Motori

Pod: le mini auto che si guidano da sole

TechPrincess_pod_auto_guidano_da_sole6 anni, mancano solo 6 anni all'introduzione della prima auto capace di trasportarvi ovunque vogliate senza che facciate alcuna fatica. 6 anni al primo veicolo marchiato Nissan che improvvisamente trasformerà i sogni asimoviani in realtà portando sul mercato le tanto attese auto capaci di guidarsi da sole. Nell'attesa però la concorrenza sembra essersi fatta più agguerrita. A sperimentare quelle che vengono ormai chiamate driverless car ci sono molte altre case automobilistiche e la sempre all'avanguardia società di Sergej Brin e Larry Page (Google), ma soprattutto diverse aziende, più o meno sconosciute, che hanno deciso di puntare più in basso per poter velocizzare i tempi.

I veicoli di cui vi sto parlando si chiamano "pod": monoposto, autonomi e, ovviamente, elettrici. L'idea di base è quella di sviluppare piccole auto capaci di percorrere percorsi predefiniti in tutta sicurezza permettendo al passeggero di controllare le email, vedere un film, giocare ad un videogioco o leggere le news, tutto tramite l'implementazione di un parabrezza touch che vi consente, tra l'altro, di visualizzare il percorso che il vostro veicolo sta seguendo. Ma non finisce qui: i pod saranno in grado di creare un comodo hotspot per poter connettere tutti i vostri gadget così sarete certi di essere sempre connessi.

auto senza pilota drivless per l'areoporto di heathrow londraIl futuro? A dire il vero la tecnologia è già pronta. La Transport Systems Catapult sta sperimentando queste nuove auto in una città dell'Inghilterra.  184.506 abitanti e 88 km quadrati di superficie, Milton Keynes è diventata una specie di laboratorio urbano, un modo efficiente per verificare come si comportano questi veicoli su larga scala e in un ambiente molto meno controllato di quello in cui operano normalmente. Sì, perché queste mini auto non sono una novità assoluta per la Gran Bretagna. All'aeroporto di Heathrow ad esempio vengono già sfruttati per il trasporto dei passeggeri da un terminal all'altro con ottimi risultati, peccato però che gli ULTra, questo il loro nome, siano solo programmati per percorsi che non superano i 4 Km.

Curiosi di sapere come funzioneranno? Vi lascio al video dimostrativo realizzato dal comune di Milton Keynes in collaborazione con la TSC.

Siete pronti ad abbandonare il volante?

Tags

Erika Gherardi

Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker