fbpx
Gli Stati Uniti bannano Huawei ma l'azienda ha un sistema operativo alternativo ad Android

Huawei riceve la terza deroga dal Ban al commercio con gli USA


Si torna a parlare di Huawei e del rapporto (molto) complicato con il governo USA a causa del Ban imposto dal presidente Trump.

 

Huawei e Ban Usa: la storia infinita

Per la terza volta quest’anno, il Dipartimento del Commercio USA ha rilasciato una deroga di altri 90 giorni al divieto per le aziende statunitensi di intrattenere rapporti commerciali col colosso cinese delle telecomunicazioni. La nuova deroga è in vigore a partire dal 18 di novembre, e segue quelle ricevute già in agosto e maggio di quest’anno.

“L’estensione temporanea della licenza generale permetterà ai fornitori di continuare a rifornire i clienti anche nelle più remote aree degli Stati Uniti, che verrebbero altrimenti abbandonate “all’oscurità”, ha affermato il Segretario del Commercio WiIlbur Ross in un comunicato ufficiale.

Donald Trumo

Il segretario ha anche aggiunto in un intervento sul Fox Business Networkci sono già abbastanza problemi con i servizi telefonici nelle comunità rurali, non vogliamo tagliarle completamente fuori. Quindi uno dei maggiori propositi di questa deroga è permettere a queste zone di continuare ad operare ed essere connesse”.

A dispetto della deroga, Huawei viene comunque esclusa dal pre-caricamento nei suoi smartphone dei servizi Google (le Google Apps), così come già successo su Mate 30 Pro, e potrà rifarsi esclusivamente alla componente open source di Android.

Il portavoce di Huawei, in un comunicato recapitato a The Verge, ha affermato: “Estendere la Licenza Generale Temporanea non avrà un impatto sostanziale sul business di Huawei. Questa decisione non placa il malcontento generale, Huawei continua ad essere trattata in maniera poco corretta. “

 

 


Condividi la tua reazione

Confusione Confusione
2
Confusione
Felicità Felicità
8
Felicità
Amore Amore
2
Amore
Tristezza Tristezza
10
Tristezza
Wow Wow
5
Wow
WTF WTF
10
WTF
Livio Marino

author-publish-post-icon
Sangue siciliano, milanese d'adozione, mi piace essere immerso in tutto ciò che è tech. Passo le giornate dando ordini ad Alexa, Google ed al mio cane, Maverick.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link