fbpx
FeaturedNewsTech

HP svela i nuovi Spectre 13 X360 e Spectre 15 X360

Dopo aver svelato le sue ultime novità in ambito business, HP ha lanciato ufficialmente i nuovi ultrabook della famiglia Spectre.

Durante un webcast trasmesso pochi giorni fa, HP ha svelato la sua nuova linea di prodotti premium dedicati ai mercati consumer e commercial. Si parla dunque di nuovi portatili, di ultrabook – ovviamente targati Spectre – e di accessori ideati per il lifestyle e il business.

HP ci ha dato il benvenuto parlandoci della sua strategia inerente al settore hi-tech. Obiettivo dell’azienda è quello di creare le tecnologie che renderanno migliori le vite di chiunque, in qualsiasi parte del mondo. In che modo? Progettando esperienze che siano in grado di colpire l’utente e, restando fedeli all’ideologia del brand, “continuando a reinventare” (Keep reinventing) le modalità con cui ci approcciamo ai personal computer.

Con gli ultimi prodotti lanciati da Hewlett-Packard i target sono rappresentati dall’audience più giovane, che vede nella tecnologia un’estensione della propria vita personale (Consumers), e da quelle compagnie in rapida crescita che fanno affidamento sui dispositivi hi-tech per incitare i propri impiegati a realizzare progetti e nuove esperienze (Commercial End Customers).

Lasceremo l’ultima parte ai nostri colleghi di Tech Business per focalizzarci sull’ambito consumer e, dunque, sui nuovi HP Spectre 13 X360 e Spectre 15 X360.

HP e il futuro della linea Spectre

Dopo aver ultimato la rassegna della nuova linea di prodotti business di HP, Alex Thatcher ha passato la parola alla collega AiKuan Lim (Director, New Product Introduction Commercial PC).

Dopo aver lanciato Spectre 13, Spectre 13 X360 e Spectre X2 nel 2017, Hewlett-Packard è pronta per inaugurare un nuovo capitolo della storia del suo acclamato brand con Spectre 15 X360, il più potente PC convertibili mai prodotti per il mercato consumer.

Prima di poter dare uno sguardo ravvicinato, Ai-Kuan Lim ci ha offerto un’interessante panoramica legata al brand Spectre e ai dati ottenuti nel 2018. I punti di forza di questa linea risiedono nel Design, nella Qualità e nelle Performance. Oltre ad essere visti come una vera espressione del proprio stile personale, i prodotti Spectre permettono ai loro clienti di lavorare serenamente in ogni luogo e in qualsiasi momento, grazie alla versatilità del suo hardware e all’elevato livello prestazionale.

Come abbiamo potuto notare durante i nostri hands-on, i device Spectre si distinguono per una maniacale cura ai dettagli, quella riposta nella realizzazione dell’hardware stesso e quella inerente al packaging. Non viene tralasciata la sicurezza, ambito in cui HP può garantire diverse soluzioni di natura software al fine di salvaguardare i suoi utenti, e neanche il fattore affidabilità.

HP Spectre 13 X360

Tutti questi concetti sono dunque sintetizzati nei nuovi HP Spectre 13 X360 e Spectre 150 X360. Parliamo rispettivamente del “convertibile Quad-Core con la più lunga autonomia” e del “più potente convertibile Spectre”.

Partiamo da HP Spectre 13 X360, la cui feature di punta riguarda per l’appunto la promettente batteria: quest’ultima potrà garantire fino a 22.5 ore di utilizzo a tutti gli utenti che dovranno navigare, creare e lavorare in mobilità. Questi potranno usufruire di un hardware all’avanguardia, alimentato dai processori Intel di 8a generazione – con HP Command Center – e il supporto al 4G LTE Gigabit. Nella dotazione non mancano tutti i più recenti tool software dedicati alla sicurezza e alla protezione del sistema.

Anche in questo nuovo modello troveremo dei display Full HD, affiancati da un pannello opzionale con risoluzione Ultra HD e il resistente vetro di Gorilla Glass. Proprio come nei nuovi Elitebook presentati da HP durante il medesimo evento, sia Spectre 13 X360 che 15 X360 sono stati ridisegnati con cornici più sottili – con una riduzione del 5.7%, per la precisione.

Una delle caratteristiche estetiche che salta immediatamente all’occhio è il posizionamento della porta USB-C per l’alimentazione. Questa è localizzata esattamente nell’angolo superiore destro dello chassis, una scelta che – a detta di HP – migliorerà la gestione dei cavi collegabili al portatile; nell’angolo opposto, sulla parte sinistra, troveremo invece il tasto d’accensione. Non mancheranno i diffusori audio targati Bang & Olufsen, che garantiranno la migliore qualità audio per i nostri contenuti multimediali.

Ultimo dettaglio, ma non meno importante, il lettore fingerprint introdotto nei due nuovi modelli, posizionato nei pressi della tastiera per facilitare l’accesso istantaneo al sistema.

Per chi teme possibili intrusioni da parte dei cyber-malintenzionati, HP Spectre 13 X360 integra Privacy Camera Kill Switch, feature che respingerà ogni tentativo degli hacker di ottenere il controllo della nostra webcam; si tratta di un vero e proprio switch fisico che potremo utilizzare per accendere o spegnere la videocamera tramite il circuito elettrico. Non mancherà neanche la tecnologia Sure View di HP, soluzione che respingerà anche gli attacchi di visual hacking.

Tornando a parlare dell’HP Command Center citato poco fa, questa piattaforma integrata nel sistema operativo ci consentirà di attivare tre differenti modalità d’utilizzo: Performance Mode, Cool Mode e Quiet Mode. Queste torneranno molto utili per chi avrà intenzione di sbloccare il massimo potenziale dell’hardware di Spectre o se si vorrà mantenere un livello di performance più equilibrato, onde evitare possibili surriscaldamenti.

HP Spectre 13 X360 sarà disponibile dal prossimo dicembre nelle colorazioni Dark Ash – con rifiniture Copper Luxe – e Poseidon Blue – con rifiniture Pale Brass.

HP Spectre 15 X360

Passiamo al ‘pezzo grosso’ della nuova lineup HP, ovvero il nuovo Spectre 15 X360.

L’ultrabook si distingue dal fratello minore da 13 pollici con i processori 6-core Intel Coffee Lake (8a generazione), la presenza della scheda NVIDIA GeForce GTX 1050Ti MaxQ e un’autonomia leggermente inferiore che può garantire fino a 17.5 ore di utilizzo.

Mentre Spectre 13 X360 si rivolge ai millennials e, più in generale, ad un’utenza più attenta al design che alle mere funzionalità, Spectre 15 X360 punta ai creativi: ai fotografi, ai videomaker, agli illustratori e, soprattutto, agli sviluppatori. Questi troveranno un accogliente ecosistema in cui poter lavorare con i tool Adobe, senza inciampare in fastidiosi problemi di lag o ulteriori rallentamenti – grazie alla presenza delle CPU Intel e delle GPU NVIDIA.

Lo schermo predefinito di Spectre 15 X360 è un pannello FHD Sure View da 15 pollici, ma anche in questo caso gli utenti potranno optare anche per un display con risoluzione Ultra HD. Stesso discorso vale per la riduzione delle cornici, che questa volta ammonta all’11.9%, e per il posizionamento della porta USB-C per l’alimentazione, localizzata nell’angolo superiore dx della macchina. Oltre al lettore fingerprint troviamo un tastierino numerico, che affiancherà la tastiera retrolluminata a corsa breve.

HP Spectre 13 X360 sarà disponibile dal prossimo dicembre.

Pasquale Fusco

A metà strada tra un nerd e un geek, appassionato di videogiochi, cinema, serie TV e hi-tech. Scrivo di questo e molto altro ancora, cercando di dare un senso alla mia laurea in Scienze della Comunicazione e alla mia collezione di Funko Pop.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button