fbpx

Rubner SMART: la nuova porta sostenibile con apertura automatica


Rubner Türen Srl è una società altoatesina che ha presentato la sua nuova porta Rubner SMART ad apertura automatica, completamente sostenibile e sicura.

Rubner SMART, la porta contact free, sicura e sostenibile

Dopo aver vinto il Sustainability Award, la porta SMART di Rubner Türen sarà ufficialmente presentata a fine 2019.

Scopo del premio, ideato nell’ambito della fiera Hotel, è stato quello di valorizzare le caratteristiche dei prodotti e dei progetti più sostenibili esposti.

Matthias Willeit di Rubner Türen commenta: “La nuova porta del futuro dalla volontà di trasformare la semplice porta d’ingresso in un elemento protagonista del comfort e del benessere di ogni abitazione.

Essa rappresenta un sollievo per tutti coloro che hanno bisogno di vivere la propria casa senza barriere (persone con difficoltà motorie, disabili o anziani), oltre che un moderno accessorio per chi vuole adattarsi al mondo 4.0 delle case intelligenti“.

Come funziona la porta SMART

Rubner SMARTIl principio è quello dei bagagliai delle auto moderne: all’interno della maniglia c’è un sensore che, una volta identificato il segnale criptato del trasponder dell’utente, crea un campo luminoso sul pavimento.

Con un semplice gesto della mano o del piede, all’interno del campo luminoso, si potrà sbloccare l’apertura della porta.

La porta si bloccherà automaticamente subito dopo l’ingresso della persona.

I colori del campo luminoso sono personalizzabili per far sì che questo campo sia sempre visibile in tutte le condizioni.

Il sistema è poi dotato di un sistema di sicurezza per impedire che la porta venga sbloccata involontariamente.

Il contact free non è l’unico sistema possibile, in alternativa si può optare per una keycard o una chiave classica.

Altre caratteristiche direttamente dalle parole di Willeit: “Rubner SMART combina tecnologia all’avanguardia con materiali naturali e neutri in termini di CO2: per la realizzazione vengono utilizzati pannelli di sughero, in particolare per l’isolamento, al posto della schiuma-PU standard del settore; legni europei in pannelli massicci; ed è rivestita con vernici ecologiche a base d’acqua.

La lunga durata garantisce un’impronta ecologica notevolmente ridotta. Inoltre, i suoi componenti possono essere in larga misura riciclati“.

A queste caratteristiche si aggiungono: antincendio, antieffrazione, insonorizzazione ed isolamento termico con benefici per il risparmio energetico fino all’80%.


Matteo Bonanni

author-publish-post-icon
Musicista di professione e malato di tecnologia per indole, mischio sempre musica e tecnologia senza soluzione di continuità perché mi piace circondarmi di cianfrusaglie tecnologiche mentre faccio tutto il resto!
                   










 
Sì, iscrivimi alla newsletter!
close-link