News

La morte di Bump e Flock

Bump e FlockOggi, per caso, perdendo tempo sull’App Store del mio iphone ho scoperto che Bump, famosa app per dispositivi Android e Apple sta chiudendo i battenti.
Il 31 gennaio smetterà di funzionare. Ma perché? Ho pensato: avranno avuto qualche problema sulla nuova versione o non sono riusciti a crearne una compatibile con iOS 7 oppure non hanno più soldi per produrla. E invece no, niente di tutto ciò. Bump insieme a Flock è stata acquisita da Google il 16 settembre 2013, il quale ha deciso di eliminare dal mercato le applicazioni perché concorrenti del suo nuovo sistema di scambio di dati.
Google infatti possiede già Beam, un servizio simile che sfrutta l’NFC, tecnologia che fornisce la connettività wireless bidirezionale a corto raggio, fino a un massimo di 10 cm.

Bump
Per i pochi che non sapessero cos’è o cos’è stato Bump, è un app che permetteva di collegare due smartphone di marche e modelli differenti attraverso un semplice movimento della mano simultaneo, tramite Bluetooth, in modo da poter condividere immagini, musica, video, contatti e documenti in pochi secondi.
In fondo Google non ha eliminato l’app, l’ha solo implementata all’interno di una nuova sua creazione.
Flock invece provvedeva automaticamente a creare album contenenti foto e a condividerle con amici e parenti.
Finisce quindi l’era di questa due applicazioni che hanno portato a loro modo, un nuovo modo di comunicare e condividere con gli altri.
Voi cosa ne pensate? Avete mai usato queste due applicazioni? Ne sentirete la mancanza?

Tags

Rossana Barbati

Media designer appassionata di hi-tech e telefilm polizieschi. Geek da sempre, mi piace leggere e acquistare qualunque prodotto tecnologico, da quello più funzionale a quello più strano. Essendo una regista la creatività fa da padrona nella mia vita.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker