Zhen Zhang, Tsung-Ting Tsai, Ki Yeol Byun, Yu Cheng Chen, Sungki Lee, Mohammad Hajirostam e Sinan Alousi. Una prima bozza del brevetto, sempre stando ad AppleInsider, sarebbe stata depositata il 13 febbraio 2018. C’è da dire che Apple deposita settimanalmente numerose domande. Tuttavia, se è vero che queste sono indice di interesse verso aree specifiche, non garantisce che l’idea brevettata apparirà in un prodotto o servizio futuro.

Display smart quanto i dispositivi: non un’idea nuova per Apple

L’idea di un sistema di rilevamento crepe non è una cosa nuova per Apple, sebbene in passato sia stato pensato con metodi e applicazioni leggermente diverse. Come nel 2017, quando Cupertino pensò di utilizzare una rete di sensori e un attuatore piezoelettrico per rilevare la formazione di crepe sui display iPhone. Oppure nel 2020, nel brevetto della fantomatica Apple Car, che presenterebbe finestrini con uno strato conduttivo per aiutare a determinare la presenza di crepe.

Apple, sempre nel 2020, aveva anche valutato di realizzare un display auto-riparante utilizzando un mix di sezioni rigide e flessibili.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button