fbpx
MotoriNews

Nikola One, l’autoarticolato ecologico made in USA

Dalle parole ai fatti. Trevor Milton, fondatore e CEO di Nikola Motor Company, ha concluso il grande evento a Salt Lake City durante il quale è stata mostrata l'anteprima di un nuovo autoarticolato a zero emissioni: "Questo camion arriverà sul mercato, ve lo prometto".

È così che il nuovo Nikola One è stato rivelato in anteprima con alcuni, brevi dettagli su come la compagnia abbia deciso di cambiare definitivamente l'industria americana dei camion con un veicolo pensato per migliorare la vita dei camionist, per ridurre i costi di manutenzione più bassi e annullare le emisisoni.

Vediamo nel dettaglio come questi aspetti verranno realizzati, partendo con l'abbattimento dei costi. Milton ha sostenuto che il peso di un Nikola One si aggira intorno alle 2000 libre in meno rispetto ad un veicolo diesel tradizionale. In questo modo, si può trasportare un numero maggiore di beni, dunque aumentare anche il guadagno ottenuto con ogni viaggio. Inoltre, incluso nel prezzo del noleggio, vi è un milione di miglia di idrogeno gratuito: si potrà fare il pieno a una delle 364 stazioni Nikola dislocate in tutto il territorio degli Stati Uniti e nel sud del Canada.

Per quanto riguarda l'annullamento di emissioni inquinanti, questo avverrà proprio in virtù dell'utilizzo di idrogeno, che comporterà la sola emissione di vapore acqueo e l'eliminazione del consumo di gasolio diesel. Inoltre, il Nikola One non avrà bisogno di costi di manutenzione e revisione come il cambio dell'olio o il refill di altri liquidi. Milton sostiene che il suo prototipo arriverà a percorrere 15.4 miglia con un gallone (4.5 litri), circa il doppio di un camion alimentato a diesel.

Infine arriviamo al comfort con una nuova cabina migliorata. Il guidatore potrà vedere meglio la strada grazie a una parte frontale più corta e la portiera verrà messa al centro della cabina, così da rendere più facili la salita e la discesa dal camion.

techprincess_nikolaone_presentazione

Nikola è un'azienda ancora giovane e i suoi prodotti dovrebbero cominciare a percorrere le strade americane dal 2020. Per farlo la società di Milton ha tretto una partnership con l'azienda Fitzgerald, partnership che prevede la costruzione dei primi 5000 camion. Una volta terminata la fase di rodaggio, l'azienda dovrebbe essere in grado di produrre 50.000 veicoli l'anno.

Infine, sono previsti anche una versione più economica di Nikola One, ossia Nikola Two, e i Nikola Shipments, con un software che dovrebbe organizzare la logistica connettendo i camionisti a tutti coloro che richiedono una consegna grazie ad un touchscreen presente in cabina.

Tags

Francesca Sirtori

Indielover, scrivo da anni della passione di una vita. A dispetto di tutti. Non fatevi ingannare dal faccino. Datemi un argomento e ne scriverò, come da un pezzo di plastilina si ottiene una creazione sempre perfezionabile. Sed non satiata.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker