fbpx

Huawei ha dichiarato di avere un sistema operativo di backup ad Android. Il sistema sarebbe pronto per l’implementazione qualora Usa e Cina non raggiungano accordi pacificatori. La soluzione alternativa potrebbe iniziare la fase di roll-out già in autunno.

Gli Stati Uniti bannano Huawei: blocco anche per gli aggiornamenti Android

Il Dipartimento del Commercio degli Usa ha messo in atto un divieto di importazione contro il colosso cinese. Questo si ripercuote non solo fisicamente ma anche lato software, sono infatti sospesi gli aggiornamenti sui dispositivi mobile dell’ azienda. Al momento il divieto sembra sospeso fino a metà agosto, ma il CEO del secondo produttore al mondo di smartphone ha annunciato di avere un “piano B”.

La “ruota di scorta di Huawei: un possibile futuro senza Android

Il sistema operativo proposto dall’ azienda sembra essere un ecosistema unificato per telefoni, computer, tablet, televisori, automobili, wearable e altri prodotti di casa Huawei. Stando a quanto comunicato funzionerà anche con le app Android e le web app: addirittura un’ app Android, ricompilata per il sistema Huawei, si dice abbia un rendimento più performante del 60%. Il roll-out potrebbe iniziare già in autunno e continuare fino a primavera 2020.

Huawei un sistema alternativo ad Android potrebbe essere pronto

Un sistema operativo silente

In realtà sono ormai 3 anni che Huawei si sta impegnando per preparare un sistema alternativo ad Android. Non è ancora chiaro se il software sarà una verticalizzazione AOSP. La società, infatti, è comunque libera di utilizzare una licenza su Android open source. Tuttavia, in mancanza di partnership dirette con Google, gli aggiornamenti, gli sviluppi e le implementazioni subirebbero dei rallentamenti consistenti. Il colosso cinese faticherebbe a compensare questo divario temporale, di fatto restando così sempre un passo indietro. Huawei però potrebbe aver scelto di utilizzare un’altra base su cui far girare un runtime di android, come fece il sistema BlackBerry 10 di derivazione Unix.

Il commento di Richard Yu – CEO di Huawei

Le dichiarazioni dell’amministratore delegato, fatte ad un gruppo, praticamente pubblico, su WeChat hanno seguito una una conferenza con il fondatore dell’azienda, Ren Zhengfei. Entrambi i dirigenti hanno tentato di calmare l’animosità proveniente dai ferventi tifosi e dai nazionalisti che hanno abbandonato i prodotti Apple in favore della compagnia, affermando che i patrioti non usano necessariamente prodotti Huawei.


Like it? Share with your friends!

What's Your Reaction?

Rabbia Rabbia
0
Rabbia
Confusione Confusione
0
Confusione
Felicità Felicità
0
Felicità
Amore Amore
0
Amore
Paura Paura
0
Paura
Tristezza Tristezza
0
Tristezza
Wow Wow
0
Wow
WTF WTF
0
WTF
Alessandro Santucci

author-publish-post-icon
Videogiocatore nato, perito informatico, lettore, nerd, imprenditore digitale.. Mi piace definirmi "Apprendista": un apprendista multidisciplinare, essere apprendisti è uno stile di vita, non si smette mai di imparare.