fbpx
IGOODI

IGOODI inglobata da GELLIFY: nuovi investimenti e prospettive di crescita


IGOODI è una startup italiana B2B specializzata nella creazione di avatar digitali e GELLIFY è una piattaforma di innovazione B2B che seleziona e finanzia startup innovative per farle crescere nel settore digitale.

IGOODI è entrata nell’universo GELLIFY

IGOODI ha visto la luce nel 2015, grazie ad un’intuizione di Billy Berlusconi.

L’idea è quella di colmare la mancanza di “fisicità” nel mondo digitale e di creare un’interazione tra mondo tangibile e mondo virtuale.

Tramite il progetto “The Digital You” l’obiettivo è quello di creare avatar digitali, cioè modelli 3D, scansionando le figure umane in poche ore, ma con la massima precisione.

Grazie a tecniche di fotogrammetria ed un processo di misura biometrica, si tende a creare un sé stesso virtuale identico all’originale fisico.

The Digital You: quali pezzi compongono il puzzle?

IGOODI_cabinSono essenzialmente tre i componenti che danno vita a The Digital You:

  • The Gate – Una cabina di scansione automatizzata equipaggiata di decine di fotocamere ad alta risoluzione che rilevano le misure antropometriche del soggetto con estrema precisione
  • Una piattaforma tecnologica
  • Un’applicazione mobile – Interfacciandosi con la piattaforma tecnologica permette all’utente di gestire il proprio avatar; disponibile per iOs e Android

Il ruolo di GELLIFY

igoodi_avatarA questo punto diventa chiaro il ruolo di GELLIFY a supporto del team di sviluppo.

IGOODI rappresenta una scommessa aperta che GELLIFY ha deciso di portare avanti insieme a noi – dichiara Billy Berlusconi, CEO di IGOODI.

Questa scommessa riguarda l’ingresso del corpo delle persone nel mondo digitale attraverso la presenza della propria immagine dinamica, e questo può avere molteplici applicazioni nel B2B e rivoluzionare anche molti ambiti del B2C“, (Business to Consumer, n.d.r.).

L’ingresso di IGOODI nel portafoglio di GELLIFY rafforza la nostra presenza nell’ambito dello sviluppo di tecnologie innovative applicate alle intersezioni tra il mondo fisico, quello digitale e il design – dichiara Fabio Nalucci, CEO e Founder di GELLIFY.

Siamo certi che molti ambiti del B2B potranno giovare di queste tecnologie ed offrire ai propri utenti nuovi potenziali“.

I campi di applicazione di “The Digital You”

Non solo social network nell’uso di un proprio avatar, ma anche moda, sport e benessere, salute ed intrattenimento.

Per esempio, nel campo della moda, i book dei modelli potranno essere sostituiti dagli avatar per essere sicuri di aspetto e misure fisiche, eliminando il problema di resi, specie nell’e-commerce.

Per quanto riguarda la salute basta pensare, per esempio, all’ortopedia e alla stampa di tutori 3D coerenti con le misure fisiche del paziente.

Nell’ambito della riabilitazione motoria, invece, l’uso dell’avatar è utile per stimolare i neuroni specchio e facilitare il riapprendimento del movimento.

Un avatar digitale in ambito sportivo è utile per trasmettere dati aggiornati a personal trainer, nutrizionisti e medici dello sport.

Infine in ambito gaming, un personaggio digitale consente un’immersione più completa nell’ambiente, che sia di un gioco “classico” o di un “e-sport”.


Matteo Bonanni

Musicista di professione e malato di tecnologia per indole, mischio sempre musica e tecnologia senza soluzione di continuità perché mi piace circondarmi di cianfrusaglie tecnologiche mentre faccio tutto il resto!