fbpx
AutoMotoriNews

Renault Kangoo Van, la rivoluzione dei piccoli furgoni ha una parola magica: “Apriti sesamo”

Renault Kangoo Van 2021, la rivoluzione dei piccoli furgoni passa da qui

Nonostante non sia un argomento di cui trattiamo spesso, qui a techprincess adoriamo i furgoni. Pratici e poliedrici, gli LCV (Light Commercial Van, i veicoli commerciali leggeri) sono perfetti per i professionisti o per chi vuole un mezzo originale, carismatico e con tantissimo spazio. E il nuovo Renault Kangoo Van 2021 è arrivato per iniziare una rivoluzione nel mondo dei Van compatti. Moderno, dotato di motori turbo parchi e vivaci, Kangoo Van cala l’asso con la rivoluzionaria apertura lato passeggero, una vera e propria magia: “Apriti Sesamo“. Scopriamo allora cosa offre Renault Kangoo Van 2021 a livello di dotazioni, spazio, portata e tecnologia. Pronti? Caricate!

Renault Kangoo, una storia di successo: dal 1997 venduti più di 4 milioni di esemplari

Anche se non siete appassionati di furgoni o non siete dei professionisti, sicuramente avrete sentito parlare di Renault Kangoo. In Francia, ad esempio, è ormai il sinonimo di “furgoncino”, e questo è dovuto al successo straripante che ha avuto fin dal lancio nel 1997.

Basata sulla seconda serie di Renault Clio, uscita poi un anno dopo nel 1998, Kangoo rivoluzionò il mercato dei veicoli commerciali compatti. Fino a pochi mesi prima del suo arrivo, tutti i veicoli commerciali leggeri erano sostanzialmente delle versioni furgonate derivate quasi totalmente dalle utilitarie di successo delle case. FIAT Fiorino, ad esempio, altro non era che una versione furgonata di FIAT Uno, e così anche in casa Renault. Il predecessore di Kangoo, l’Express, era totalmente derivato dall’amata Renault Supercinque.

primo Kangoo

Kangoo cambia tutto: dal 1997 anche i furgoni di piccole dimensioni sono realizzati separatamente a livello meccanico, estetico e di carrozzeria dalle utilitarie su cui poggiano. E Renault Kangoo infatti si basa sulla meccanica di Clio, ma è un van in tutto e per tutto. Ha le portiere posteriore scorrevoli, una linea a “scatola” da vero furgone e quindi uno sfruttamento degli spazi decisamente migliore. Il risultato è un veicolo che si guida bene essendo derivato da Clio, ma che ha tantissimo spazio interno e una praticità da vero furgone. Queste qualità lo rendono perfetto per un uso professionale in versione Van, ma anche ideale in versione “Passeggeri” per l’utilizzo di tutti i giorni, per trasportare tante cose o per il tempo libero.

Il successo di Kangoo fu enorme fin dal debutto. La fabbrica di Maubeuge, in Alta Francia, realizzata specificatamente per Kangoo e dove viene prodotto anche oggi, venne letteralmente presa d’assalto, e le cose non cambiarono con la seconda generazione, nata nel 2007 e andata in pensione proprio quest’anno. Le due serie di Kangoo sono state prodotte in oltre 4 milioni di esemplari in 24 anni, un risultato davvero eccezionale. La terza generazione quindi eredita una storia a dir poco incredibile, che però ha bisogno di una scossa, di un’innovazione per fare l’ennesima rivoluzione nel mondo dei veicoli commerciali leggeri.

Nuovo Renault Kangoo Van 2021: non è più una “scatola da scarpe”

Ed ecco che arriva puntuale come un orologio la terza generazione, Renault Kangoo Van 2021. Fin dal primo sguardo si nota un cambio di passo notevole. Kangoo non è più tozzo, alto e squadrato come un classico furgoncino di questo segmento. Le linee sono decisamente più curate, più ricercate e influenzate tantissimo dalle nuove Renault, Clio e Captur in primis. Il frontale non manca di sfoggiare fari Full LED di serie su tutta la gamma, con la firma luminosa a C tipica di tutte le nuove Renault. La calandra cromata e il muso relativamente basso rendono Renault Kangoo Van 2021 molto automobilistico, ricercato e in qualche modo elegante.

Renault Kangoo Van 2021 frontale

Secondo i designer Renault, Kangoo è il primo furgone della Casa che perde la forma da “scatola da scarpe” al posteriore. Infatti le fiancate sono decisamente bombate, con un passaruota posteriore gonfio che ricorda le linee muscolose di Clio e più in generale delle auto della Règie. Il posteriore poi non può regalare per conformazione chissà quali fantasiose novità. La vista da dietro quindi offre una linea molto classica, con la chicca dei fari posteriori a LED di serie.

Renault Kangoo posteriore

All’interno poi la musica cambia ancora. Intanto, Kangoo offre anche la configurazione a tre posti, introdotta negli ultimi anni di produzione della precedente generazione. Le linee e i materiali austeri del vecchio Kangoo però lasciano spazio ad una plancia decisamente automobilistica. Il volante, i comandi del cambio e le linee generali della plancia sono le stesse di Clio, che ha secondo noi tra gli interni più eleganti e meglio realizzati del Segmento B. Il colpo d’occhio è davvero curato e moderno, con il grosso schermo dell’infotainment (optional) da 8 pollici dotato del sistema EasyLink visto sulle altre auto della Losanga. Non manca quindi la connettività con Apple Car Play e Android Auto, ormai indispensabile anche in ambito professionale.

Renault Kangoo Van interni

Telefoni, tablet e PC infatti sono ormai veri e propri strumenti di lavoro. Per questo, oltre alla connettività Kangoo offre tre prese USB e 4 prese a 12V, di cui una nel pianale di carico. Inoltre, c’è anche la ricarica Wireless per gli smartphone abilitati e un utilissimo sostegno mobile per lo smartphone montato di fianco al quadro strumenti. Questo può essere dotato di quadranti analogici e di uno schermo TFT a colori da 3,5 pollici oppure del quadro strumenti digitale da 7 pollici, lo stesso visto su Clio.

Due delle prese USB, poi, sono ubicate nel grosso cassettone sopra al quadro strumenti, che insieme al cassetto portaoggetti di generosissime dimensioni e ad altri vani porta la capacità dei vani portaoggetti a ben 66 litri. Lo schienale del sedile (o sedili se in configurazione 3 posti) del passeggero, inoltre, può essere abbattuto per ottenere una postazione di lavoro o un tavolo, per i pranzi in cantiere o sul luogo di lavoro. Non solo forma, quindi, ma anche tanta sostanza.

La praticità di Renault Kangoo Van 2021: 3,9 o 4,9 m3 e portata fino a 1 tonnellata

Renault Kangoo però mantiene il suo asso nella manica dove più conta: nella capacità e versatilità di carico. Sono notevoli la portata e il volume di carico. Lungo 4,48 metri, Renault Kangoo Van 2021 offre un volume di carico di ben 3,9 m3, che crescono fino a ben 4,9 metri cubi scegliendo il Kangoo Maxi. Questa versione allungata, grazie ai suoi 50 cm in più, offre un volume di carico paragonabile a quello del più grosso e voluminoso Trafic, che raggiunge i 5 m3. Questo rende Kangoo Maxi un vero e proprio punto di incontro tra i van piccoli e quelli più grandi.

Renault Kangoo Van 2021 vano di carico

La portata poi oscilla tra i 600 e gli 800 kg a seconda del motore scelto, che salgono ad 1 tonnellata scegliendo la versione Maxi. Tutti numeri interessanti e al vertice della categoria degli LCV, ma dove Kangoo sorprende è nelle soluzioni innovative e rivoluzionarie che adotta per il suo carico. Intanto, grazie alla linea “automobilistica” con i passaruota bombati, è possibile alloggiare perfettamente un Europallet dritto sul pianale senza alcun problema, grazie proprio alla larghezza maggiorata del corpo vettura e ai passaruota compatti.

Renault Kangoo Easy Rack System

Ci sono però due genialate pensate dagli ingegneri Renault. La prima è l’Easy Inside Rack: si tratta di un sistema molto semplice che permette di alloggiare oggetti molto lunghi senza perdere capacità di carico o il posto del passeggero. Sul soffitto del vano di carico di Kangoo, infatti, è presente una semplice struttura di metallo estraibile. Questa, una volta messa in posizione, permette di alloggiare in alto e assicurati oggetti lunghi tra i 2 e i 2,5 metri. Parliamo ad esempio di scale, tubi o simili oggetti che non toglieranno più spazio per il carico, o non dovranno più essere montati su un portapacchi esterno. Un’idea semplice ma efficace, che va a braccetto con la vera rivoluzione di Kangoo Van: le porte “Open Sesame”, “Apriti Sesamo”.

La rivoluzione di Kangoo: le porte “Apriti Sesamo” per il massimo della versatilità

I tecnici Renault sono riusciti ad ottenere un telaio così rigido e resistente da poter eliminare il montante centrale lato passeggero. Cosa significa? Che, se si sceglie l’opzione Open Sesame, aprendo la porta anteriore destra e la porta scorrevole lato passeggero si ottiene un’apertura continua di oltre 1,44 m. Il sedile del passeggero o la panchetta per i due passeggeri inoltre non vanno smontati, in quanto si ripiegano semplicemente nel pavimento, e la paratia divisoria è mobile e permette così di ottenere un van compatto con un solo posto a sedere ma con un vano di carico da 3,05 metri di lunghezza. Scegliendo la versione Maxi, inoltre, si ottiene un’apertura di più di 1,80 m e una lunghezza di carico di 3,55 metri.

Renault Kangoo Van 2021 Open Sesame

Ma Open Sesame non è utile solo per caricare lunghi oggetti. Grazie a questa configurazione, infatti, è possibile accedere al carico all’interno del proprio van con una necessità di spazio molto inferiore. Non sarà infatti necessario aprire il portellone posteriore, ma per caricare e scaricare la merce basterà accedere dalla grande apertura laterale. Una rivoluzione per tutti i professionisti che lavorano in città, dove a causa dei parcheggi non è sempre possibile aprire il doppio portellone facilmente.

Renault Kangoo Van 2021 porte

Infine, questa soluzione trova un altro utilizzo interessante con le conversioni degli specialisti. Per chi ad esempio necessita di un’officina mobile, alcuni specialisti sono riusciti a realizzare un allestimento con tre scaffali di attrezzi, uno in più del normale. Un’apertura così ampia e versatile quindi lascia spazio a diverse interpretazioni e allestimenti per gli usi più disparati.

La meccanica di Renault Kangoo Van 2021: piattaforma CMF-C, motori turbo e versione elettrica

Renault Kangoo Van 2021 quindi è molto carino esteticamente, moderno e ha una praticità mai vista tra i vani compatti. Il merito è anche della piattaforma su cui poggia il nostro protagonista di oggi. Non abbiamo infatti una vetusta piattaforma dedicata ai soli veicoli commerciali, anzi. Kangoo usa la piattaforma modulare CMF in versione C. Questa è la stessa usata dal monovolume Scénic e dalla media Mégane, entrambe apprezzate per silenziosità, confort e un’ottima guidabilità.

Su Kangoo i tecnici Renault si sono impegnati per ridurre la rumorosità, utilizzando vetri più spessi, pannelli fonoassorbenti maggiorati nelle portiere, sul cofano e in altre parti dell’auto. Grande importanza ha avuto anche la riduzione del peso, per ottenere consumi inferiori e una portata maggiore, ottenuta ad esempio tramite l’uso di un cofano in alluminio. Renault non è voluta scendere a compromessi sulla gamma motori. Ci sono infatti su Kangoo e Kangoo Maxi i due motori più apprezzati della attuale gamma della Losanga.

Renault Kangoo Van produzione

Da una parte abbiamo infatti l’ottimo 1.3 TCe turbobenzina a 4 cilindri, realizzato in collaborazione con Mercedes, che abbiamo provato pochi giorni fa in versione Mild Hybrid su Arkana. Un motore moderno e tecnologico, capace di offrire la giusta coppia fin dai bassi regimi per l’utilizzo gravoso e tanta verve a Kangoo. Questo 1.3 è declinato in due livelli di potenza, 100 CV e 200 Nm e 130 CV e 220 Nm. Entrambi sono poi accoppiati al nuovo cambio manuale a 6 marce, con il più potente abbinabile anche al cambio automatico EDC a doppia frizione a 7 marce.

Essendo un veicolo commerciale destinato a lavorare, non manca un motore diesel, e che motore diesel. Parliamo infatti del pluripremiato 1.5 dCi, qui in versione Euro 6D BluedCi e offerto in tre “tagli”: 75, 95 e 115 CV. Tutti e tre i “tagli” sono disponibili di serie con il cambio manuale, con i due più potenti dotati anche di cambio automatico EDC. Il focus degli ingegneri si è concentrato sull’abbattimento dei costi totali di possesso. I consumi infatti non superano i 15 km/l nel ciclo WLTP, e i tagliandi vanno effettuati ogni 30.000 km o 2 anni.

Renault Kangoo E-Tech

C’è poi un grande ritorno, quello della versione elettrica del furgone Renault. Il vecchio Kangoo Z.E. si è però reincarnato nel rinnovato Kangoo E-TECH, dotato di un sistema derivato da quello di Zoe. Abbiamo quindi un motore da 95 CV e una batteria da 44 kWh. Questa versione è in grado di percorrere 265 km in ciclo misto WLTP, e si propone come nuovo mezzo “must-have” per tutti i professionisti che lavorano in città o per le consegne dell’ultimo miglio.

Un carico… di tecnologia: Renault Kangoo Van 2021 tra ADAS e telecamere geniali

La piattaforma CMF-C non porta solo una buona guidabilità, un telaio rigido e un peso ridotto. L’altro grande vantaggio nell’utilizzo di una piattaforma così moderna è la possibilità di avere tutti i sistemi di sicurezza attivi e passivi di ultima generazione. A livello di ADAS, infatti, Renault Kangoo Van 2021 è uno degli LCV più completi sul mercato.

Renault Kangoo schermo digitale

Non mancano infatti il Cruise Control Adattivo con funzione Stop&Go (con cambio automatico) e il sistema di mantenimento attivo di corsia. Questi insieme offrono anche il Traffic Jam Assist, che accelera, frena e sterza autonomamente in caso di ingorghi e traffico. Ma non si ferma qui: ci sono anche il sensore dell’angolo cieco, la frenata automatica di emergenza e i più “classici” fari automatici, sensori di parcheggio con retrocamera e l’inedita su Kangoo apertura e chiusura Keyless, molto interessante su un veicolo commerciale, spesso aperto e chiuso in continuazione.

Ci sono infine tre dispositivi molto interessanti. Da una parte abbiamo il Side Wind Assist, che aiuta il conducente in caso di vento laterale evitando sbandate o perdite di aderenza. Dall’altra abbiamo poi il Trailer Swing Assist, per aiutare la marcia con un rimorchio, e infine l’Extended Grip. Questo sistema gestisce la risposta di motore, cambio e controllo di trazione per massimizzare l’aderenza su fondi dissestati, su sterrato o nei cantieri, spesso polverosi e dissestati.

Renault Kangoo Van camera posteriore

Infine, chiudiamo con un’altra genialata dei tecnici Renault. Il più grande problema dei furgoni lamierati è sempre stata la visibilità posteriore, spesso critica. Oltre ad aumentare lunghezza e larghezza degli specchietti laterali, in opzione Renault Kangoo Van 2021 offre una inedita telecamera posteriore fissa, chiamata Rear View Assist. Questa piccola camera è posizionata sul tetto ed è collegata ad uno schermo fisso posizionato al posto dello specchietto retrovisore interno, sempre assente sui van lamierati. Questa telecamera è sempre attiva durante la marcia. Si comporta infatti come uno specchietto retrovisore “virtuale”, permettendo di vedere chiaramente ciò che avete dietro durante la guida. Un’idea già vista su alcune Cadillac e Range Rover, ma alla prima applicazione nel mondo degli LCV compatti.

Renault Kangoo arriverà a giugno, e presto la versione passeggeri

Renault Kangoo Van 2021 quindi ci ha piacevolmente sorpresi. Tra motori moderni e versione elettrica rinnovata, un’estetica moderna e automobilista, interni curati e tecnologici e delle innovazioni per il carico e la versatilità così importanti, Kangoo si prepara a iniziare la seconda rivoluzione della sua carriera.

Siamo anche parecchio curiosi di conoscere la versione passeggeri, che si preannuncia un valido compagno di vita per coloro che vogliono tanto spazio, versatilità e un mezzo personale e anticonvenzionale senza rinunciare a estetica, qualità e tecnologia. I prezzi non sono ancora stati annunciati per l’Italia, mentre sappiamo già l’inizio delle consegne, previsto per giugno di quest’anno. Speriamo di scoprire presto i prezzi di nuovo Renault Kangoo Van 2021, e di poter provare lui o la sua versione “monovolume” presto. E voi? Cosa ne pensate? Vi piaccciono i furgoni? Fatecelo sapere nei commenti e sui nostri canali social! Al prossimo veicolo commerciale!

Offerta
Master Lock 3040EURDAT Cavi Elastici con Ganci Invertito...
  • Uso del cavo: confezione da 6 pezzi da 60 cm, 80 cm, 100 cm per carichi di 40 kg - giardinaggio, trasporto, campeggio,...
  • GS Mark certificazione: qualità e sicurezza certificate
  • Design a gancio: gancio invertito per offrire un ottimo spazio utile di aggancio; gancio con estremità arrotondata per...
4 x 800 kg 4 m Cinghia Di Tensione Cinghie Tiranti Cinghia...
  • 4 cinghie a cricchetto, 800 kg, lunghezza 4 m, larghezza 25 mm, in un unico pezzo. Cinghia e cricchetto. Manico in...
  • Norma EN12195-2. Importante: Le nostre cinghie per il fissaggio del carico soddisfano i requisiti legali (fare...
  • La cinghia di ancoraggio di ingresso per quasi ogni uso. Per camperisti, trasportatori o spedizionieri. Per un facile...
SALEWA Toxo Casco, Unisex Adulto, Blue, Taglia Unica
  • Peso: 370 g
  • Struttura del casco: Hardshell
  • Genere: Unisex

Ecco la nostra prova di Renault Arkana e altre informazioni sulla Casa della Losanga!

Lo sapevi? È nato il canale di Telegram di techprincess con le migliori offerte della giornata. Iscriviti qui!

Giulio Verdiraimo

Ho 22 anni, studio Ingegneria e sono malato di auto. Di ogni tipo, forma, dimensione. Basta che abbia quattro ruote e riesce ad emozionarmi, meglio se analogiche! Al contempo, amo molto la tecnologia, la musica rock e i viaggi, soprattutto culinari!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button