FeaturedVideogiochi

Microsoft: le novità di Xbox One nell’intervista a Cédric Mimouni

Durante la Milan Games Week abbiamo intervistato il responsabile Xbox per l'Area Mediterranea.

Durante la scorsa Milan Games Week abbiamo fatto quattro chiacchiere con Cédric Mimouni, responsabile Xbox per l’Area Mediterranea. La nostra chiacchierata si è focalizzata sul futuro prossimo di Xbox e sui nuovi servizi che attualmente sono disponibili sulla console Microsoft.

Silvio Mazzitelli : Ciao Cédric, vorrei iniziare parlando dell’attualità di Xbox One. È appena uscito Forza Horizon 4, siete soddisfatti dei risultati raggiunti in termini di qualità del titolo e di ricezione da parte del pubblico?

Cédric Mimouni : Si siamo molto soddisfatti dei risultati. Nel mondo del gaming c’è sempre una variabile costante, ossia riuscire a mantenere la qualità e l’innovazione nei tuoi prodotti a uno standard alto, così aumenti le tue probabilità di successo.

Forza Horizon è uno di questi titoli: se guardiamo alla serie in senso più ampio possiamo notare come anche in passato non ha mai sbagliato un colpo. Nonostante siamo già al quarto capitolo della serie Forza Horizon, il gioco non dà nessuna impressione di ripetitività; in più è anche tecnicamente impareggiabile. Io l’ho provato su Xbox One X in 4K a 60fps al secondo, il frame rate è sempre stato stabilissimo. Quindi questa alta qualità nella cura di ogni aspetto permette ai fan della serie di non rimanere delusi e inoltre fa crescere la serie attirando sempre più persone.

SM Facciamo un passo indietro. Durante l’E3 di quest’anno la conferenza Xbox è stata considerata all’unanimità la migliore in assoluto. Oltre ai tanti grandi titoli presentati avete anche rivelato l’acquisizione e l’esistenza di diversi studi first party di grande qualità.

La domanda è: quando potremo vedere i frutti del lavoro di questi nuovi studi su Xbox? Riusciremo a vedere i risultati già in questa generazione di console o dovremo aspettare la prossima, che sembra ormai sempre più imminente.

CM La conferenza all’E3 ha dato due messaggi molto forti: il primo è il contenuto, che è fondamentale per far crescere la tua base di utenti e aumentare i tuoi fan. C’è stato uno sforzo molto forte da questo punto di vista con l’aggiunta di ben cinque nuovi studi first party, e di conseguenza si aumenta la forza di produzione e di creazione. Questa è una cosa che vedremo molto velocemente.

Ad esempio Playground Games, che è uno degli studi che, anche se ha sempre collaborato in passato, ora entra a far parte di Microsoft Studio ufficialmente, utilizzerà la forza delle loro tecnologie nella gestione degli open world per essere implementate anche su altri mondi attualmente in fase di creazione. Quindi secondo me questa è un’attualità chiaramente destinata a un futuro prossimo, ma l’obiettivo è quello di avere un numero di esclusive sempre maggiore e sempre più forti in maniera più veloce. Hanno già annunciato Gears of War 5, e secondo me le innovazioni sul contenuto arriveranno già sull’attuale ciclo.

La seconda parte della conferenza riguardava un futuro più indefinito: nel senso che il nostro ruolo in quanto hardwaristi è sempre stato quello di portare innovazione, sin dalla prima Xbox con diversi mezzi. Ad esempio con Xbox Live, poi con Kinect, che è uno degli applicativi più avanzati che esistono, anche se oggi è meno presente nel gaming, e l’uso della retrocompatibilità.

Quindi l’innovazione è nel DNA di Microsoft ed è normale guardare al futuro, ma quando arriverà non ne ho ancora idea, ma secondo me non è tanto questo l’importante, perché se guardiamo alla Xbox One X è già il futuro, perché è una console tecnologicamente avanzatissima che riesce a creare un gap tecnologico nello stesso ciclo in cui è nata in maniera forte.

SM A distanza di diversi mesi dall’introduzione di Xbox Game Pass com’è l’accoglienza e come si prevede di migliorare ulteriormente il servizio e sviluppare contenuti unici esclusivi?

CM L’Xbox Game Pass comprende un’offerta molto interessante: attualmente come tendenza è molto positiva e in costante crescita. È molto bello vedere che c’è entusiasmo da parte degli utenti per questo tipo di servizio.

Noi stiamo notando due effetti principali di risposta del pubblico: il primo è che un utente aumenta del 20% il tempo che passa a giocare. Esempio banale, esce Sea of Thieves a marzo, un utente non aveva intenzione di comprarlo per svariati motivi, ma è abbonato a Game Pass, lo prova, gli piace e continua a giocarci. Quindi gioca più ore che in precedenza. Altra cosa molto importante è che un gamer prova anche il 40% in più di giochi rispetto a prima. Chiaramente il portafoglio non è illimitato per nessuno, quindi alcuni giochi non si hanno intenzione di comprarli, ma uscendo nella selezione di titoli per il Game Pass, li si prova comunque, e spesso ci si può appassionare a giochi insospettabili.

Chiaramente l’offerta si arricchisce quando esce un titolo come Forza Horizon 4, che, come esclusiva, entra direttamente nel catalogo di Xbox Game Pass. l’utente vede l’inserimento di esclusive così importanti come un valore aggiunto al servizio, diventando ormai il cavallo di battaglia del Game Pass. Poi, agganciandoci al discorso della forza di produzione della domanda  precedente, avere più giochi ed esclusive vuol dire arricchire sempre di più le tue piattaforme, di conseguenza arrivano sempre più utenti e sempre più fan che giocano sulla tua piattaforma.

Xbox Game Pass si aggiunge a quello che l’industria già aveva e dà una nuova porta d’ingresso a delle persone che magari non giocavano ai nostri giochi in precedenza.

xbox-e3-2018-media-1

SM Cosa ci aspetta nel 2019 di Xbox One?

CM Dal punto di vista dei contenuti abbiamo già annunciato alcuni titoli per il 2019. Ad esempio Crackdown 3 uscirà a inizio anno, abbiamo annunciato Ori and the Will of the Wisps e il ritorno di Gears of Wars 5. Quindi sulla parte contenuti abbiamo annunciato un po’ di cose, poi arriveranno altri annunci in futuro come al prossimo E3. Per il resto siamo concentrati sul periodo attuale, soprattutto guardiamo già al periodo natalizio, con le nostre offerte contenutistiche che abbiamo tra Xbox One X e Xbox One S, Forza Horizon 4 e l’Xbox Game Pass.

SM Un’ultima domanda, quali sono i tuoi giochi preferiti e a cosa stai giocando attualmente?

CM Lo dico sempre, ho un personaggio a cui sono davvero affezionato, ed è Max Payne. Non esce da un po’, ma ad esempio con il terzo capitolo mi sono divertito molto. Poi Halo, perché c’è Master Chief che rappresenta il classico american hero nello stile supereroistico che a me piace molto.

Attualmente sto giocando invece a Shadow of the Tomb Raider, infatti mi è sempre interessato molto il genere adventure e da una decina di giorni a Forza Horizon 4 che riesce a darmi sempre grandi soddisfazioni.

Ringraziamo Cédric Mimouni per quest’interessante intervista.

Tags

Silvio Mazzitelli

Di stirpe vichinga, sono conosciuto soprattutto con il soprannome “Shiruz”, tanto che quasi dimentico il mio vero nome. Videogiocatore incallito sin dall’alba dei tempi, adoro il mondo videoludico perché dopo tanto tempo riesce sempre a sorprendermi come la prima volta. Scrivo ormai da diversi anni di questa mia passione per poterla condividere con tutti. Sono uno dei fondatori di Orgoglio Nerd e sono anche appassionato di tutto ciò che riguarda la cultura giapponese e la mitologia (in particolare quella nordica).
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker