fbpx
Lenovo
Mid adult male engineer checking car at automobile industry. Confident manager is examining production line at factory. He is wearing reflective clothing.

Lenovo rivela l’utilità della tecnologia negli ambienti di lavoro


Lenovo ha rivelato, tramite una ricerca globale, come le persone ritengano la tecnologia utile per creare ambienti di lavoro inclusivi e come permetta migliori opportunità di carriera.

Lenovo mostra gli interessanti risultati di una ricerca

Il 58% delle persone intervistate ritiene che la tecnologia stia già permettendo di creare ambienti di lavoro diversificati ed inclusivi; l’8% invece non è d’accordo.

C’è anche un 52% che ritiene che l’IA (l’Intelligenza Artificiale) sia la benvenuta quando si tratta di occuparsi di lavori noiosi (come burocrazia, timesheets, fatture ecc.); il 20% non è d’accordo.

Più di 15.000 persone hanno detto la loro

Il campione ha riguardato più di 15.000 persone sparse tra Brasile, Cina, Francia, Germania, Giappone, India, Italia, Messico, Regno Unito e USA e c’è comunque un 51% che ha paura che la tecnologia possa rimpiazzarli sul posto di lavoro.

Sono emersi altri aspetti positivi del ruolo della tecnologia, a detta degli intervistati: capacità di migliorare le opportunità e la qualità del lavoro (58%), facilitare avanzamenti di carriera (tra il 72% e l’85% degli intervistati), risparmio del tempo grazie alla rapidità di svolgimento di alcune attività (50%).

Il 30% afferma, poi, che le aziende di tecnologia dovrebbero contribuire al bene comune, rafforzare le economie e creare nuovi posti di lavoro.

I commenti di ha condotto la ricerca

Bob O’Donnell, Presidente e Chief Analyst di TECHnalysis Research, ha commentato: “È legittimo nutrire preoccupazioni sull’impatto delle tecnologie sui lavoratori, ma è altrettanto facile non tenere conto delle molte, incredibili cose che i nostri dispositivi fanno per rendere più facile e appagante il nostro lavoro.

I vantaggi offerti dai dispositivi tecnologici, dalla possibilità di conversare faccia a faccia con i colleghi in ogni parte del mondo, alla semplificazione e automazione degli incarichi più tediosi, hanno un impatto più profondo che mai sul nostro modo di lavorare“.

Dilip Bhatia, Vice President, User and Customer Experience della multinazionale cinese, ha dichiarato: “La nuova generazione di lavoratori, che si aspetta metodi di lavoro più flessibili, è cresciuta con dispositivi tecnologici “always-on” e ne sta promuovendo una rapida adozione negli ambienti di lavoro, sfumando di fatto la linea di demarcazione fra tecnologie consumer e aziendali e utilizzando i dispositivi per facilitare un’efficace integrazione fra lavoro e tempo libero.

La ricerca di Lenovo mostra un diffuso ottimismo per il potenziale ancora inespresso delle tecnologie intelligenti nel rispondere alle esigenze future della forza lavoro – dagli smart office ai dispositivi di produttività ultraportatili, fino agli strumenti di videoconferenza“.

Alcuni dati sulla ricerca

La ricerca è stata condotta in otto lingue su 15.226 persone nei dieci paesi indicati in precedenza; un campione composto da persone adulte e regolarmente online.

Il periodo di rilevamento è stato tra il 31 marzo ed il 27 aprile 2019 con un margine di errore, generale, di +/- 1% ed un margine di errore per ciascun paese di +/- 3%.


Matteo Bonanni

author-publish-post-icon
Musicista di professione e malato di tecnologia per indole, mischio sempre musica e tecnologia senza soluzione di continuità perché mi piace circondarmi di cianfrusaglie tecnologiche mentre faccio tutto il resto!
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link