fbpx

Google svela le parole più ricercate del 2016

Il 2016 sta per chiudersi ed è il momento ideale per fare un resoconto di questi ultimi 12 mesi appena trascorsi. Google ci viene incontro in questa impresa con Un Anno di Ricerche, che ci permette di scoprire le domande che gli italiani hanno rivolto al motore di ricerca durante l’anno. In Italia è stato indubbiamente […]


Il 2016 sta per chiudersi ed è il momento ideale per fare un resoconto di questi ultimi 12 mesi appena trascorsi. Google ci viene incontro in questa impresa con Un Anno di Ricerche, che ci permette di scoprire le domande che gli italiani hanno rivolto al motore di ricerca durante l'anno.

In Italia è stato indubbiamente l’anno di Pokémon Go, in testa alla classifica delle parole emergenti, oltre ai grandi eventi sportivi, come le Olimpiadi e gli Europei 2016. Non mancano nemmeno le elezioni politiche statunitensi e la Brexit, affiancati ai tristi fatti di cronaca, con il terremoto che ha colpito molte aree dell’Italia e gli addii a David Bowie e Bud Spencer.

Oltre alle parole più digitate, ecco i personaggi di tendenza, a partire dal sopracitato David Bowie, ma anche Donald Trump e Bud Spencer, seguiti dal calciatore argentino Gonzalo Higuain, Ezio Bosso e il compianto Prince. Altri nomi dello spettacolo sono Gabriel Garko e Virginia Raffaele, entrambi protagonisti dell’ultima edizione del Festival di Sanremo. Chiudono la classifica, la poetessa Alda Merini e la cantante Patty Pravo, grande presenza canora a Sanremo.

Analizzando le ricerche, si nota che Google è spesso utilizzato per rispondere alle curiosità e agli interrogativi di tutti i giorni. Tra i vari quesiti, la ricerca del significato delle parole: se in cima alla lista emergono idolatria, ad maiora e Brexit, non possiamo trascurare l’ingresso in classifica del termine “petaloso”.


Francesca Sirtori

Indielover, scrivo da anni della passione di una vita. A dispetto di tutti. Non fatevi ingannare dal faccino. Datemi un argomento e ne scriverò, come da un pezzo di plastilina si ottiene una creazione sempre perfezionabile. Sed non satiata.