fbpx

Intel annuncia il processore Atom E3900 dedicato all’Internet of Things

Dalle auto autonome al riscaldamento gestito tramite lo smartphone passando per il frigorifero intelligente e per il sistema di sicurezza della propria abitazione: l’Internet of Things ha ormai travolto ogni aspetto della nostra vita, una tendenza che sembra destinata a crescere nel tempo e che viene alimentata dallo scarso costo dei sensori e dalla propensione […]


Dalle auto autonome al riscaldamento gestito tramite lo smartphone passando per il frigorifero intelligente e per il sistema di sicurezza della propria abitazione: l'Internet of Things ha ormai travolto ogni aspetto della nostra vita, una tendenza che sembra destinata a crescere nel tempo e che viene alimentata dallo scarso costo dei sensori e dalla propensione all'utilizzo del cloud.

Proprio per adattarsi a questo nuovo andamento del mercato hi-tech Intel ha deciso di sviluppatore il nuovo processore. A raccontarci Intel Atom E3900 è Jonathan Luse in persona, General Manager della sezione dell'azienda dedicata proprio all'Internet of Things.

Atom E3900 nasce quindi pensando alle possibili applicazioni nell'ambito dell'IoT tra cui l'automotive, l'imaging in campo medico, la produzione industriale e la già citata sorveglianza video.

techprincess_intelatome3900_utilizzi

Il risultato è un processore con performance superiori rispetto alla versione E3800, non solo dal punto di vista meramente computazionale ma anche nell'ambito dell'elaborazione grafica visto che è in grado di ospitare fino a 18 GPU. A bordo una struttura che va da 2 a 4 core e da 1.8 GHz a 2.0 GHz, accompagnati da un livello di sicurezza maggiore, dal supporto al 4K e dalla Intel TCC technology, che garantisce la sincronizzazione tra le parti in un micro secondo ottenendo così risultati eccellenti sia in campo automobilistico che nella robotica.

Intel Atom E3900 è stato inoltre progettato per durare circa 7 anni con una resistenza al calore che va dai -40° ai + 85° C così da poter sopravvivere anche in ambienti ostili.

Al momento, racconta Jonathan Luse, sono 43 le aziende che hanno avuto l'accesso anticipato al nuovo gioiellino di casa Intel, permettendo al colosso americano di correggere e migliorare il prodotto prima del lancio garantendo così il miglior processore possibile.

Intel Atom E3900 arriverà in Italia nei primi mesi del 2017; i prezzi non sono ancora stati formalmente annunciati ma dovrebbero essere analoghi a quella della famiglia E3800.


Erika Gherardi

author-publish-post-icon
Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link