fbpx
Attualità

Milan-Fiorentina è stata la prima partita di calcio trasmessa nel metaverso

La sfida di campionato segna un momento storico per la Serie A

Il match Milan-Fiorentina, disputato domenica 1 maggio, alle ore 15, a San Siro, e valido per la 35esima giornata della Serie A 2021-2022, è stato il primo incontro di calcio trasmesso nel metaverso.

Un qualcosa di storico che ha “investito” il calcio di italiano di una piacevole responsabilità, al momento dedicata agli utenti di Medio Oriente e Nord Africa: “Ci presentiamoha detto Luigi De Siervo, amministratore delegato della Lega Serie Acome pionieri di una fase storia piena di innovazioni tecnologiche che aprono la strada a rivoluzionarie possibilità di trasmissione, raggiungendo e coinvolgendo sempre più giovani tifosi in tutto il mondo“.

Un trampolino di lancio verso il futuro, che nel domani potrebbe catturare l’attenzione non solo sul calcio, ma anche su eventi sportivi in generale o di altro carattere, come ad esempio quelli dell’intrattenimento.

Milan-Fiorentina nel metaverso: come è stata

Come spiegato da Alessandro De Grandi, Ceo di The Nemesis, una delle due aziende, insieme a Consensys, che ha consentito questa trasmissione, il pubblico interessato alla partita ha avuto la possibilità di accedere una room virtuale, nel quale veniva proposto il match in streaming, e da lì ha potuto calarsi nella sfida utilizzando un avatar.
Per procedere gli utenti hanno dovuto scaricare – in maniera gratuita – un Nft (Non-Fungible Token): una specie di ticket digitale, che consente di interagire con gli altri tifosi e di inviare reaction a tutto quello che succede in campo.

Il metaverso si propone quindi ai tifosi come una “strutturata alternativa” all’impossibilità di andare allo stadio o di guardare la partita in televisione, senza dimenticare la possibilità di fare colpo sui più giovani. A tal proposito, De Siervo ha detto: “Vogliamo sfruttare la capacità della generazione Z di cogliere le novità, perché riteniamo il metaverso la nuova frontiera digitale dominante, capace di rivoluzionare il futuro del settore dell’intrattenimento. Un prestigioso obiettivo che siamo sicuri possa segnare una svolta anche per il futuro del calcio”.

Ti potrebbero interessare anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button