FeaturedNewsTechViaggi

Motore a ioni: un aeroplano senza parti mobili

Un team di ricercatori del MIT è riuscito a creare il primo prototipo di aereo allo "stato solido"

Un team di ingegneri del Massachusetts Institute of Technology (MIT) ha annunciato di aver fatto volare con successo il primo prototipo di aereo a “stato solido”, dotato di un motore a ioni. Senza parti mobili, come turbine, e senza utilizzare di combustibile fossile, potrebbe significare un nuovo modo di volare.

Un futuristico motore a ioni

Alla base di questo apparecchio c’è un tipo di motore nuovo e completamente elettrico. Un aereo tradizionale produce la spinta necessaria a volare grazie all’azione meccanica di una turbina. Nel prototipo dell’MIT, invece, il principio di spinta è un “vento ionico“, anche chiamato spinta elettrodinamica. Due file di cavi ad alta tensione opposta sono posti sia davanti che dietro il velivolo. I cavi davanti ionizzano l’aria, nello specifico le molecole di azoto presenti. I cavi dietro poi accelerano questi ioni, creando un flusso d’aria che si traduce in una spinta sull’apparecchio, sufficiente a mantenerlo in volo.

Le possibili applicazioni

A parte il fascino che un motore a ioni può ispirare nei vari appassionati di fantascienza, questo tipo di motore potrebbe portare, nel futuro, a degli aeroplani più efficienti, più puliti e più silenziosi.

droni

Il fattore rumore potrebbe far arrivare questa tecnologia, più sul breve termine, su piccoli apparecchi come i droni, per cui è prevista una sempre maggiore diffusione anche in città, ma che sono attualmente molto rumorosi.

Fonte
CNN
Tags

Giovanni Natalini

Fin da piccolo amante di scienza, tecnologia e fumetto, studente magistrale di Ingegneria Elettronica e fruitore nel (poco) tempo libero di serie tv, Youtube e videogiochi.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker