fbpx

Propel: disponibili in Italia i Battle Drones di Star Wars

L’ultima frontiera della tecnologia riguarda la produzione di droni, piccoli gioiellini telecomandati prodotti da aziende come Propel, uno dei principali produttori con sede in Inghilterra. Quest’ultima ha permesso l’incontro tra droni e una delle saghe cinematografiche più amate, Star Wars, annunciando l’arrivo in Italia di una “special edition” di Battle Drones, disponibile dalla prima settimana di […]


L'ultima frontiera della tecnologia riguarda la produzione di droni, piccoli gioiellini telecomandati prodotti da aziende come Propel, uno dei principali produttori con sede in Inghilterra. Quest'ultima ha permesso l'incontro tra droni e una delle saghe cinematografiche più amate, Star Wars, annunciando l’arrivo in Italia di una “special edition” di Battle Drones, disponibile dalla prima settimana di dicembre 2016.

I droni Star Wars, tutti numerati e rifiniti a mano nei più piccoli dettagli, sono solo un esempio di quanto l'azienda sta preparando per il 2017. I primi modelli disponibili in Italia sono tre: T-65 X-Wing StarFighter, Darth Vader’s Tie Advanced X1 e Speeder Bike, quest’ultimo direttamente da “Star Wars VI: Il ritorno dello Jedi”.

Ogni modello, costruito grazie a meccanismi molto avanzati racchiusi in una struttura piccolissima, contiene una tecnologia così sensibile e intelligente da permettere differenti tipologie di gioco: battaglie aeree a colpi di laser e multiplayer che daranno vita a un nuovo tipo di gioco, il Drone Gaming. Oltre a volare ad una velocità di oltre 50 km/h in meno di tre secondi, è possibile effettuare manovre speciali per imitare le famose battaglie di Star Wars, come il movimento a spirale o la tecnologia a propulsione inversa fanno volare le piccole astronavi in maniera molto realistica.

Grazie a questa nuova tecnologia, tutti i fan della saga e gli amanti dei droni possono incontrarsi sulla pagina Facebook Propel Star Wars Drones’, dove si ha accesso a contenuti aggiuntivi, suggerimenti su come volare al meglio per vincere nei combattimenti aerei grazie alla tecnica del dogfight e incontrare virtualmente altri piloti.

Darren Matloff, CEO di Propel, ha dichiarato: “Per quasi quarant’anni, innumerevoli fan di Star Wars, vecchi e nuovi, hanno sognato di poter pilotare direttamente il loro StarFighter ed ora, grazie alla nuova tecnologia a propulsione inversa, tutto questo è possibile! Abbiamo sviluppato dodici nuove tecnologie in attesa di brevetto, nell’ottica di dare vita ad un’esperienza con i droni che sia davvero inclusiva, coinvolgente e realistica per i nostri utenti e che consenta loro di manovrare liberamente, attraverso i cieli, questi piccoli gioielli tecnologici. In questo modo sarà possibile ricreare in modo accurato l’immaginario in cui abbiamo visto volare le astronavi di Star Wars.

Questi prodotti saranno in vendita a 269 Euro, disponibili in una prestigiosa confezione chiusa da un sigillo in ceralacca. I droni si troveranno in vendita presso i Disney store e altre catene di elettronica, oltre che sul sito di Propel. Non resta altro che augurarvi…che i droni siano con voi!


Francesca Sirtori

Indielover, scrivo da anni della passione di una vita. A dispetto di tutti. Non fatevi ingannare dal faccino. Datemi un argomento e ne scriverò, come da un pezzo di plastilina si ottiene una creazione sempre perfezionabile. Sed non satiata.