CulturaNewsTech

Italiani e caffé: ecco come lo prepariamo

" 'Na tazzulella 'e café", cantava Pino Daniele, citando una delle buone tradizioni che contraddistinguono il nostro paese. La pausa caffé è per molti un rito irrinunciabile, ma anche un piacere unico nel gustare una buona tazzina di caffé. Ma questa "tazzulella" viene preparata nel rispetto della tradizione, o qualcosa è cambiato?

Si va sempre più di fretta e sembra che gli italiani non abbiano nemmeno il tempo di prepararsi un buon caffé, mandando in pensione la cara, vecchia caffettiera. È così che si preferisce fare uso di capsule monodose, per avere in pochi secondi un bicchierino pronto da gustare.
Questo trend è in crescita nel settore delle macchine da caffè per uso domestico; in particolare dominano le macchine a capsule Single Serve Espresso o monodose, che a giugno 2016 hanno rappresentato il 66,3% delle unità vendute e il 47,3% del valore delle vendite totali del mercato. È un segmento che continua a crescere in maniera sostenuta, grazie anche a un prezzo medio più basso delle macchine da caffè per uso domestico: 73 Euro, in calo del 5,2%.

Questo non significa che le macchine da caffè tradizionali stiano cedendo il passo alle Single Serve, poiché rimangono al secondo posto nelle vendite, nonostante il calo del 15,7%. Oltretutto, questa tipologia di macchine da caffè si sta attestando su un prezzo medio di 115 euro, in crescita.

Tuttavia c'è una variante per coloro che desiderano continuare a preparare il caffé appena macinato: stiamo parlando delle macchine da caffè superautomatiche. Queste dispongono di un macinacaffè incorporato che permette di non perdere l'aroma vero. Un ulteriore fattore favorevole è l'economicità del caffè acquistato in chicchi, piuttosto che in polvere o in capsule. Tutto questo ha portato a un picco di crescita del 43,7%, nonostante il prezzo medio di 385 euro.

Queste nuove comparse nella preparazione non hanno però comportato l'abbandono totale della moka: infatti, rappresenta il 28% dei pezzi venduti. Pertanto, la tipologia di ricarica prediletta è sicuramente la capsula che ha conquistato il mercato grazie alla sua praticità.

Questo non significa che gli italiani abbiano deciso di abbandonare il piacere di un buon caffè secondo tradizione. Semplicemente, hanno dovuto adeguare la modalità di preparazione a un ritmo di vita sicuramente più sostenuto. Ne è un esempio l'interesse costante per le macchine superautomatiche, che rappresentano anche un'ottima idea regalo per Natale.

infografica-jpg

Tags

Francesca Sirtori

Indielover, scrivo da anni della passione di una vita. A dispetto di tutti. Non fatevi ingannare dal faccino.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker