fbpx
google internet ultraveloce india

Google vuole portare internet ultraveloce nelle zone più remote dell’India
Utilizzerà la tecnologia dei fasci luminosi wireless


Google ha un sacco di progetti ingegnosi che porta avanti parallelamente a quelli più conosciuti, con l’obiettivo di rendere internet accessibile a tutti. L’azienda, infatti, vuole usare i raggi luminosi per portare internet in alcune regioni poco servite dell’India. E per rendere possibile tutto questo, Google starebbe cercando di collaborare con alcune società di telecomunicazioni locali.

Google è pronta a portare internet nelle zone più remote utilizzando i fasci luminosi?

Facciamo un passo indietro. Il laboratorio X di Alphabet ha ideato un modo per trasmettere internet attraverso dei collegamenti creati tramite la tecnologia wireless dei fasci di luce, all’interno del Project Taara. La tecnologia è stata sperimentata in alcune parti dell’India e dell’Africa per alcuni anni, ma Google ha recentemente fatto passi da gigante nell’Africa Subsahariana collaborando con operatori regionali per raggiungere più località. Secondo alcune fonti, sembra che ora l’azienda sia pronta a fare sul serio anche in India.

Dopo un lungo test effettuato nello stato Indiano dell’Andhra Pradesh, Google sta cercando di collaborare con i due maggiori operatori wireless indiani: Airtel e Jio. Questo permetterà al colosso di implementare la tecnologia dei fasci di luce nelle regioni meno servite. La notizia non è ancora ufficiale, quindi non si sa se l’azienda procederà davvero con questo piano. I test infatti sono ancora nelle primissime fasi.

Google afferma che questa tecnologia è adatta ai terreni irregolari, dove la posa di cavi in fibra può diventare una vera e propria sfida. Grazie ai fasci di luce, l’azienda potrebbe inviare segnali ad una torre connessa fino a 20km di distanza, con una velocità di trasferimento dati fino a 20Gbps.

La tecnologia dei fasci luminosi utilizza lo stesso principio del normale cavo in fibra ottica, che utilizza i segnali luminosi per trasferire i dati, ma in modalità wireless. Tuttavia c’è un grosso problema: i raggi non possono passare attraverso ostacoli fisici, al contrario delle onde radio (tranne quelle mmWave 5G).


Sara Grigolin

Amo le serie tv, i libri, la musica e sono malata di tecnologia. Soprattutto se è dotata di led RGB.