fbpx
FeaturedRecensioniTech

Recensione Huawei P Smart 2019: il vero best buy economico?

Huawei P Smart 2019 è l’erede di quei P Smart che ormai da anni conquistano, senza troppa fatica, la fascia bassa. La edizione sarà all’altezza dei suoi predecessori? E, soprattutto, è ancora lui il re degli smartphone low cost?

Huawei P Smart 2019: la scheda tecnica

Prima di iniziare naturalmente diamo un’occhiata alle caratteristiche tecniche di questo piccolo grande device.

Dimensioni: 155.2 x 73.4 x 7.95 mm
Peso: 160 g
Display: 6,21″ IPS LCD – 1080 x 2340 pixel
CPU: HiSilicon Kirin 710
GPU: Mali-G51 MP4
RAM: 3 GB
Memoria: 64 GB – espandibile tramite microSD
Rete: 4G LTE – Dual SIM
Connettività: Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac, Bluetooth 4.2, microUSB, GPS, NFC
Batteria: 3400 mAh
Fotocamera posteriore: 13 + 2 MP
Fotocamera anteriore: 8 MP
Video: Full HD @ 60 fps
Sistema operativo: Android 9.0 Pie con EMUI 9.0

Solido ed elegante

A prima vista questo Huawei P Smart 2019 non sembra assolutamente un device di fascia bassa. La scocca, in plastica, risulta sorprendentemente elegante, avvolge lo smartphone in maniera eccellente e nella colorazione nera vanta una finitura specchiata che piacerà sicuramente ai più vanitosi tra voi. Insomma, la sensazione è quella di un device solido e di qualità, cosa che gli consente di distinguersi agilmente dalla concorrenza. Una volta preso in mano poi non potrete fare altro che apprezzarne l’ergonomia e la leggerezza, mentre troverete meno soddisfacente il trattamento oleofobico. La back cover infatti trattiene moltissimo le impronte, cosa che vi costringerà a pulirlo piuttosto spesso.

Da segnalare la presenza del lettore d’impronte digitali situato sulla parte posteriore di Huawei P Smart 2019, mentre la cornice ospita il tasto di accensione/spegnimento e il bilanciere del volume, situati a destra, lo slot ibrido per SIM e microSD, in alto, e speaker, jack da 3,5 mm e connettore microUSB in basso. Inutile dirvi che avrei preferito il mio amato USB Type-C, ma alla fine è una scelta comprensibile considerando l’utenza di riferimento.

Colpisce infine anche il display da 6,21 pollici. Un merito che va sia alla resa generale, con colori convincenti e una buona luminosità, sia al piccolo notch che troviamo nella parte alta dello schermo, notch che contiene la fotocamera frontale. Naturalmente, come ormai accade per la maggioranza degli smartphone, potete nascondere la tacca aggiungendo una barra nera.

Dimenticavo: in basso trovate anche un LED di notifica che risulta però quasi invisibile, e di conseguenza piuttosto inutile.

Tutta la potenza necessaria

L’hardware di Huawei P Smart 2019 non è certo quello di un top di gamma, ma il processore Kirin 710, i 3 GB di RAM e la GPU Mali G51 MP4 gli donano tutta la potenza necessaria ad affrontare la quotidianità. A vostra disposizione poi trovate 64 GB di memoria interna, più che sufficienti per uso medio. Non vi bastano? Niente panico: potete usare lo slot della seconda SIM per una microSD.

Buona poi la connettività, con tanto di NFC per i pagamenti mobile, così come la batteria da 3400 mAh che vi consente di arrivare a fine giornata senza grossi problemi, a patto però che non lo stressiate particolarmente.

Ai fanatici della musica segnalo invece la presenza della radio FM e del già citato jack 3,5 mm. Nella media lo speaker per ascoltare i vostri brani preferiti ad un volume decisamente alto.

E il software? Niente di nuovo sotto il sole. Lo smartphone si presenta con Android 9 Pie e la EMUI 9.0.1. Il discorso quindi è quello già fatto per altri dispositivi del colosso cinese: l’interfaccia offre sì buone funzionalità aggiuntive, ma un redesign le farebbe davvero molto bene.

Una fotocamera discreta

Huawei P Smart 2019 si presenta con una doppia fotocamera posteriore, una principale da 13 megapixel, con apertura F/1.8, e una secondaria da 2 megapixel, predisposta al calcolo della profondità. Insieme vi permettono di ottenere scatti piuttosto discreti ma promossi considerando la fascia di prezzo del dispositivo. A migliorarli poi ci pensa l’ormai onnipresente intelligenza artificiale, IA che potete attivare e disattivare in ogni momento, sia prima che dopo lo scatto.

A disposizione poi avete anche utili funzionalità come la modalità Notte, l’HDR manuale e gli adesivi in realtà aumentata. Per i più esperti invece c’è la modalità Pro, che vi consente di regolare manualmente i singoli parametri.

E la fotocamera frontale? Contrariamente ad Honor 10 Lite, il quasi-gemello di P Smart che si presenta con 24 megapixel, abbiamo un sensore da soli 8 megapixel che non sorprende particolarmente.

 
 
 
 
 

    Huawei P Smart 2019: comprarlo o non comprarlo?

    Huawei P Smart 2019 è un eccellente dispositivo di fascia bassa. Con 249 euro infatti vi portate a casa uno smartphone bello, scattante e con una buona autonomia. Certo, non è sicuramente rivoluzionario: non c’è innovazione e le somiglianze con Honor 10 lite, che per altro costa meno, si sprecano. Insomma, mi è piaciuto ma affermarsi sul mercato con la concorrenza praticamente in casa sarà difficile.

    Huawei P Smart 2019

    • Design premium
    • Bello schermo
    • Buona autonomia
    • Eccellente rapporto qualità-prezzo
    • Ancora porta USB
    • Troppe somiglianze con Honor 10 lite
    Tags

    Erika Gherardi

    Amante del cinema, drogata di serie TV, geek fino al midollo e videogiocatrice nell'anima. Inspiegabilmente laureata in Scienze e tecniche psicologiche e studentessa alla magistrale di Psicologia Clinica, dello Sviluppo e Neuropsicologia.
    Next Article
    Close

    Adblock Rilevato

    Considera di supportarci disabilitando il tuo adblocker