fbpx
5-app-da-usare-in-vacanza-che-funzionano-anche-offline-media-3

Google Maps adesso ci parla di Bike Sharing


Google Maps espande a livello mondiale il suo servizio di info sulle stazioni di Bike Sharing, dopo oltre un anno dal debutto nella sola città di New York.

Google Maps si dà al Bike Sharing

Big G ha introdotto, nella Grande Mela, un’integrazione col servizio City bike nell’aprile 2018. Il servizio mostrava ai viaggiatori la stazione di bike sharing più vicina, rivelando quante bici fossero disponibili sul momento. Adesso Google ha allargato le sue integrazioni con dozzine di servizi simili a City Bike, anche a livello locale, nel resto d’America, Asia ed Europa. Tutto ciò grazie ad un nuovo feed di dati sullo sharing in tempo reale ottenuto attraverso una partnership con  ITO World.

Da questa settimana, sia su Android che su iOS, i “ciclisti” potranno localizzare la stazione di bike sharing più vicina a loro in 23 nuove città, ed altre verranno aggiunte a breve: Barcellona, Berlino, Bruxelles, Budapest, Chicago, Dublino, Amburgo, Helsinki, Kaohsiung, Londra, Los Angeles, Lione, Madrid, Città del Messico, Montreal, Nuova Taipei, Rio de Janeiro, area Baia di San Francisco, San Paolo, Toronto, Vienna, Varsavia e Zurigo.

Come funziona?

Gli utenti cercano uno specifico servizio di bike sharing nella loro città, ad esempio “Bike-Mi” a Milano. Google Maps mostrerà lo stallo più vicino ed il numero di bici disponibili. In alternativa, comunica anche se sono presenti spazi disponibili per la consegna delle bici, altro problema frequente, cosa che ci farà risparmiare diverso tempo e denaro.


Livio Marino

Sangue siciliano, milanese d'adozione, mi piace essere immerso in tutto ciò che è tech. Passo le giornate dando ordini ad Alexa, Google ed al mio cane, Maverick.