fbpx
NewsTech

MioDottore: l’indagine rivela che gli italiani si affidano alle app per monitorare la propria salute

Più di un italiano su quattro si affida alle applicazioni e ai servizi di fitness per monitorare la propria salute

MioDottore rivela, grazie ad un indagine, che un italiano su quattro preferisce utilizzare app e servizi per monitorare la propria salute. Scopriamo insieme l’indagine di MioDottore.

MioDottore indagine: le curiose novità

MioDottore è una piattaforma leader nel mondo della sanità privata che si occupa di connettere i pazienti e gli specialisti, rendendo l’esperienza sanitaria più umana. Oltre ad offrire all’interno del suo spazio, la possibilità di trovare e recensire il proprio specialista, MioDottore permette anche di gestire il flusso di pazienti migliorando l’esperienza dei nuovi pazienti.

In questi giorni, il noto servizio si è occupato di organizzare un indagine per scoprire le abitudini degli italiani in ambito sanitario. L’indagine è stata svolta a livello nazionale, effettuando un raffronto sugli altri paesi in cui opera MioDottore. Ricordiamo Polonia, Brasile e Messico. Questo ha permesso all’azienda di comprendere i trend emergenti e svelare le abitudini delle persone sulla propria salute.

Secondo quanto rilevato dallo studio, il 94% degli utenti si prende cura abitualmente del proprio benessere e, solamente il 6%, dichiara dichiara di non occuparsene e non svolgere dei check-up. L’attenzione dei pazienti italiani, nei confronti della prevenzione, è invece molto forte: oltre il 54% è sensibile a questa tematica effettuando regolarmente dei controlli anche quando non presenta delle patologie. Tra gli altri paesi controllati, il Brasile è quello con il numero più basso di pazienti che verificano con frequenza la propria salute.

Dall’indagine però, è emerso un altro dato interessante: oltre un quarto degli italiani usa la tecnologia per accertare il proprio stato fisico. I dati raccolti da MioDottore evidenziano che oltre un quarto degli italiani si affida alla tecnologia per indagare sul proprio benessere. L‘8% sceglie applicazioni specializzate mentre il 7% indossa dispositivi tech dedicati alla salute.

Inoltre, ben l’80% di noi abitanti del Bel Paese, dichiara di svolgere controlli, visite ed esami specifici per eliminare i dubbi su malesseri o altre problematiche. I Polacchi, invece, sono i più scrupolosi con una percentuale di 83 sulla stessa categoria.

MioDottore e la sua ricerca:  le differenze tra uomini e  donne

Una caratteristica importante, ha rilevato come gli uomini preferiscono evitare le visite dal medico preferendo le health app; nella nostra penisola i comportamenti tra uomini e donne sono diverse: le donne preferiscono prenotare visite mediche specialistiche per confrontarsi direttamente con un esperto. Anche gli uomini spagnoli convalidano la tendenza tricolore. Mentre ben il 35% di loro preferisce la tecnologia per la prevenzione.

La nostra ricerca evidenza un’evoluzione dei comportamenti e delle abitudini dei pazienti moderni e il fatto che, per gli italiani, le visite mediche sono considerate lo strumento chiave per verificare e tenere sotto controllo la propria salute. Il contatto diretto con un esperto e il confronto su dubbi e preoccupazione è basilare,” dichiara Luca Puccioni, CEO di MioDottore“Per questo MioDottore si impegna a fornire risposte concrete alle necessità dei suoi pazienti, affinché la connessione tra loro e gli specialisti sia sempre più umana, rapida e semplice.”

Tags

Michele Caliani

Innamorato del mondo e affascinato dalle cose impossibili. Convivo con il mio smartphone e la rete. Nella mia vita suono il pianoforte e nel tempo libero grattugio il violoncello.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker