MotoriNews

PACE!: il piano di Opel per il futuro

Dopo 12 mesi dal lancio del nuovo piano strategico i risultati sono positivi

Dopo 12 mesi dalla sua applicazione, il piano PACE! di Opel mostra i suoi frutti, con una generazione dei profitti sostenibile ed una possibilità di investire in nuove tecnologie, come la propulsione elettrica.

Il Piano PACE!

Il piano consiste in una riorganizzazione interna ed un taglio dei costi fissi, quest’ultimo arrivato fino al 28% nella prima metà dell’anno scorso. L’obiettivo di Opel, per ora raggiunto, è quello di tornare ad essere competitiva ed evitare la chiusura di alcuni dei propri stabilimenti. La dirigenza è stata ridotta di un quarto, e i costi di sviluppo dei veicoli si sono ridotti fino al 50% in seguito all’integrazione in Groupe PSA.

Michael Lohscheller Opel

Michael Lohscheller, CEO di Opel, dichiara: “PACE! funziona. Opel genererà profitti in modo sostenibile e diventerà elettrica e globale. Si tratta di un risultato di cui ogni lavoratore dell’azienda può essere orgoglioso. Negli ultimi dodici mesi siamo riusciti a riorganizzarci e abbiamo cambiato atteggiamento. Abbiamo registrato un utile di 502 milioni di euro nei primi sei mesi del 2018 e continuiamo a lavorare con il massimo impegno per raggiungere i nostri obiettivi“.

Opel Grandland X

Proprio per quanto riguarda gli obiettivi di riduzione delle emissioni, sono stati compiuti notevoli passi in avanti , grazie all’accesso alle avanzate piattaforme e tecnologie di propulsione di Groupe PSA. Per il 2020 è previsto in lancio di quattro veicoli elettrici, tra cui la nuova Corsa e la Grandland X PHEV, la prima ibrida plug-in di Opel. Per il 2024 è prevista almeno una versione elettrica per ogni modello Opel.

 

Fonte
Opel
Tags

Giovanni Natalini

Fin da piccolo amante di scienza, tecnologia e fumetto, studente magistrale di Ingegneria Elettronica e fruitore nel (poco) tempo libero di serie tv, Youtube e videogiochi.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker