fbpx
CulturaTech

Instagram: la scienza spiega il successo del social network

Instagram è il social network del momento e, a spiegarne le motivazioni, è la scienza!

instagram

Instagram è il social network del momento, ma a cosa è dovuto il suo successo? A fornire una possibile spiegazione è la scienza, che ha messo la piattaforma sotto una lente d’ingrandimento per vederne tutti gli aspetti.

Un po’ di narcisismo non fa mai male

Il social network delle foto Instagram permette ad ogni utente di far fuoriuscire il proprio narcisismo che, più velato oppure no, si realizza in una serie di scatti caratterizzati da filtri colorati, parrucche, pose e trucchi particolari.

Una ricerca svolta dall’Università di Swinburn e risalente al 2016 ha perfino rivelato l’esistenza di due tipologie molto differenti di narcisisti: grandiosi e vulnerabili. A caratterizzare i primi sono tratti come esibizionismo, insensibilità, estroversione, indifferenza e ricerca di consenso, mentre i secondi sono definiti da timidezza, inadeguatezza, ipervigilanza e rabbia reattiva.

I narcisisti vulnerabili in particolare troverebbero nel social network lo strumento ideale per cercare feedback positivi e rafforzare l’autostima, tramite la pubblicazione di foto di sé durante eventi importanti e capaci di impressionare i follower, di solito arricchite da hashtag in cui richiedere di essere seguiti.

Affermare la propria identità su Instagram

Stando a quanto rivelato da una ricerca condotta della United Kingdom’s Royal Society for Public Health, la piattaforma fotografica sarebbe un ottimo trampolino di lancio per l’auto-espressione e l’affermazione dell’identità. Ad affermarlo sono stati i giovani inglesi coinvolti nello studio che, di età compresa tra i 14 e i 24 anni, hanno risposto a domande su come i vari social avessero ripercussioni su 14 diverse questioni relative alla loro salute mentale o fisica.

Le loro risposte hanno permesso ad Instagram di totalizzare un punteggio positivo, così come Youtube, Facebook, Snapchat e Twitter, viste come piattaforme capaci di offrire la possibilità di esprimersi e di appartenere a una comunità, oltre che di offrire supporto emotivo con commenti e frasi di incoraggiamento.

Dietro ai lati positivi, però, la ricerca ha anche svelato l’altro lato del social network delle foto. Quest’ultimo porterebbe infatti con sé alti livelli di ansia, depressione, bullismo, uniti alla possibile creazione di sentimenti di inadeguatezza e bassa autostima!

Una piattaforma di svago

I miliardi di utenti di Instagram sfruttano la piattaforma per i motivi più svariati: chi per colmare il suo narcisismo, chi per ottenere un supporto, chi per pura curiosità.

La maggior parte delle persone, però, sfrutta il social network perché risulta capace di offrire loro una sorta di intrattenimento sociale, liberandoli allo stesso tempo dalle molte immagini politiche e di continua difficoltà presenti sulle altre piattaforme. A rivelare questo aspetto positivo del social è uno studio del 2018 dell’Università del Missouri-Columbia, su cui uno degli autori, ovvero TJ Thomson, ha voluto fornire un commento: “Molte persone vedono Instagram come un’oasi in cui possono sfuggire ai problemi e alle preoccupazioni della vita quotidiana”.

Maria Elena Sirio

Videogiocatrice dall'infanzia, innamorata del fantasy e dell'avventura (ma, soprattutto, di Nathan Drake), con una passione per il disegno, il cinema e le serie tv, che tenta di conciliare tutti questi interessi con la facoltà di Biotecnologie.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button