FeaturedNewsTech

Qualcomm: addio alla vendita degli iPhone in Germania

Apple dovrà cessare la vendita dei suoi smartphone in Germania!

qualcomm

Il deposito, effettuato da parte di Qualcomm, della cauzione per l’ingiunzione contro gli iPhone, costringerà ufficialmente Apple a cessare la vendita di questi ultimi in Germania.

L’ingiunzione di Qualcomm contro gli iPhone

Lo scorso 20 dicembre 2018 la Corte ha dichiarato Apple colpevole di aver violato il brevetto di Qualcomm sulla tecnologia di risparmio energetico utilizzata negli smartphone.

A confermare l’ingiunzione è stata proprio la società impegnata nel campo delle telecomunicazioni, che ha recentemente depositato la cauzione a copertura dei potenziali danni sostenuti da Apple per un totale di € 1,34 miliardi (Euro).

Le conseguenze della violazione

La violazione del brevetto di Qualcomm da parte di Apple porterà a delle gravi conseguenze per la società stessa. La corte ha infatti costretto quest’ultima a cessare la vendita, la commercializzazione e l’importazione ai fini di vendita in Germania di tutti gli iPhone che violano il brevetto.

La Mela dovrà inoltre ritirare i dispositivi coinvolti dai rivenditori di terze parti presenti nello Stato.

I dispositivi coinvolti dall’ingiunzione

A rientrare nei canoni dell’ingiunzione e, di conseguenza, anche nella cessazione della loro commercializzazione, sembrano non essere i dispositivi più recenti firmati dalla Mela.

Stando a quanto riportato nell’atto stesso rilasciato dalla Corte, infatti, a dover essere ritirati dal mercato saranno iPhone 7 e iPhone 8, che Apple aveva già provveduto a ritirare per precauzione dai propri rivenditori sul territorio.

Nelle intenzioni di Qualcomm vi sarebbe anche il desiderio di coinvolgere, nel divieto confermato dall’ingiunzione, anche gli ultimi modelli della Mela, ovvero iPhone X, Xs, Xs Max e Xr, ma la società non avrebbe ancora effettuato dichiarazioni ufficiali a riguardo.

Attualmente Apple sarebbe già al lavoro per rispettare i provvedimenti e rimuovere i propri dispositivi anche da rivenditori terzi, ma anche per effettuare un possibile ricorso in appello.

Cosa pensate dell’ingiunzione effettuata dalla società di telecomunicazioni e dei rispettivi provvedimenti attuati?

Tags

Maria Elena Sirio

Videogiocatrice dall'infanzia, innamorata del fantasy e dell'avventura (ma, soprattutto, di Nathan Drake), con una passione per il disegno, il cinema e le serie tv, che tenta di conciliare tutti questi interessi con la facoltà di Biotecnologie.
Next Article
Close

Adblock Rilevato

Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker