fbpx
CulturaNewsSpettacoli

James Michael Tyler è morto: interpretò Gunther in Friends

L'attore è scomparso all'età di 59 anni per un cancro alla prostata.

All’età di 59 anni, è morto James Michael Tyler, universalmente conosciuto per il ruolo di Gunther in Friends, barista del Central Perk perdutamente innamorato di Rachel Green. A dare la notizia è Variety, che riporta che l’attore si è spento domenica mattina, dopo una battaglia con un cancro alla prostata. Pochi mesi fa, James Michael Tyler era comparso nello speciale Friends: The Reunion in pessime condizioni di salute. Poco dopo, l’attore aveva annunciato al mondo intero lo stato avanzato della sua malattia. Questa la dichiarazione del suo portavoce:

Gli affetti di Michael lo conoscevano come attore, musicista, sostenitore della consapevolezza del cancro e marito amorevole. Michael amava la musica dal vivo, tifava per i suoi Clemson Tigers e si trovava spesso in avventure divertenti e non pianificate. Se lo hai incontrato una volta, ti sei fatto un amico per tutta la vita.

Addio a James Michael Tyler

Nato a Winona, in Mississippi, il 28 maggio del 1962, James Michael Tyler ha mosso i suoi primi passi nel mondo dello spettacolo durante gli anni ’90. Uno dei suoi primi ruoli è anche il più conosciuto. Già nel 1994 debutta infatti in Friends nei panni di Gunther. Memorabili i suoi sketch con Jennifer Aniston e con gli altri membri del cast, in gran parte incentrati sul suo amore per Rachel, evidente per tutti tranne che per la diretta interessata. Un ruolo di secondo piano ma fondamentale per l’economia di un pezzo di storia della televisione, portato avanti per 10 anni. Un legame talmente forte che neanche la malattia ha spezzato. L’attore ha così commentato la sua partecipazione all’attesissima reunion della serie:

Volevo farne parte, e nei piani iniziali avrei dovuto salire sul palco con loro e prendere parte a tutti i festeggiamenti. Era agrodolce, onestamente. Sono stato molto felice di essere incluso. È stata una mia decisione di non farne parte fisicamente e di fare un’apparizione soltanto tramite Zoom, principalmente perché non volevo portare un aspetto negativo, Non volevo che si arrivasse a un momento del tipo: “Oh, e comunque, Gunther ha il cancro”.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button