NewsTech

HP e la nuova linea di workstation desktop e mobili

Pochi giorni fa, HP ha presentato la sua ultima potente linea di workstation professionali Z e ZBook, rispettivamente desktop e mobili. I due promettenti nuovi prodotti sono pensati appositamente per soddisfare le esigenze dei settori che richiedono una notevole capacità di calcolo, come multimedia e intrattenimento, design grafico, architettura, fotografia, ecc.

Le workstation, le Z disponibili in Italia da metà novembre e le ZBook da fine ottobre, offriranno grande potenza di elaborazione grazie all'utilizzo di memorie ad alta velocità e soprattutto di processori multicore di ultima generazione.

"HP continua a investire in tecnologia per consentire ai clienti di spingere in avanti i confini dell'innovazione quando progettano qualsiasi cosa, dalle scarpe da corsa alla gestione di miliardi di dollari in titoli azionari", ha commentato Ori Bergman, direttore di Commercial and Retail Solutions, Printing and Personal Systems Group, HP EMEA.

In particolare, le workstation desktop Z offriranno, oltre ad applicazioni Adobe, Autodesk, Avid, anche nuove interessanti funzionalità come Thunderbolt 2 (per un trasferimento più rapido di file di grandi dimensioni), HP Z Turbo Drive (per eliminare i colli di bottiglia nella memorizzazione dei dati), HP Performance Advisor (per il monitoraggio di sistema) e HP Remote Graphics Software (per la collaborazione remota nell’ambito di applicazioni ad alto contenuto grafico).
Saranno caratterizzate da uno chassis facilmente accessibile dall’utente, con maniglie integrate e progettazione priva di cavi a vista per fornire migliore espandibilità e facilità di utilizzo.
Includeranno inoltre una porta per la ricarica di dispositivi mobili e miglioramenti del BIOS per consentire maggiore sicurezza e prestazioni di sistema più elevate.

Le workstation mobili ZBook invece saranno caratterizzate da un design sottile con un innovativo sportello per accedere facilmente ai dischi rigidi removibili. Offriranno inoltre le nuove opzioni Z Turbo Drive e Thunderbolt 2, permettendo di velocizzare notevolmente il lavoro.

Se volete saperne di più vi consigliamo di dare un'occhiata sul sito ufficiale.

Tags

Marina Belli

Molti tatuaggi e una laurea magistrale in Informatica Umanistica. Dopo un anno e mezzo di dottorato di ricerca in Interazione e Ambienti Virtuali sono scappata a New York. Una volta tornata, ho iniziato ad occuparmi a tempo pieno di web e social media. Toglietemi tutto ma non i miei libri e il mio gatto.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker